Community » Forum » Recensioni

Quella peste di Sophie
5 1 0
Segur, Sophie, comtesse de <1799-1874>

Quella peste di Sophie

Roma : Donzelli, 2016

Abstract: Se c'è una peste in gonnella quella è di certo Sophie: "un bel faccione fresco e allegro, due magnifici occhi grigi, un naso all'insù un po' grosso, una bocca grande e sempre pronta al riso e i capelli biondi, dritti come stecchi e tagliati a caschetto quasi come quelli di un maschio". Uscita dalla penna della nobile (e non a caso omonima) Sophie de Ségur, la piccola monella vive in campagna insieme ai genitori e passa le giornate a giocare con il cugino Paul e le amichette Camille e Madeleine. A differenza però dei suoi compagni di scorribande, che sono bambini modello, Sophie ha un bel caratterino: basta un niente per farla andare su tutte le furie, ha la testa dura, dice un sacco di bugie ed è una golosastra. Piena di curiosità e di spirito d'avventura, non fa che prendere bizzarre iniziative, che quasi sempre si trasformano in guai. Come quando, invidiosa dei boccoli di Camille e convinta che l'umidità arricci tutti i capelli, si piazza impavida sotto la grondaia per beccarsi scrosciate di pioggia in testa, ma l'effetto non sarà quello sperato... Di occasioni per combinare pasticci Sophie ne trova a non finire, e spesso ci vanno di mezzo dei malcapitati animali. Età di lettura: da 8 anni.

571 Visite, 1 Messaggi

Ironico, scorrevole, divertente.
Una bimbetta di 4 anni, Sophie, e il suo compagno di giochi nonché cugino di 5, Paul. Lei irrequieta e disubbidiente, lui buono e bravo, ma incapace di ostacolare in alcun modo le bizzarrie della bambina. Sophie impara sbagliando perché, come tutti i bambini di 4 anni, capisce di averne combinata una delle sue quando oramai è troppo tardi. La mamma a volte la punisce, a volte crede che il rimorso della bimba per le sue malefatte sia sufficiente.
Un libro in cui la morale c'è ma non si vede (o per lo meno non se ne sente il peso didascalico come in certi libri per l'infanzia - e non solo! - dai quali siamo sommersi!). Io mi sono divertita leggendolo e lo proporrò alla Scuola Primaria. I capitoli piuttosto brevi lo rendono agevole anche per quei giovani lettori che non amano avvicinarsi a libri troppo lunghi. Lo consiglio anche ai colleghi bibliotecari: da inserire tra gli acquisti!

  • «
  • 1
  • »

401 Messaggi in 378 Discussioni di 88 utenti

Attualmente online: Ci sono 5 utenti online