Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Editore Carocci editore <Roma>
× Editore Editori Laterza <Roma, Bari>
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2011
× Lingue Italiano
× Editore Franco Angeli <casa editrice>

Trovati 10 documenti.

Mostra parametri
Fare teatro al nido
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bricco, Marco - Bricco, Marco

Fare teatro al nido : idee e percorsi operativi da giocare con i bambini / Marco Bricco

2. ed

Milano : Angeli, 2011

Una scuola per tutti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Una scuola per tutti : idee e proposte per una didattica interculturale delle discipline / a cura di Massimiliano Fiorucci

2 ed. aggiornata

Milano : Angeli, 2011

Abstract: L'educazione interculturale non ha un compito facile né di breve periodo: non essendo semplicemente una nuova materia che si aggiunga alle altre, ma un punto di vista, un'ottica diversa con cui guardare alle discipline attualmente insegnate, essa implica una revisione dei saperi insegnati nella scuola. Se l'origine dell'educazione interculturale va dunque rintracciata nello sviluppo dei fenomeni migratori, essa ha tuttavia lentamente abbandonato il terreno dell'educazione speciale rivolta ad un gruppo sociale specifico per diventare un approccio pedagogico innovatore volto alla rifondazione del curriculum in generale. Il volume costituisce un importante e innovativo tentativo di compiere quel delicato ma difficile passaggio dalla pedagogia alla didattica interculturale delle discipline e dei saperi. Tale percorso implica la revisione, la rivisitazione e la rifondazione dell'asse formativo della scuola che non deve più mirare alla formazione del cittadino italiano, ma alla formazione di un cittadino del mondo, che vive e agisce in un mondo interdipendente. Il volume si rivolge a quanti operano a vario titolo nel mondo della scuola e dell'educazione, in particolare agli insegnanti in formazione e in servizio e agli studenti universitari.

L'Italia dell'ignoranza
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Priulla, Graziella <1945->

L'Italia dell'ignoranza : crisi della scuola e declino del paese / Graziella Priulla

Milano : Angeli, 2011

Abstract: L'Italia ostenta la propria collocazione tra le nazioni più ricche del mondo, ma non c'è una strategia che sostenga la crescita culturale dei cittadini, anzi si fa in modo che si riduca il consenso sociale intorno alla cultura. Tra le cose sdoganate ci sono la rozzezza e l'ignoranza. Si rottamano intellettuali, scrittori, artisti come pericolosi rompiscatole. Si tagliano a man bassa i fondi per la scuola, per l'università, per la ricerca. I nostri giovani sono i nuovi poveri, e non solo sul piano materiale. Ne è prova il fatto che intere generazioni hanno deficit culturali inauditi, dispongono ormai solo di una versione rattrappita della lingua italiana. Meno del 20 per cento dei quindicenni è in grado di leggere correntemente. Molti neo-diplomati decifrano con difficoltà i titoli di un quotidiano, non sanno produrre senza errori un testo elementare. Sviluppare un'argomentazione ragionata esula ormai dalle capacità medie degli studenti, alle superiori come all'università. Questo libro elenca cifre impietose tratte da indagini nazionali e internazionali, riporta esempi e considerazioni che risultano da esperienze vissute, ma soprattutto s'interroga sul valore che la nostra comunità attribuisce all'istruzione, sulla qualità del contesto in cui vivono i nostri figli. Nella crisi del sistema educativo legge i segni di un disorientamento generale. Se l'attitudine ad elaborare idee e lo sforzo di interpretare la realtà si impoveriscono, la democrazia intera ne soffre.

Formare con il cinema
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Formare con il cinema : questioni di teoria e di metodo / Sergio Di Giorgi, Dario Forti (a cura di)

Milano : Angeli, 2011

Abstract: C'è stato un tempo in cui, quando nelle aule di formazione si parlava di cinema, ci si riferiva a video didattici istruttivi ma poco coinvolgenti o, quando ce n'era il tempo, a proiezioni di film a fini di intrattenimento (il più delle volte per alleviare le lunghe e noiose serate dei corsi residenziali). Poi, verso la fine degli anni '70, alcuni formatori hanno iniziato a scoprire e sperimentare nuovi utilizzi del cinema e del linguaggio cinematografico. Da allora la comunità professionale dei formatori ha registrato una diffusione crescente di metodologie e pratiche che del mezzo filmico hanno saputo valorizzare le grandi potenzialità espressive e di attivazione dei processi di apprendimento. Oggi saper formare con il cinema è parte rilevante del bagaglio professionale dei formatori e motivo di confronto e aggiornamento continuo. I contributi al volume sviluppano sia gli aspetti teorici - in termini di epistemologia della fruizione delle immagini cinematografiche - che quelli metodologici relativi alle modalità di utilizzo dell'archivio del cinema, piuttosto che alle possibilità di sfruttare, in una prospettiva narrativa autonoma e originale, le soluzioni cross-mediali offerte dalle nuove tecnologie della rete.

