Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Paese Belgio

Trovati 14361 documenti.

Mostra parametri
Tavolette lignee
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bosoni, Alessandro

Le tavolette lignee da soffitto del MuVi di Viadana / fotografie di Alessandro Bosoni

[Viadana : Fondazione Daniele Ponchiroli, 2021]

Il potere o la vita
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fusini, Nadia <1946->

Il potere o la vita / Nadia Fusini

Il Mulino, 2021

Abstract: Un doppio ritratto, un affascinante enigma: i due ambasciatori, protagonisti di questo quadro, ci fissano con sguardo pensoso, diretto e al tempo stesso interiore. Ci affascina l'inquietante e indefinibile aria di mistero dei loro occhi seri, gravi, assorti in qualche segreto pensiero. Questo dipinto di Hans Holbein il Giovane mette in scena un'ossessione particolarmente forte nella corte scintillante di Enrico VIII, quella del potere e del comando, rivelandone il lato più oscuro. Cos'è quell'oggetto-macchia, lì in basso, che ingombra la scena? Un inciampo per lo sguardo, un pozzo di tenebra, a ricordarci la debolezza e la caducità della vita umana.

Renzo Piano & Renzo Piano Building Workshop
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ciccarelli, Lorenzo <1987->

Renzo Piano & Renzo Piano Building Workshop / Lorenzo Ciccarelli

Giunti, 2021

Abstract: Monografia su Renzo Piano ed il Renzo Piano Building Workshop.

Simmetrie
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Veneziani, Jacopo <1995?->

Simmetrie : osservare l'arte di ieri con lo sguardo di oggi / Jacopo Veneziani

Rizzoli, 2021

Abstract: La prospettiva di Masaccio può svelarci le ragioni profonde dei tagli di Fontana? I paesaggi sconfinati di Friedrich potrebbero essere una chiave di lettura della pittura di Rothko? È possibile che artisti così lontani abbiano un fondamento comune? Il futuro delle immagini del passato è nel nostro sguardo di osservatori del XXI secolo.

I sette pilastri dell'arte di oggi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Caroli, Flavio <1945->

I sette pilastri dell'arte di oggi : da Pollock alle bufere del nuovo millennio / Flavio Caroli

Mondadori, 2021

Abstract: «Del mio tempo mi interessa tutto. E se poi si tratta di arte, di creatività e di bellezza, semplicemente mi perdo». Flavio Caroli, tra i più noti e stimati critici e storici dell'arte italiani, ci ha fatto innamorare delle grandi opere del passato. In questo nuovo volume ci prepara invece al colpo di fulmine con «il genio del Duemila», individuandone i «pilastri», perché «non si può capire l'arte d'oggi se non se ne conoscono almeno le fondamenta». All'origine dei tanti linguaggi dell'arte contemporanea, Caroli identifica sette rivoluzioni maturate a partire dagli anni della Seconda guerra mondiale. L'avventura non può che cominciare con l'Action Painting e le tele di Jackson Pollock - accanto a lui, il francese Jean Fautrier, fondatore dell'Informale al di qua dell'Atlantico -, per proseguire con la Pop Art in un «mondo che sfugge in ogni modo dai confini dell'arte visiva tradizionale». Mentre poi fotografia e pittura figurativa, due linguaggi in combattimento tra loro da più di un secolo e mezzo, s'impongono attraverso gli scatti di Irving Penn e di Ugo Mulas, e i quadri di Francis Bacon e Lucian Freud: tutto è già pronto per le rivoluzioni successive. L'Arte Ambientale, il Minimalismo, l'Arte Concettuale, l'Arte Povera, la Body Art, l'autolesionismo nella Londra negli anni Settanta, la pioniera Marina Abramovi?, l'Arte Astratta, Anish Kapoor, «ponte mirabile fra arte d'Oriente e arte d'Occidente», fino agli «antimanieristici» anni Ottanta - che sempre, nei diversi secoli, più che chiudere il proprio tempo anticipano il secolo che sta per cominciare -, con protagonisti, tra gli altri, Jean-Michel Basquiat e Keith Haring. Caroli racconta la formazione e l'evoluzione di questi fondamentali snodi artistici, ne segnala le derivazioni, le eredità maturate e le proiezioni nel futuro. Tra ricordi personali, aneddoti e interpretazioni poetiche, accompagnati dalle immagini dei capolavori degli ultimi settant'anni, "I sette pilastri dell'arte di oggi" è un prezioso viatico per leggere la nostra contemporaneità con gli occhi dell'estetica.

