Community » Forum » Recensioni

In viaggio contromano
3 2 0
Zadoorian, Michael

In viaggio contromano

Milano : Marcos y Marcos, [2009]

Abstract: Poche storie, Ella e John hanno deciso: partiranno. Chi se ne frega dei divieti e delle ansie dei figli, al diavolo medici, paramedici, rompiscatole che ti ammorbano a suon di esami prescrizioni precauzioni. Ella ha più problemi sanitari di un paese del Terzo mondo, John non ricorda come si chiama sua moglie, ma insieme formano una persona intera. Di cose grandiose, se ne possono fare anche all'ultimo round. Anche dopo una vita che non ha nulla di straordinario. E allora? Si parte e stop. In barba a ogni cautela, ogni pallosa ragionevolezza, a ottant'anni suonati Ella e John balzano sul loro camper - un vecchio Leisure Seeker - e attraversano l'America da Est a Ovest. Partendo da Detroit, puntano dritti a Disneyland, lungo la mitica Route 66. Un vero e proprio viaggio contromano a base di cocktail vietati, hippies irriducibili, diapositive all'alba, malviventi messi in fuga. Un inno alla Strada, un caleidoscopio di paesaggi strepitosi e cittadine fantasma, ansie, sogni,paure; quello che è stato, che si è amato, quel che è qui e ora e più non sarà... perché la vita è profondamente nostra, teneramente, drammaticamenteìgrande, fino all'ultimo chilometro.

706 Visite, 2 Messaggi

Mi ha un pò deluso, sembra una cronaca tranne nei flash-back, che al contrario ti fanno pensare. Interessante l'epilogo che proprio non ti aspetti.

LUCA TOFFALINI
39 posts

Anch'io alcuni anni fa lo lessi e mi deluse.
L'ho riletto ora per il Circolo di Virgilio e l'ho apprezzato, magari sono passati gli anni e mi sento più vicino agli anziani protagonisti! Ne ho colto forse l'idea che vuole comunicare l'autore di rubare ancora qualche attimo di vita, di poter ancora decidere il proprio destino e di farlo per ricordare i bei momenti che furono e senza la frenesia della giovinezza.
Forse non è un testo semplice da accettare, in alcuni punti è crudo e non risparmia molto sugli aspetti della malattia e delle difficoltà che crea, ma secondo me è un libro che può emozionare.

  • «
  • 1
  • »

433 Messaggi in 407 Discussioni di 92 utenti

Attualmente online: Ci sono 6 utenti online