366* Buoni motivi per iniziare…

Diamo il benvenuto al 2016, con una bibliografia luccicante e nuova di zecca. Dedicata ai nuovi inizi. Un piccolo elenco di libri che speriamo vi tengano compagnia, vi diano il coraggio di iniziare qualcosa di nuovo…

Intanto, cominciate così, girando la prima pagina di un libro!

Start something new, start a book.

Scattate una foto delle vostre nuove letture per il 2016 e usate l'hashtag #startanewbook: le pubblicheremo sulla nostra pagina.

 

 

*Non ci siamo sbagliati, quest'anno avete un giorno in più per poter leggere, o fare un salto in biblioteca. Usateli bene questi 366 giorni, speriamo in nostra compagnia.


Trovati 33 documenti.

Atti osceni in luogo privato
0 0 0
Libri Moderni

Missiroli, Marco

Atti osceni in luogo privato / Marco Missiroli

Milano : Feltrinelli, 2015

I narratori

  • Copie totali: 16
  • A prestito: 12
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Questa è una storia che comincia una sera a cena, quando Libero Marsell, dodicenne, intuisce come si può imparare ad amare. La famiglia si è da poco trasferita a Parigi. La madre ha iniziato a tradire il padre. Questa è la storia, raccontata in prima persona, di quel dodicenne che da allora si affaccia nel mondo guidato dalla luce cristallina del suo nome. Si muove come una sonda dentro la separazione dei genitori, dentro il grande teatro dell'immaginazione onanistica, dentro il misterioso mondo degli adulti. Misura il fascino della madre, gli orizzonti sognatori del padre, il labirinto magico della città. Avverte prima con le antenne dell'infanzia, poi con le urgenze della maturità, il generoso e confidente mondo delle donne. Le Grand Liberò, così lo chiama Marie, bibliotecaria del IV arrondissement, dispensatrice di saggezza, innamorata dei libri e della sua solitudine, è pronto a conoscere la perdita di sé nel sesso e nell'amore. Lunette lo porta sin dove arrivano, insieme alla dedizione, la gelosia e lo strazio. Quando quella passione si strappa, per Libero è tempo di cambiare. Da Parigi a Milano, dallo Straniero di Camus al Deserto dei Tartari di Buzzati, dai Deux Magots, caffè esistenzialista, all'osteria di Giorgio sui Navigli, da Lunette alle "trentun tacche" delle nuove avventure che lo conducono, come un destino di libertà, al sentimento per Anna.

Su e giù per le scale
0 0 0
Libri Moderni

Dickens, Monica <1915-1992>

Su e giù per le scale / Monica Dickens

[Roma] : Elliot, 2015

  • Copie totali: 11
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Pronipote di Charles Dickens, cacciata da un’esclusiva scuola femminile e decisamente insofferente verso i balli delle debuttanti, Monica Dickens decise che era arrivato il momento di entrare nella vita vera. Rispolverò un corso di cucina francese e si fece assumere come cuoca, salutando la propria celebre e borghese famiglia. In questo divertente e arguto memoir, l’autrice racconta il dietro le quinte delle case benestanti in cui si trovò a lavorare, le ardue conquiste, gli abusi e le battaglie, con il tipico humour anglo-sassone. Tra soufflé afflosciati, arrosti caduti e scottature continue la giovane cuoca scopre la passione e la curiosità per un lavoro concreto e onesto. Il suo occhio per i dettagli, lo spirito giovane e perspicace, oltre a un innato senso per il comico e l’assurdo, rendono questo libro una lettura deliziosa come un romanzo, che non mancherà di appassionare i cultori di serie televisive come Downton Abbey e llpstairs Downstairs.

Funny girl
0 0 0
Libri Moderni

Hornby, Nick

Funny girl / Nick Hornby ; traduzione di Silvia Piraccini

Milano : Guanda, 2014

  • Copie totali: 19
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Vincere il concorso di bellezza locale di Blackpool è solo l'inizio per la giovane e affascinante Sophie Parker. Per sfuggire alla monotonia della vita dei suoi genitori e alla minaccia di un matrimonio senza amore, Sophie si trasferisce a Londra, decisa a diventare una star della tv. Londra è nel pieno fermento degli anni Sessanta e Sophie riesce a diventare la protagonista di una serie di grande successo trasmessa dalla BBC, mentre sul piano sentimentale un nuovo amore sembra schiuderle le porte della felicità. Ma dopo qualche anno Sophie si accorge che la vita non è un serial televisivo e che anche l'amore ha risvolti negativi...

