Community » Forum » Recensioni

Se esiste un perdono
0 1 0
Massimi, Fabiano <1977->

Se esiste un perdono

Longanesi, 2023

Abstract: La chiamano la Bambina del Sale, perché tutte le sere, quando il buio allaga la città, puoi incontrarla all’imbocco di un vicolo che vende ai passanti sacchetti in tela azzurra con dentro una manciata di sale, introvabile da tempo. Nessuno a Praga conosce il suo nome. Nessuno sa come si procura quella preziosa merce. La Bambina compare dopo il tramonto e scompare prima dell’alba, senza dare confidenza a chi incontra. Una moneta, un sacchetto. Tutto qui. È il 1938. Il furore nazista incombe sulla Cecoslovacchia e Hitler è alle soglie della città. La paura dilaga, soprattutto fra gli ebrei del Ghetto. Non c’è tempo, bisogna fuggire. Bisogna salvare i più deboli, come i bambini senza famiglia, come la Bambina del Sale. Un’impresa impossibile. Eppure c’è un uomo che ci crede, un inglese di origini ebraiche, Nicholas Winton, che tenta il miracolo: allestire treni diretti nel Regno Unito per mettere in salvo quanti più bambini possibile. Tra mille ostacoli logistici e politici, e con l’aiuto della giovane Petra che lo guida in una città a lui sconosciuta e colma di fascino, Winton sta per riuscire nel suo eroico intento. Ma la Bambina del Sale sembra non voglia farsi salvare. Perché quello sguardo sfuggente? Quale segreto nasconde? Il romanzo racconta la vicenda vera e dimenticata di sir Nicholas Winton, tornata alla luce grazie a un commovente video della BBC dove l’uomo ottantenne incontra a sorpresa i “suoi” bambini ormai adulti.

Moderators: Valentina Tosi

53 Visite, 1 Messaggi
LICIA TURRINI
23 posts

Ho letto questo romanzo in preparazione e durante il mio primo viaggio a Praga. Un racconto di finzione sullo sfondo storico della Praga a cavallo tra il '38 e il '39. Con questo libro ho scoperto la storia vera di questo gruppo di uomini e donne, britannici e cecoslovacchi, impegnati a salvare i bambini di famiglie perlopiù ebree, prima dell'imminente invasione nazista, col loro trasferimento nel Regno Unito a bordo di treni. Una storia avvincente ad ogni capitolo, inaspettata nella figura della voce narrante e commovente nel suo finale. Una bella storia che non si dimentica, come la città di Praga.

  • «
  • 1
  • »

918 Messaggi in 885 Discussioni di 125 utenti

Attualmente online: Ci sono 14 utenti online