Utrillo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tazartes, Maurizia <storica e critica d'arte>

Utrillo / Maurizia Tazartes

Giunti, 2021

Abstract: La figura e l'opera di Maurice Utrillo, nato nel 1883 a Montmartre da padre ignoto. Ci sono varie ipotesi, in merito, tutte nell’ambito degli artisti del tempo; finché nel 1891 un pittore catalano, Miquel Utrillo, ne assume la paternità e gli dà il cognome. La madre è Suzanne Valadon, modella e pittrice essa stessa. È lei che gli insegna a dipingere, e Maurice raggiunge una certa notorietà. Ancora giovanissimo manifesta però i segni di un’infermità mentale che lo condizionerà per tutta la sua esistenza, così come la dipendenza dall’alcol. Restano i suoi colorati e poetici paesaggi urbani, tema quasi esclusivo della pittura di Utrillo, svoltasi fino alla metà del secolo scorso lontana da ogni tentazione di avanguardia.

Dante e le arti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bussagli, Marco <1957->

Dante e le arti / Marco Bussagli

Giunti, 2021

La seconda ora d'arte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Montanari, Tomaso <1971->

La seconda ora d'arte / Tomaso Montanari

Einaudi, 2021

Abstract: Un viaggio alla scoperta di cento opere fondamentali, per imparare attraverso la bellezza a essere persone più umane e cittadini più consapevoli.

Arte a parte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pericoli, Tullio <1936->

Arte a parte / Tullio Pericoli

Adelphi, 2021

Abstract: Un quaderno di riflessioni sul mestiere, un abbecedario molto personale, un tentativo di autobiografia. E molto altro. Da qualche anno Tullio Pericoli conduce su se stesso, nel suo studio, una serie di curiosi esperimenti, di cui poi racconta i risultati in forma di libro. L'ultimo - questo - è per certi versi il più audace. Si trattava infatti di mettere alla prova gli occhi della fronte (come li chiama Pericoli) e gli occhi della mente, chiedendo ai primi di controllare tutto quello che la mano al lavoro faceva, e intanto ai secondi di addentrarsi nei «corridoi bui del cervello», riportando tutto quello che di inusuale gli accadesse di notare. I risultati della ricerca sono tanti quante sono le pagine di questo libro. In alcuni i lettori riconosceranno l'autore, ma altri hanno sorpreso lui per primo, spingendolo ad esempio a modi nuovi di vedere la pittura. Modi che Pericoli tenta di mettere definitivamente a fuoco anche per la via che gli è più naturale - ridisegnando cioè a matita le opere di alcuni suoi spiriti guida, da Morandi a Saenredam, alla ricerca dei loro segreti.

Per non morire d'arte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Nespolo, Ugo <1941->

Per non morire d'arte / Ugo Nespolo

Einaudi, 2021

Abstract: D'arte si può morire per la malinconia di un'avventura solitaria, vuota di teorie e teorici, per la vacuità dei gesti pensati eroici e persi tra gli accumuli di opere-merce dell'era dell'everything goes. Questo sostiene Ugo Nespolo, una delle figure piú interessanti del panorama artistico italiano, la cui significativa complessità dottrinale e teorica parla del fare arte come possibilità di dare ancora energia a un mestiere che pare lentamente evaporato. Ironia e gioco come mezzo espressivo di un linguaggio creativo ed ecclettico carico di apporti concettuali: «Non si può fare arte senza riflettere sull'arte».

Hals
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pescio, Claudio <1953->

Hals / Claudio Pescio

Giunti, 2021

Abstract: Frans Hals (Anversa 1582 circa - Haarlem 1666) è, insieme a Rembrandt e Vermeer, uno dei protagonisti della pittura olandese del Secolo d’oro. Nel suo periodo giovanile dipinge scene di genere, qualche opera di carattere religioso, soggetti popolari. Nella maturità sceglie il ritratto e dedica il resto della sua carriera a questa specializzazione. La sua capacità di rendere la scena movimentata, vivace, di cogliere gli stati d’animo, di far emergere addirittura rapporti e complicità nei ritratti di coppia o di gruppo ne fanno forse il miglior ritrattista del suo tempo; non raggiunge la profondità di penetrazione psicologica di Rembrandt ma è certamente uno dei pochi capaci di restituirci una scintilla di vita vissuta da individui in carne e ossa.

