Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Editore Carocci editore <Roma>
× Target di lettura Adulti, generale
× Editore Erickson <casa editrice>
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2011
× Lingue Italiano

Trovati 174 documenti.

Mostra parametri
Il mio primo dizionario di inglese illustrato
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Il mio primo dizionario di inglese illustrato

Novara : Istituto Geografico De Agostini, stampa 2011

Abstract: Uno strumento di studio e di consultazione, riccamente illustrato con grandi tavole e oltre 600 disegni a colori. Raccoglie oltre 7.000 voci con definizioni chiare, semplici ed esaurienti; 150 schede di grammatica e 60 filastrocche, proverbi e scioglilingua. Età di lettura: da 6 anni.

La consulenza educativa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Simeone, Domenico <1963->

La consulenza educativa : dimensione pedagogica della relazione d'aiuto / Domenico Simeone

2. ed. rivista e ampliata

Milano : V&P, 2011

Dall'obbedienza alla responsabilita'
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Juul, Jesper <1948-> - Jensen, Helle

Dall'obbedienza alla responsabilita' : per una nuova cultura educativa / Jesper Juul, Helle Jensen

Milano : URRA, 2011

Abstract: In questo nuovo libro di Juul, si spiegano i motivi per cui sia all'interno della scuola (primaria e secondaria) sia nella famiglia è arrivato il momento di adottare un concetto nuovo di educazione, quello proposto da Juul e qui formalizzato. Comportamento distruttivo, litigi quotidiani, estenuanti conflitti di potere con bambini difficili rappresentano una sfida impegnativa per tanti pedagogisti e genitori. Secondo gli Autori, tuttavia, alla base di disobbedienza e indisciplina risiede una causa principale: un profondo conflitto relazionale tra adulti e bambini. I bambini, infatti, sono disposti a imparare e collaborare quando vedono riconosciute e tutelate la propria integrità e individualità personale all'interno di un ambiente rispettoso e di un dialogo realmente paritario. Con dettaglio e profondità, accompagnati da un linguaggio chiaro ed esempi pratici, gli Autori spiegano a pedagogisti e genitori in cosa consiste la competenza relazionale - concetto centrale della nuova cultura pedagogica - e quali possono essere le alternative attuabili in campo educativo.

Come dire
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bartezzaghi, Stefano <1962->

Come dire : galateo della comunicazione / Stefano Bartezzaghi

Milano : A. Mondadori, 2011

Facile facile
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cassiani, Paolo

Facile facile : test di conoscenza della lingua italiana : test A2 / P. Cassiani

Pesaro : Nina, 2011

Abstract: Esercitazioni complete per superare un test di conoscenza della lingua italiana per poter richiedere il permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo.

Perlaparola
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Carminati, Chiara <1971->

Perlaparola : bambini e ragazzi nelle stanze della poesia / Chiara Carminati ; prefazione di Rita Valentino Merletti

Modena : Equilibri, 2011

Abstract: Più che un manuale o una cassetta degli attrezzi, questo libro vuole essere uno strumento per il fomento della poesia, una raccolta di proposte per far scattare la scintilla e gli spunti per alimentarla. Si rivolge a chi, per passione o professione, si occupa di bambini e ragazzi, nell'idea che la poesia sia il mezzo più potente per esplorare e fare proprie le risorse del linguaggio e che l'acquisizione di queste risorse sia fondamentale per la costruzione di una personalità creativa e l'espressione di un pensiero libero. Un invito a infilare, stanza per stanza, la galleria della poesia attraverso piccoli assaggi di rime di autori diversi (che a loro volta rinviano all'assaggio dei testi integrali) e giochi di lettura e di scrittura che permettono di sperimentare i principi teorici e di acquisirli come conquista personale. Un libro non per scrivere poesie, ma per cominciare ad esplorare la potenzialità della parola scritta e parlata, per appassionarsi e per continuare a crescere accompagnati dalla potenza dei versi, nella convinzione che la passione per la poesia parta prima di tutto dall'innamoramento e dal gusto per-la-parola.