I destini cresciuti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

I destini cresciuti : quattro percorsi nell'apprendere adulto / Pier Luigi Amietta ... [et al.]

Milano : Angeli, 2011

Abstract: Quattro esperti, consulenti e docenti di formazione, epistemologia, linguistica, vita mentale, scoprono che i loro percorsi di ricerca, di studio e di crescita erano destinati a unirsi in un unico fiume, quello dell'apprendimento. Dai loro destini cresciuti nasce un libro singolare, nel quale ciascuno di essi immette le proprie idee ed esperienze, fornendo diverse e convergenti chiavi di lettura e di esplorazione dello sconfinato territorio della conoscenza. L'epigrafe dantesca del volume Posto t'ho innanzi; omai per te ti ciba, è trasversale ai quattro contributi. Configura l'invito a un Discente, non collocato a forza in un rapporto allievo-maestro, a inoltrarsi nei sentieri aperti dagli autori, con l'emozione della scoperta e forte dell'apertura di credito, caratteristica del libro, alle capacità cognitive di ogni volenteroso. Il libro non è un'elargizione di contenuti, ma un'assai più ambiziosa offerta di strumenti di conoscenza della conoscenza. È destinato ai formatori di ultima generazione, agli studenti di scienza della formazione, ai docenti, agli studiosi e, perché no, ai semplicemente curiosi di quello straordinario oggetto di interesse che è la persona che apprende.

Fenomenologia dell'educazione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Caronia, Letizia

Fenomenologia dell'educazione : intenzionalita', cultura e conoscenza in pedagogia / Letizia Caronia ; presentazione di Luigina Mortari

Milano : Angeli, 2011

Abstract: A partire dalla metà del '900, la pedagogia fenomenologica si è affermata come quadro di riferimento rilevante per gli studi e le ricerche in educazione. Questo volume ne attraversa la genesi, lo sviluppo e le nozioni cardine mettendone in luce l'intima storicità, le aporie, le zone d'ombra ma anche la straordinaria attualità di alcune categorie per pensare la pratica e la ricerca in educazione. Fenomenologia dell'educazione affronta alcune questioni cruciali per tutti coloro che, a diverso titolo, sono impegnati nella ricerca e nella prassi educativa. Attraverso esempi reali e fittizi, il lettore scopre che alcune questioni puramente filosofiche hanno degli impatti cruciali sulle pratiche educative quotidiane e che anche la più innocua delle pratiche di ricerca - la descrizione - può avere risvolti normativi e dare origine a modi diversi di pensare e di agire. Il prezzo che una fenomenologia dell'educazione paga a quella condanna al senso di cui parlava Merleau-Ponty, è la corrosione della terra firma su cui radicare le pratiche educative. L'antidoto avanzato dalla pedagogia fenomenologica non è un insieme di rinnovate e malcelate certezze ma l'appello alla responsabilità epistemica e all'accountability in educazione. Scegliamo sempre le premesse a partire dalle quali pensiamo e dove c'è scelta c'è responsabilità. Questo libro è un invito ad assumere la reponsabilità insita nel pensare, una responsabilità invisibile ma non meno cruciale di quella propria dell'agire.

Generare luoghi di integrazione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Generare luoghi di integrazione : modelli di buone pratiche in Italia e all'estero / a cura di Donatella Bramanti

Milano : Angeli, 2011

Abstract: Sempre più le agenzie scolastiche si confrontano con la sfida della multiculturalità. Molto è stato messo in atto in questi anni sia in ciascun ambito scolastico, sia a livello di reti territoriali. Siamo quindi a un punto in cui appare particolarmente interessante identificare quelle reti che hanno dimostrato di saper promuovere la collaborazione culturale ed educativa tra famiglie, istituzioni scolastiche, organizzazioni di privato-sociale ed enti locali. Questa rete può essere immaginata come una casa comune in grado di aumentare le chance di convivenza e di integrazione socio-culturale dei giovani stranieri e di offrire una prospettiva sinergica ai diversi soggetti che interagiscono nello stesso territorio. Il volume propone una ricostruzione a tutto tondo delle buone pratiche, in grado di generare luoghi di integrazione, sia in Regione Lombardia che in ambito extraregionale e internazionale. I risultati proposti sono l'esito di una partnership tra l'Università Cattolica di Milano e Diesse Lombardia, nell'ambito della Sovvenzione Globale Learning Week. Questa sinergia ha consentito di arrivare all.elaborazione di indicazioni operative (Linee guida) per la promozione e sviluppo di nuovi interventi nel campo dell'intercultura. Il testo, per le sue caratteristiche di analiticità e ricchezza delle esperienze analizzate, si rivolge sia a operatori della scuola sia dei servizi territoriali, sia a coloro che hanno funzioni di coordina-mento e di programmazione.