Questa notte parlami dell'Africa
0 0 0
Libri Moderni

Soresina, Alessandra

Questa notte parlami dell'Africa / Alessandra Soresina

Milano : Piemme, 2014

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Emma ha trent'anni e lavora come avvocato nel prestigioso studio milanese di suo marito Lorenzo. La vita che ha costruito è esattamente quella che desiderava - riunioni, processi e serate mondane a cui è impossibile sottrarsi - ma non riesce a comprendere il senso di oppressione che prova ogni mattina al risveglio. Per questo tutti rimangono sconvolti quando annuncia la sua imminente partenza per l'Africa. L'arrivo in Mozambico, una terra così lontana da tutto ciò che ha conosciuto fino a quel momento, sancisce per lei l'inizio di una nuova vita, dove finalmente può essere davvero se stessa. Nuri vive ad Arusha, in Tanzania, ha ventidue anni e molti sogni nel cassetto, sogni segreti che non può confidare che al suo diario e che la metterebbero di sicuro nei guai se suo padre dovesse scoprirli. Sa che ci sono luoghi in cui i suoi desideri più arditi costituiscono la norma, ma per quella normalità lei è disposta a lottare, anche se in gioco c'è la sua stessa vita. Emma e Nuri, due donne agli antipodi, due esistenze apparentemente inconciliabili che si incrociano nella scelta di chi dice basta e vuole divenire artefice del proprio destino.

La vita non è in ordine alfabetico
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Bajani, Andrea

La vita non è in ordine alfabetico

Einaudi, 04/02/2014

Abstract: Il giorno in cui il maestro insegna ai bambini l'alfabeto è la fine e l'inizio di un mondo. La fine di un mondo in cui le cose succedevano e basta, e l'inizio di uno in cui possono essere messe in fila indiana in forma di parole. La vita intera passa attraverso le molteplici combinazioni di quelle ventuno lettere: sorprese, delusioni, imprevisti, nascita e crescita, persino la morte. Trentotto storie brevi, trascinanti e poetiche, piene di profonda leggerezza. Ciascuna di loro, una parola. Ciascuna di loro, il mondo. Sono epifanie scovate quasi per caso negli interstizi del quotidiano: lo smarrimento di una donna di fronte alla rottura di un braccialetto dei desideri, l'impossibilità di resistere dal prendere a calci un pallone che rotola per strada, il sollievo con cui si consegna a uno sconosciuto la propria storia sapendo che non lo si vedrà mai piú, il piacere perverso di rimettere in circolazione una banconota falsa ricevuta chissà dove. Con l'incanto prodigioso della sua scrittura, Andrea Bajani compone una commedia umana in miniatura, in cui ogni piccolo gesto può diventare una chiave per capirsi, e rendersi conto che la felicità, alla fine, sta dentro la piega che di colpo prendono le cose. *** "Abbiamo solo ventuno lettere, ha detto il maestro. Con quelle dovremo fare tutto: ridere, piangere, consolare, amare, contraddirci. Dire quando siamo felici, non far capire quando non lo siamo piú, ingoiare una parola che potrebbe ferire, tenercene una tra le mani come una cosa fragilissima e preziosa".

Vita e avventure di Sylvia Scarlett
0 0 0
Libri Moderni

Mackenzie, Compton <1883-1972>

Vita e avventure di Sylvia Scarlett / Compton Mackenzie ; traduzione di Elisabetta Stefanini

Roma : Elliot, 2013

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Il suo libro è come la vita disse D.H. Lawrence a Compton Mackenzie dopo aver letto la storia di Sylvia Scarlett, e non diversa fu l'accoglienza della critica, che vide nell'eroina di questo libro dalle tinte dickensiane il più esplosivo personaggio femminile apparso fino a quel momento nella storia della letteratura anglosassone. Era il 1918 e il romanzo fu uno dei maggiori successi del primo dopoguerra, ora riproposto al pubblico italiano in una nuova traduzione. La vicenda prende il via con Henry Snow, ormai vedovo, che si indebita giocando d'azzardo e truffando l'azienda per cui lavora, e quindi decide di scappare in Inghilterra insieme alla figlia Sylvia. Per sfuggire meglio alla polizia, la giovane si traveste da ragazzo e assume il nome di Sylvester. Il cognome di padre e figlia, da qui in poi, sarà sempre e solo Scarlett. I due si guadagnano da vivere ingannando chiunque capiti loro a tiro, finché l'incontro con il giovane Willy Threadgould non spariglia le carte: Sylvia se ne invaghisce, ma la sua identità mascherata e i ritmi di una vita in fuga rendono complicata la nascita della loro storia d'amore. Ha dunque inizio una corsa travolgente, un concitato susseguirsi di capriole e misfatti in una storia picaresca di furbizie, inganni e ribaltamenti. Giocata tutta sull'ambiguità dei sessi e sulla facilità di confondere i sentimenti per chi, da attore/bugiardo, è abituato a simulare, la storia sorprese i lettori dell'epoca e sorprende ancora oggi.