I figli dell'ultimo banco
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Humieres, Augustin d'

I figli dell'ultimo banco / Augustin d'Humieres, con Marion van Renterghem

Milano : Piemme, 2011

Abstract: Dura, insegnare greco e latino in un liceo di periferia, quando a chiedere Ma a cosa serve? non sono solo ragazzetti svogliati nutriti di rap, sms e Grande Fratello. Dura, quando le riforme, le normative ministeriali, i colleghi in cerca solo di un quieto vivere, i presidi burocrati e kapò ti vedono come un granello di sabbia in un ingranaggio. Nel sistema scolastico applicato sulla pelle del professor d'Humières bisogna essere compiacenti e conformisti. E poi, latino e greco, suvvia meglio le materie tecniche, e perfino i corsi di golf, di alpinismo. Ma se i nuovi studenti che arrivano dalle medie non scelgono greco, le lezioni verranno soppresse, e l'insegnante? Così, per poter fare il professore, devi fare anche il piazzista, e nelle giornate di orientamento vendere la tua materia. Boicottato, osteggiato, il prof non molla, e trova aiuto negli ex alunni, ragazzi che hanno proseguito gli studi e possono fare da testimonial, garantendo che serve studiare anche il greco. Per esempio, dove sono andati a pescarlo, i guru del marketing, il nome delle scarpe che tutti indossano, se non dal greco Niké, vittoria? Infatti, quando all'università il gioco si fa duro, è proprio al greco che ti puoi aggrappare per non cadere. Per sostenere la causa di un'educazione completa, l'instancabile professore mette in piedi un progetto che porta il teatro tra i giovani delle periferie...

La rete dei servizi alla prima infanzia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La rete dei servizi alla prima infanzia : atti del seminario del 28 maggio 2010

[Mantova : Provincia di Mantova], stampa 2011

Tedesco
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tedesco / a cura di Scribedit

Bologna : Zanichelli, 2011

Maestrapiccola
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Petit, Cristina <1975->

Maestrapiccola : diari, spugnature e spensieri di un anno di scuola / Cristina Petit

Milano : Il Castoro, 2011

Abstract: Dal blog Maestrapiccola, alle pagine di questo libro, l'autrice Cristina Petit, maestra bolognese di una scuola primaria, ci guida tra i pensieri e le parole di un diario quotidiano. Da settembre a giugno, giorno dopo giorno, le storie di un intero anno scolastico prendono vita sulla carta. Una parte dei post, i più belli, i più toccanti, i più importanti sono diventati questo libro. Sono piccoli racconti che fanno sorridere, commuovere, divertire o arrabbiare. E a poco a poco emerge il ritratto della scuola di oggi, così com'è davvero, con i nonni baby-sitter, i precari arrabbiati, i genitori confusi, i ministri lontani, la scuola dei tagli e delle finte riforme. Ma soprattutto, il libro si concentra sullo stato di salute dei bambini nella realtà di oggi, considerando l'impatto sottile ma evidente di alcuni fattori chiave sul loro comportamento, il loro linguaggio, le emozioni e le modalità relazionali: la pubblicità, la moda, la TV, i videogiochi. Fattori fuori da ogni controllo, spesso sottovalutati, in grado di annullare ogni distanza tra i bambini e gli adulti, anche nella loro identità di consumatori. Se i bambini sono la cartina al tornasole dello stato di salute degli adulti e della società, allora è lecito e doveroso un grido d'allarme e una reazione collettiva. Da un punto di osservazione privilegiato, quale è la scuola, l'invito a reagire, a prendere consapevolezza e a iniziare ad avere cura di noi stessi e della realtà circostante, a partire dai bambini.

C'era una volta la scuola
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bertellini, Enzo

C'era una volta la scuola : storia del diritto allo studio in Italia, dall'Unita' ad oggi / Enzo Bertellini

Milano : Unicopli, 2011

Abstract: Sullo sfondo della storia politica, economica, sociale e culturale, il volume propone un'ampia e puntuale ricognizione del lungo cammino della scuola italiana, dall'Unità ad oggi, privilegiando il rapporto tra sviluppo sociale e istruzione (storia sociale dell'educazione) con particolare attenzione al contributo offerto dai processi educativi all'evoluzione e allo sviluppo democratico del nostro Paese. La ricerca permette di leggere la storia del diritto allo studio come storia dei diritti dell'uomo riconosciuti, formalizzati, praticati (e in particolare la storia dell'infanzia, della sua identità e dei suoi diritti), come diritto sociale lungo la strada faticosa e non sempre lineare che dal diritto al minimo di istruzione necessario per tutti conduce al massimo possibile di educazione per ciascuno; dall'obbligo scolastico al diritto-dovere alla formazione. Il testo, rivolto ai decisori politici e agli operatori scolastici, si propone come utile strumento di inquadramento storico-normativo per i candidati al concorso direttivo.