A scuola di genere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

A scuola di genere : esperienze di prevenzione della violenza di genere realizzate nelle scuole superiori / a cura di Maria Grazia Passuello e Valeria Longo

Milano : Angeli, 2011

Abstract: Il libro presenta l'esperienza di prevenzione della violenza di genere promossa, tra il 2005 e il 2009, da Solidea, Istituzione di genere femminile e solidarietà della Provincia di Roma. L'esperienza, realizzata attraverso la collaborazione tra diverse Associazioni di genere in alcune scuole medie superiori del territorio di Roma e provincia, viene raccontata dalle operatrici che sono intervenute nelle scuole. Nel lavoro viene dato ampio spazio ai veri protagonisti: studenti e studentesse che raccontano le loro emozioni, i loro pensieri, il loro rapporto con il mondo adulto e con i compagni e l'ambivalente desiderio di sperimentarsi in un rapporto a due, attraverso le risposte ai questionari che sono stati loro proposti. Questo ampio materiale rappresenta la parte più originale del volume e permette agli adulti di gettare uno sguardo sul mondo dell'adolescenza. L'elemento di maggiore vitalità che emerge da questo racconto è la voglia spesso mascherata e contraddittoria degli adolescenti di sentirsi accolti con un atteggiamento non giudicante ma anzi spregiudicato sui temi di genere, sul loro essere o sentirsi appartenenti ad un genere, la meraviglia tentennante dello sperimentare il permesso di essere interamente se stessi anche a scuola.

Educare al plurilinguismo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Educare al plurilinguismo : riflessioni didattiche, pedagogiche e linguistiche / a cura di Stefania Cavagnoli e Mirca Passarella

Milano : Angeli, 2011

Abstract: Affrontare un percorso di educazione plurilingue rappresenta una sfida non solo per i bambini e le bambine che lo percorrono, ma per tutti i partecipanti alla didattica in atto (docenti, dirigenti, genitori). Nel volume si descrive una sperimentazione di insegnamento plurilingue in una scuola primaria della Provincia di Bolzano, inserendola nell'attualità della ricerca didattica e fornendo esempi concreti per affrontare l'insegnamento disciplinare in lingua seconda. Nella prima parte, più teorica, si affrontano i temi dell'educazione plurilingue e dell'alfabetizzazione bilingue; nella seconda, vengono riportate narrazioni e sintesi delle docenti, sperimentate nelle classi e riflettute in un percorso di ricerca azione.

Il disagio educativo alla scuola primaria
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Nicolodi, Giuseppe <psicologo>

Il disagio educativo alla scuola primaria / Giuseppe Nicolodi

Milano : Angeli, c2011

Abstract: Il mondo della scuola primaria sembra vivere, ai giorni nostri, un malessere per certi versi nuovo, perché provocato dall'incontro con forme di disagio degli alunni diverse da quelle con le quali si era confrontato e alla quali aveva ben risposto nei decenni precedenti, quando era stata chiamato a un profondo rinnovamento didattico e metodologico per integrare le varie forme di disabilità nella scuola comune. Le nuove forme di disagio dei bambini del terzo millennio, che si esprimono prevalentemente attraverso forme di tipo comportamentale, creano un autentico disagio educativo (disagio degli adulti di fronte al disagio dei bambini), perché richiedono un nuovo modello teorico e metodologico per essere opportunamente accolte dentro uno spazio mentale e dentro uno spazio istituzionale che consenta una risposta educativa e didattica adeguata. Il libro si propone di contribuire a delineare tale spazio, al fine di permettere al mondo della scuola di ritrovare al proprio interno le energie umane, professionali e istituzionali con le quali organizzare valide risposte didattiche e educative ai sofferti messaggi di aiuto quali sono considerate, per postulato teorico, le forme di disagio che i bambini esprimono a scuola. Il libro è particolarmente indicato per tutte le persone che, per esigenze diverse, sono in costante contatto con i bambini e le loro fatiche evolutive, e che intendono riflettere sulle proprie fatiche educative.