Community » Forum » Recensioni

Cuore di cane
0 1 0
Bulgakov, Mihail Afanas'evic <1891-1940>

Cuore di cane

Milano : Biblioteca universale Rizzoli, 1989

Abstract: Il geniale scienziato sovietico professor Preobrazenskij ha fatto una scoperta meravigliosa: grazie a uno speciale siero di sua invenzione qualsiasi animale può essere trasformato in un essere umano. Il suo esperimento apparentemente ha un esito positivo, ma l'animale prescelto, un povero cane randagio, conserva, anche sotto la forma umana, tutta la sua natura canina, e questo causerà una serie di gravi problemi al professore.

Moderators: Valentina Tosi

43 Visite, 1 Messaggi
AURORA TOGNI
8 posts

In realtà, ho poi comprato una copia del libro, perché preferivo averne una copia personale.
Bulgakov è un autore dalla fantasia fuori controllo, enormemente produttiva e frizzante. Non solo, questo racconto è geniale nella sua costruzione, ma in così poche pagine riesce a toccare un'enormità di tematiche e questioni da capogiro. Cuore di cane è sicuramente una critica e una polemica contro il tempo che Bulgakov si trovava a vivere, ma ci sono anche tematiche più universali, come quella della genitorialità, della nascita, del possesso, dell'identità. C'è tutto e di più, e probabilmente nemmeno io ho colto tutto.
In ogni caso qualcosa di eccezionale!

  • «
  • 1
  • »

918 Messaggi in 885 Discussioni di 125 utenti

Attualmente online: Ci sono 15 utenti online