Una classe di ragazzi delle scuole medie...

una ventina di libri di generi diversi...

un’ora a disposizione...

una bibliotecaria che legge...

uno strumento non proprio tecnologico…

 

... Questi sono gli ingredienti del progetto Lettori Vigili, che si compone di sette importanti fasi e che ha come obiettivo quello di rendere l’ascolto di un libro un punto di partenza per tanto altro.

 

Per farlo occorre essere "Vigili" nel senso di svegli, attenti e con una buona capacità critica.

 

>> fase uno_la scelta

Con molta attenzione vengono selezionati tra tutto il patrimonio dei libri per ragazzi della biblioteca circa 20-25 libri che spaziano dall’avventura al fantasy, dal romanzo storico all’umoristico e che hanno la caratteristica comune di essere libri con un incipit che funziona, in grado di attirare l’attenzione dei ragazzi.

>> fase due_l’accoglienza

Si incontra la classe, la si fa accomodare, si spiegano le regole del gioco e si consegnano loro delle palette con un lato verde e uno rosso, con le quali i ragazzi potranno esprimere il loro giudizio sul libro. Essendo in democrazia vince la maggioranza di palette verdi e solo in questo caso la classe potrà portare a scuola i libri “promossi”. (Anche per i libri bocciati però sarà sempre possibile una nuova vita, vedi fase sette).

>> fase tre_si legge

Si procede con la lettura ad alta voce degli incipit (e talvolta delle prime pagine); questa è un fase molto delicata perché richiede silenzio, attenzione, concentrazione da parte dei ragazzi e tanta bravura e passione nella lettura da parte della bibliotecaria, che deve sparire dalla scena per far uscire magicamente le parole del libro.

>> fase quattro_ognuno dice la sua

Dopo avere ascoltato le prime pagine del libro i ragazzi possono votare ed esprimere la loro opinione, aggiungendo riflessioni personali sullo stile, sui personaggi, sulla situazione narrata, azzardare collegamenti tra un libro e l’altro, avventurarsi in abbinamenti tra libri e film e chi più ne ha più ne metta.

>> fase cinque

I primi 10 libri promossi sono quelli che la classe può portare a scuola e scambiarsi durante il mese a disposizione.

>> fase sei

Scrivere commenti di gradimento, fare recensioni vere e proprie, diventare piccoli critici letterari fa parte della fase sei, la più tecnologica. Ogni commento lasciato dai ragazzi viene infatti anche pubblicato sull'Opac nella scheda del libro corrispondente, per dare suggerimenti e consigli di lettura a chi non sa mai cosa leggere.

>> fase sette

Anche i libri bocciati nella mattinata possono avere una seconda vita… per tutti coloro che ne erano rimasti affascinati è infatti possibile procedere con la prenotazione e passarli a ritirare nei giorni successivi all’incontro con la classe.