Hogarth
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Senise, Luigi <1967->

Hogarth / Luigi Senise

Giunti, 2021

Abstract: L'autore ripercorre la vita e l'opera dell'incisore e pittore londinese William Hogarth (1697-1764), artista particolarmente legato al mondo del teatro e della letteratura, con una propria collocazione originale nel panorama artistico inglese.

Arte e alchimia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zanchi, Mauro <1964->

Arte e alchimia : dall'antico al contemporaneo / Mauro Zanchi

Giunti, 2021

Abstract: Dal Medioevo in poi, l'iconografia alchemica occidentale viene trasmessa in Europa perlopiù in forma criptica, attraverso numerose illustrazioni, in manoscritti e libri a stampa. Misto di filosofia e magia, astrologia e chimica, misticismo e medicina, l’alchimia ha una tradizione che ha radici antichissime e profonde. Cinesi e caldei, egizi e babilonesi sono tra i popoli che ne sono stati indicati come i primi custodi. Un antico sapere segreto capace di mutare la materia e velato da simboli che non ha mancato di ispirare artisti di ogni tempo, da Beccafumi a Duchamp e oltre. Il mistero alchemico ha dato origine a un fantastico campionario iconologico, a composizioni bizzarre e allusive di difficile comprensione. Col prossimo dossier – che riprende in modo diverso e innovativo un tema svolto da Maurizio Calvesi e Mino Gabriele in un dossier del 1986 – proviamo a fornire una chiave per accedere a questo mondo nascosto.

Elogio delle donne
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Daverio, Philippe <1949-2020>

Elogio delle donne : (per fortuna sono diverse dagli uomini) / Philippe Daverio

Rizzoli, 2021

Abstract: Questo volume raccoglie alcuni scritti di Philippe Daverio su un tema che gli stava molto a cuore, quello del ruolo delle donne nella società, nella cultura e nella politica. Da autore appassionato delle storie del passato, messe in continuo dialogo con le idee e i fatti della contemporaneità, indaga con il consueto occhio attento le prime manifestazioni della centralità del ruolo femminile a partire dall'Italia dei primi secoli dopo il Mille. Le avventure di una serie di figure emblematiche, come Adelaide di Savoia e Matilde di Canossa, si intrecciano così a quelle delle protagoniste del Rinascimento italiano e si concludono con le vicende delle libere pensatrici della Lombardia di Sette e Ottocento. La seconda parte del libro racconta alcune donne dei primi anni del Novecento, rivoluzionarie ed eccentriche nelle idee e nei costumi: politiche, artiste, scrittrici anticonformiste; e poi delinea una serie di ritratti di personaggi femminili che hanno vissuto e respirato l'arte per il loro ruolo di muse, modelle, mecenati e collezioniste. Donne che, assieme agli artisti, sono state protagoniste meno conosciute, ma non meno importanti, della storia dell'arte.

Ruthart
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Carl Borromäus Andreas Ruthart : un pittore mitteleuropeo fra Milano, Venezia, Firenze, Roma, L'Aquila e Napoli / a cura di Gianluca Bocchi, Ulisse Bocchi

Parma : Grafiche Step, [2020]

Piemonte medievale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Caldano, Simone <1981->

Piemonte medievale : 55 luoghi da scoprire e visitare / Simone Caldano

Edizioni del Capricorno, 2020

Abstract: I monumenti medievali del Piemonte costituiscono un patrimonio storico, architettonico e artistico straordinario, spesso rimasto ingiustamente all'ombra di quello di altre più celebrate regioni italiane, e tuttavia meritevole di essere conosciuto, valorizzato, studiato. Questo libro vuole essere una guida per coloro che vogliono andare alla scoperta delle cattedrali, delle grandi abbazie benedettine e cistercensi, dei conventi degli ordini mendicanti, ma anche di quei siti distanti dalle città maggiori, ma non per questo meno importanti, che donano il piacere dell'esplorazione: pievi, cappelle, battisteri, dipendenze dei monasteri più importanti, chiese private e castelli. Ne esce l'immagine di un territorio ricchissimo, sensibile a orizzonti culturali di ampio respiro, complice la posizione di confine, ma anche capace di elaborazioni autonome e destinate a fare scuola. Uno strumento chiaro e divulgativo, ma anche rigoroso e documentato, punteggiato da curiosità che mirano a sfatare la regina delle leggende metropolitane sul Medioevo: quella secondo la quale si tratta di un'epoca monolitica, succube della dimensione religiosa e sempre uguale a se stessa. Di monumento in monumento, questo libro porterà il lettore a incontrare vescovi, canonici, abati, monaci, cardinali, marchesi, conti, duchi, castellani e persone comuni che gli dimostreranno l'esatto contrario