L'alfabeto dei sentimenti
0 0 0
Libri Moderni

Carioli, Janna - Possentini, Sonia M.L.

L'alfabeto dei sentimenti / Janna Carioli, Sonia M. L. Possentini

[Casalecchio di Reno] : Fatatrac, 2013

  • Copie totali: 23
  • A prestito: 7
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Età di lettura: da 5 anni.

Alfabeto Poli
0 0 0
Libri Moderni

Poli, Paolo <1929-2016>

Alfabeto Poli / a cura di Luca Scarlini

Torino : Einaudi, 2013

  • Copie totali: 4
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Sin dagli esordi Paolo Poli ha guardato il mondo con l'ironia fantasmagorica di chi sa che per restituire lo spirito delle cose, per disinnescare censure e conformismo, c'è bisogno di ridere, e di far ridere. Dall'asilo delle suore alla girandola dei travestimenti nell'avanspettacolo; dall'incontro con Hitler e Mussolini quando era un giovane balilla alle uscite con Laura Betti per rimorchiare in piazza di Spagna (Eravamo povere, ma belle e bionde); dalla cinghia tirata negli anni della televisione - quando mangiava soltanto un uovo sodo al giorno - allo scimmiotto peloso con cui andava a letto da bambino dopo aver visto King Kong (E da li poi ho continuato). Attraversando mezzo secolo di interviste (cartacee, radiofoniche e televisive - molte disperse, quasi introvabili), Luca Scarlini ha costruito un sillabario poetico e brillante: una sarabanda di racconti spericolati e divagazioni fulminanti. Sullo sfondo di un'Italia colta nei suoi aspetti meno prevedibili, sfila una galleria di personaggi indimenticabili, da Zeffirelli a Parise, da Franca Valeri a Pasolini. La celebre spigliatezza e il genio radente dello sguardo di Paolo Poli si coniugano a qualche sprazzo di garbata malinconia, fino a fondare in qualche modo un'etica della leggerezza. In ciascuno di questi lemmi infatti c'è una lezione da imparare (ridendo e scherzando, come dai migliori maestri), perché è un libro scritto vivendo.

Per dieci minuti
3 2 0
Libri Moderni

Gamberale, Chiara

Per dieci minuti / Chiara Gamberale

Milano : Feltrinelli, 2013

  • Copie totali: 35
  • A prestito: 5
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Dieci minuti al giorno. Tutti i giorni. Per un mese. Dieci minuti per fare una cosa nuova, mai fatta prima. Dieci minuti fuori dai soliti schemi. Per smettere di avere paura. E tornare a vivere. Tutto quello con cui Chiara era abituata a identificare la sua vita non esiste più. Perché, a volte, capita. Capita che il tuo compagno di sempre ti abbandoni. Che tu debba lasciare la casa in cui sei cresciuto. Che il tuo lavoro venga affidato a un altro. Che cosa si fa, allora? Rudolf Steiner non ha dubbi: si gioca. Chiara non ha niente da perdere, e ci prova. Per un mese intero, ogni giorno, per almeno dieci minuti, decide di fare una cosa nuova, mai fatta prima. Lei che è incapace anche solo di avvicinarsi ai fornelli, cucina dei pancake, cammina di spalle per la città, balla l'hip-hop, ascolta i problemi di sua madre, consegna il cellulare a uno sconosciuto. Di dieci minuti in dieci minuti, arriva così ad accogliere realtà che non avrebbe mai immaginato e che la porteranno a scelte sorprendenti. Da cui ricominciare. Con la profonda originalità che la contraddistingue, Chiara Gamberale racconta quanto il cambiamento sia spaventoso, ma necessario. E dimostra come, un minuto per volta, sia possibile tornare a vivere.

Giorni di zucchero fragole e neve
0 0 0
Libri Moderni

Allen, Sarah Addison

Giorni di zucchero fragole e neve / Sarah Addison Allen ; traduzione di Roberta Marasco

Venezia : Sonzogno, 2013

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Josey ha tre certezze: l'inverno è la sua stagione preferita; lei non è il classico esempio di bellezza del Sud; i dolci è meglio mangiarli di nascosto. Vive a Bald Slope, il paesino di montagna dov'è nata, rinchiusa nell'antica casa di famiglia ad accudire la vecchia madre. Ma di notte Josey ha una vita segreta. Si rifugia in camera a divorare scorte di dolcetti e pile di romanzi rosa. Finché un bel giorno, misteriosamente, nello stanzino nascosto dal guardaroba, dove l'aria profuma di zucchero, spunta un'esuberante signora che dice di essere venuta per aiutarla. Chi è quella donna? Perché il suo corpo odora di fumo di sigaretta e acqua stagnante? Perché sembra scappare da qualcosa o da qualcuno? Josey non farà in tempo a chiederselo, che il suo piccolo mondo sarà messo sottosopra. Scoprirà che in amore e in amicizia le certezze non esistono e che le persone, anche le più care, possono nascondere qualcosa di inconfessabile. Accettare questa sfida è la grande prova che Josey dovrà superare. E per lei sarà l'inizio di una nuova vita: la sua.

Nascita di un ponte
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

De Kerangal, Maylis

Nascita di un ponte

Feltrinelli Editore, 04/09/2013

Abstract: Nella città impossibile di Coca, in un immaginario West contemporaneo, sulla sponda del fiume, ai margini della giungla e della storia, tutto può cominciare a muoversi e a pulsare, tutto può cambiare per l'arrivo del Ponte e di coloro che lo faranno nascere. Come un potente magnete, il ponte attira a sé i destini incrociati di uomini e donne, visti fotograficamente in campo lungo, come massa eroica al centro di una storia corale, o zoomati fino al primissimo piano, nel dettaglio puntuale delle vite più diverse, nella geometria – lucida come un teorema – delle passioni. Ma la vera protagonista di queste pagine, insieme al Ponte, è l'incredibile lingua che lo plasma. Lingua "poietica", lingua necessaria e senza sbavature. Lingua capace, nel flusso inesausto delle parole, di nominare e scoprire le cose. In un tour de force inaudito, Maylis de Kerangal intona un canto epico, teso come i cavi che reggono quell'audace struttura

Lo specchio di Beatrice
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Dionisio, Marta

Lo specchio di Beatrice

Fazi Editore, 07/05/2013

Abstract: Un viaggio nel tempo. Due ragazze che si scambiano i ruoli, imprigionate l'una nel corpo dell'altra, in mondi ed epoche diverse: il nostro presente, e un passato prossimo che sembra però lontano anni luce. Non si tratta dei soliti anni Cinquanta, supersfruttati dai tempi di Pleasantville o Ritorno al futuro, né il Medioevo "saccheggiato" fin dai tempi di Uno yankee alla corte di Re Artù di Mark Twain. Piuttosto, i primi anni Quaranta, in vista dell'epilogo del fascismo e della guerra con i loro tragici, tutt'altro che fiabeschi colpi di coda. Jessica: sedici anni, jeans a vita bassa, irrequieta, disordinata, cellulare dipendente. Una teenager come tante. Beatrice: coetanea di Jessica, studiosa e assennata, ligia ai regolamenti di casa; guai a presentarsi in ritardo a cena, guai a saltare una lezione a scuola. Anche lei, in fondo, una teenager come tante. Impossibile? Tutt'altro, se si considera che Jessica vive nel 2010, mentre Beatrice è un'adolescente nell'Italia fascista degli anni Quaranta. Due destini paralleli che s'incrociano un magico giorno d'inizio estate quando, di fronte a uno specchio, i volti di Jessica e Beatrice si scrutano increduli, terrorizzati, un attimo prima che le due ragazzine si ritrovino proiettate l'una nel corpo dell'altra. Per entrambe è l'inizio di una serie di vicende tragicomiche, che le costringerà a misurarsi con mondi e regole sconosciute e a scoprire qualcosa di assolutamente nuovo su se stesse. Senza le puntate di Lost, senza Internet, lontana dalle amiche e dal fidanzato, Jessica si aggira come una sperduta Alice in un paese dalle poche meraviglie e dalle mille follie, dove le capita d'essere pedinata dalla governante, schiaffeggiata dal fratello per aver rivolto la parola a un ragazzo, costretta a un appuntamento combinato col rampollo di una ricca famiglia. Dal canto suo, Beatrice faticherà non poco a superare il terrore per la sveglia digitale, a non scambiare gli SMS per SOS, a respingere scandalizzata gli assalti dei ragazzi, destreggiandosi tra baruffe sentimentali per lei finora impensabili. Finché il peso della Storia non busserà alla porta di entrambe. Nel dramma dell'Italia occupata, come nella spensierata realtà dei nostri giorni, la penna nuova e fresca di Marta Dionisio ci regala una fiaba classica e moderna insieme, comica e romantica, con due protagoniste indimenticabili e accomunate dal privilegio non indolore di guardare oltre lo specchio dei nostri valori e delle nostre abitudini.