Santa Caterina di Concordia 1520-2020
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Santa Caterina di Concordia 1520-2020 : un "monasterio", una chiesa, una comunità / a cura di Enzo Ghidoni e Mauro Calzolari

Gruppo Studi Bassa Modenese, 2020

Abstract: Il volume presenta le vicende del monastero agostiniano di S. Caterina di Concordia (Modena) dalle origini alla soppressione del 1769 e la successiva trasformazione del complesso religioso in chiesa sussidio di cura della parrocchiale di Concordia. Un'ampia sezione è riservata alla trascrizione delle fonti documentarie inedite.

Luoghi di transizione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tedeschi, Francesco <1962->

Luoghi di transizione : forme e immagini di passaggio fra arte e architettura / Francesco Tedeschi

Scholé, 2020

Abstract: Un percorso iconografico e tematico fra le rappresentazioni di alcuni temi concernenti la figura della "soglia", intesa come luogo di passaggio fra una realtà e un'altra, fra dimensioni, luoghi e concetti che si definiscono secondo il principio della prospettiva, del quadro, dello schermo e dello spazio praticabile. Temi e immagini che vanno dalla "finestra" allo "specchio", passando per la "porta", il "corridoio" fino al "labirinto" sono ricorrenti nell'arte di ogni tempo, ma nelle prospettive del presente assumono nuova attualità, alla luce della condizione di passaggio epocale nel quale siamo stati e siamo coinvolti. Il testo affronta, con riferimento a opere e autori che hanno interpretato in chiave visiva e metaforica tali suggestioni, un dialogo fra la storia dell'arte e la cultura visuale, con particolare attenzione ai motivi architettonici implicati nel percorso elaborato, e si rivolge per questo agli studenti e agli interessati ai temi che riguardano l'incontro fra queste discipline.

La Cappella Sistina
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Forcellino, Antonio <1955->

La Cappella Sistina : racconto di un capolavoro / Antonio Forcellino

Laterza, 2020

Abstract: La Cappella Sistina è uno dei luoghi più celebri al mondo. È il capolavoro che segna il passaggio dalla bottega rinascimentale al trionfo del genio creativo moderno. Quello in cui l'opera d'arte inizia a essere riconosciuta come prodotto di puro ingegno. Quello attraverso cui la politica realizza pienamente il potenziale comunicativo e propagandistico dell'arte. È qui che papa Sisto IV, per fronteggiare l'insidia alla sua guida spirituale posta da Maometto II, inaugura un'impresa artistica che sarà un manifesto della legittimità papale: la decorazione della cappella più importante della cristianità. Un vero e proprio consorzio di maestri realizza la decorazione della parte inferiore della Sistina. Il risultato è uniforme, quasi fosse l'opera di una sola mano; è la massima espressione della maestria delle botteghe toscane del Quattrocento. Anni dopo, nel 1505, papa Giulio II - nipote di Sisto IV - imprime una svolta. Sedotto dal talento prodigioso di un ragazzo fiorentino, lo chiama a Roma. È Michelangelo Buonarroti, che sarà poi scelto per decorare la volta della Sistina. Nel suo rivoluzionario lavoro, Michelangelo si stacca da ogni tradizione precedente e segna una svolta nel mondo dell'arte. Antonio Forcellino ci fa vivere il prodigio del cantiere della Cappella Sistina, ricostruendo le vicende dei protagonisti che l'hanno voluta e realizzata - i pontefici e gli artisti - e la storia materiale di questo straordinario capolavoro.

Biennale Light Art Mantova 2020
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Biennale Light Art Mantova

Biennale Light Art Mantova 2020 : Casa del Mantegna, Tempio di San Sebastiano, vernice 26 settembre 2020 / curatore generale Vittorio Erlindo

Il Rio, 2020

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0