La traduttrice
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Alameddine, Rabih - Vighi, Licia

La traduttrice

Bompiani, 10/07/2013

Abstract: Aaliya Sobhi ha 72 anni, la sua città è Beirut. Ripudiata molti anni prima dal marito impotente, vive sola in un grande appartamento. Deve decidere ancora cosa iniziare a tradurre. E ha tempo per ricordare. Aaliya è stata una libraia e traduttrice in arabo dei capolavori della letteratura mondiale; una passione, quella di tradurre, coltivata nel silenzio, per il suo esclusivo piacere: nessuna di quelle traduzioni è mai stata pubblicata. Ma lei, Aaliya, ha continuato a farne, e sempre a partire dal primo di gennaio, all'inizio di ogni nuovo anno. Ma un giorno una luce diversa da quella che emanano i libri aveva illuminato la vita di Aaliya: Ahmed, un giovane profugo palestinese, aveva iniziato a lavorare nella sua libreria. L'amore per i libri avrebbe potuto intrecciarsi, come i tralci di una vite, alla passione tra i due ragazzi, ma l'odio e la guerra, in agguato, e i loro bagliori, come quelli dell'amore, ancora non si spengono. Dopo Il cantore di storie, Rabih Alameddine ci offre una favola contemporanea, una storia d'amore densa di lirismo, passioni, verità. Ma La traduttrice è anche un attestato d'amore per le pagine dei grandi libri, dei classici che, coltivati nel silenzio, alimentano la Storia.

Il curioso caso di Benjamin Button
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Fitzgerald, Francis Scott - Bortoluzzi, Laura

Il curioso caso di Benjamin Button

Feltrinelli Editore, 17/12/2013

Abstract: C'è qualcosa che può turbare le gioie di un padre quando gli nasce il primo figlio maschio in perfetta salute? Il signor Button crede di no, finché non incontra Benjamin per la prima volta. E non è affatto come lo ha immaginato per quei nove mesi, bensì un vecchietto, dall'apparente età di settant'anni, con radi capelli bianchi e una lunghissima barba grigia. Com'è possibile? Cos'è successo? Tutte le tinture nere del mondo, né i vestiti da neonato realizzati su misura potranno ingannare gli abitanti di Baltimora. E poi, il piccolo miracolo: a dodici anni Benjamin sembra iniziare a ringiovanire. Raggiungerà mai la giusta età? Tratto da "Racconti" pubblicato da Feltrinelli. Numero di caratteri: 54.085

L'inizio
0 0 0
Libri Moderni

Carballeira, Paula - Danowski, Sonja

L'inizio / Paula Carballeira, Sonja Danowski

Firenze : Kalandraka, 2012

  • Copie totali: 3
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Età di lettura: da 8 anni.

Se una notte d'inverno un viaggiatore
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Calvino, Italo

Se una notte d'inverno un viaggiatore

Mondadori, 17/07/2012

Abstract: Un viaggiatore, una piccola stazione, una valigia da consegnare a una misteriosa persona... Da questa premessa si possono snodare innumerevoli vicende, ma sono dieci quelle che l'autore propone in questo sorprendente e godibilissimo romanzo "È un romanzo sul piacere di leggere romanzi: protagonista è il lettore, che per dieci volte cominica a leggere un libro che per vicissitudini estranee alla sua volontà non riesce a finire. Ho dovuto dunque scrivere l'inizio di dieci romanzi d'autori immaginari, tutti in qualche modo diversi da me e diversi tra loro." (Italo Calvino)

Il centenario che salto' dalla finestra e scomparve
0 1 0
Libri Moderni

Jonasson, Jonas

Il centenario che salto' dalla finestra e scomparve / Jonas Jonasson ; traduzione di Margherita Podesta Heir

Milano : Bompiani, 2011

  • Copie totali: 47
  • A prestito: 12
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Le esilaranti avventure di Allan Karlsson hanno la capacità di generare sane e copiose risate. [Elisa Bottoli - Biblioteca di Castel Goffredo]

Cronache dal big-bang
0 0 0
Libri Moderni

Cronache dal big-bang : l'unica gioia al mondo e cominciare / a cura di Fabio Pierangeli e Lidia Sirianni ; conversazioni a cura di Paolo Di Paolo con Raffaele La Capria, Dacia Maraini, Melania G. Mazzucco, Antonio Tabucchi

Matelica : Hacca, 2011

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Sento l'esaltazione di un inizio al quale potranno seguire svolgimenti molteplici, inesauribili [...]. Vorrei poter scrivere un libro che fosse solo un incipit, che mantenesse per tutta la sua durata la potenzialità dell'inizio, l'attesa ancora senza oggetto. (Italo Calvino, Se una notte d'inverno un viaggiatore). Questo è un libro solo di incipit: i più significativi della letteratura mondiale (da Omero alla letteratura contemporanea) narrati, con svolgimenti molteplici, inesauribili, da una ventina di scrittori, a cui si aggiungono le testimonianze sulla potenzialità e difficoltà dell'inizio di Raffaele La Capria, Dacia Maraini, Melania Mazzucco e Antonio Tabucchi raccolte dallo scrittore e magnifico conversatore Paolo Di Paolo. Giulio Ferroni offre un esempio di commento agli incipit di Marías e la compagna di viaggio Lidia Sirianni una divagante e divertente antologia sulle tecniche di esordio rivelate da grandi autori stranieri. Il titolo, Cronache dal Big Bang, prende spunto dalla suggestiva immagine che appartiene ad uno dei libri più belli dedicato all'arte del raccontare, cui rendo omaggio: Bruno Traversetti e Stefano Andreani Incipit. Le tecniche dell'esordio del romanzo europeo, edito dalla Eri. Per loro, l'incipit resta il luogo per eccellenza liturgico dell'arte narrativa, è lo schiudersi di una forma complessa i cui contorni futuri si dilateranno a tutti i territori della nostra esperienza e della nostra sensibilità.

La libreria dei nuovi inizi
0 0 0
Libri Moderni

Banerjee, Anjali

La libreria dei nuovi inizi / Anjali Banerjee ; traduzione di Roberta Cristofani e Valentina Zaffagnini

[Milano] : Rizzoli, 2011

  • Copie totali: 18
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: C'è una vecchia libreria, a Shelter Island, dove ad aggirarsi in cerca di compagnia e buone letture non sono solo gli affezionati clienti. Qui, tra stanze in penombra, riccioli di polvere e parquet scricchiolanti, i libri hanno davvero un'anima e, quasi godessero di vita propria, sanno farsi scegliere dal lettore giusto al momento giusto... Che non si tratti di una libreria come le altre Jasmine lo capisce subito: in fuga da Los Angeles e da un ex marito che le ha spezzato il cuore, non si aspetta certo che ad accoglierla, accanto all'eccentrica Zia Ruma, siano gli spiriti della Grande Letteratura. E quando la zia parte, affidando proprio a lei la guida del negozio, saranno Shakespeare ed Edgar Allan Poe a svelarle a poco a poco i segreti del mestiere. E se Beatrix Potter la aiuterà a sedare orde di bambini scatenati e Julia Child le consentirà di accontentare anche le signore più esigenti in cucina, come potrà Jasmine resistere alle suadenti parole di Neruda, deciso, a quanto pare, a spingerla tra le braccia di un affascinante sconosciuto? La libreria dei nuovi inizi è una commedia romantica, e insieme un omaggio lieve e incantato al potere della letteratura. Perché in un buon libro c'è tutto: le emozioni, gli incontri e le risposte che possono anche cambiarci la vita.

Com'era all'inizio
0 0 0
Libri Moderni

Janisch, Heinz - Wolfsgruber, Linda

Com'era all'inizio / Heinz Janisch, Linda Wolfsgruber

Cinisello Balsamo : San Paolo, 2011

  • Copie totali: 3
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: «Chi sono io in realtà? E che cosa sarei, se tutto fosse diverso? Un orso polare? Un fiocco di neve? O addirittura una tigre che salta?». Heinz Janisch e Linda Wolfsgruber rispondono a una delle domande preferite dei bambini con un gioco dell'intelligenza. In modo lieve e facile ma filosoficamente profondo, si schiude nientemeno che il miracolo della creazione: «Com'era all'inizio, quando Dio ha pensato a me?». Età di lettura: da 8 anni.