Togliamo il disturbo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mastrocola, Paola <1956->

Togliamo il disturbo : saggio sulla liberta' di non studiare / Paola Mastrocola

Parma : Guanda, 2011

Abstract: Ditemi se le devo ancora insegnare queste cose o no. Forse, se i ragazzi non sanno più l'italiano, vuol dire che la scuola non ha più ritenuto che fosse il caso di insegnare l'italiano. Forse tutti in Italia (o meglio, in Europa) hanno deciso questo: che non è più utile insegnare la propria lingua, e si sono dimenticati di dirlo anche a me, e allora io sono l'ultima a fare una cosa che non interessa più nessuno, e quindi è bene che smetta. Questo libro è una battaglia, perché la cultura non abbandoni la nostra vita e prima di ogni altro luogo la nostra scuola, rendendo il futuro di tutti noi un deserto. È anche un atto di accusa alla mia generazione, che ha compiuto alcune scelte disastrose e non manifesta oggi il minimo pentimento. Infine, è la mia personale preghiera ai giovani, perché scelgano loro, in prima persona, la vita che vorranno, ignorando ogni pressione, sociale e soprattutto familiare. E perché, in un mondo che li vezzeggia, li compatisce, e ne alimenta ogni giorno il vittimismo, essi con un gesto coraggioso e rivoluzionario si riprendano la libertà di scegliere se studiare o no, sovvertendo tutti gli insopportabili luoghi comuni che da almeno quarant'anni ci governano e ci opprimono. (P. Mastrocola)

La linea del 20
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bortolato, Camillo <1953->

La linea del 20 : metodo analogico per l'apprendimento del calcolo / Camillo Bortolato

Nuova ed

Trento : Erickson, 2011

Il mondo e l'infradito
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vico, Giuseppe - Mazzi, Antonio <1929-> - Ballarini, Gabriella

Il mondo e l'infradito : sognando l'educazione / Giuseppe Vico, don Antonio Mazzi, Gabriella Ballarini ; premessa di Cristina Mazza

Cinisello Balsamo : San Paolo, 2011

Abstract: L'infradito rappresenta la categoria di persone non vendute al consumismo, non nascoste dietro i piedi scalzi ma in cerca di modi genuini per amare, aiutare, far crescere, ascoltare gli altri. L'infradito rappresenta la fatica per smuovere i piedi nudi verso la scuola, la formazione, l'impegno politico, la promozione sociale, e smuovere anche i portatori di scarpe a cambiare politica passando dall'elemosina, dai concerti benefici, dalle partite del cuore, dai contenitori di vestiti usati, al riconoscimento dei pari diritti e dei pari doveri, alla condivisione di beni, alla promozione dei popoli depressi.

Slow school
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ritscher, Penny

Slow school : pedagogia del quotidiano / Penny Ritscher

Firenze : Giunti, 2011

Abstract: Ci troviamo di fronte a un'emergenza culturale nuova: bambini agitati e immaturi, che parlano poco o male, intrappolati negli stereotipi dei mass media e nei desideri indotti dalla pubblicità (nati per comprare). Bambini coccolati, ricchi di cose ma poveri di autonomia, che non sanno più giocare con niente organizzandosi tra loro in progetti infiniti: rispecchiano una società in crisi (non solo economica). In questo scenario la scuola può rappresentare un'oasi di buon senso e di calma. Nonostante le tante difficoltà, la scuola ha ancora molte risorse sommerse da valorizzare. Bisogna ripensare le priorità, superare l'ansia di una presunta produttività, ritrovare il tempo per fare della scuola un ambiente quotidiano di esperienze dirette, dove coltivare il piacere del pensiero, dove parlare e ragionare insieme (tra adulti e bambini, e i bambini tra loro). Ci sono tanti saperi impliciti nel semplice atto di lavarsi le mani... basta prendersi il tempo per farlo con calma e per rifletterci.

Il piacere di leggere e come non ucciderlo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Chambers, Aidan <1934->

Il piacere di leggere e come non ucciderlo : come imparare a leggere con i ragazzi / Aidan Chambers ; traduzione, cura e aggiornamento di Maria Pia Alignani

3. ed

Torino : Sonda, 2011

Abstract: Una nuova riedizione di un classico sulla promozione della lettura che rimane un testo fondamentale per insegnanti, bibliotecari, operatori. Perché ribadisce un concetto banalmente semplice ma ahimé poco applicato, soprattutto a scuola: il piacere di leggere si propaga leggendo insieme e condividendo i sentimenti che il libro ha prodotto dentro ognuno di noi. [Simonetta Bitasi].

Lingua madre, cure materne e origini del linguaggio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Falk, Dean

Lingua madre, cure materne e origini del linguaggio / Dean Falk

Torino : Bollati Boringhieri, 2011

Abstract: In un periodo remotissimo della preistoria, tra i sette e i cinque milioni di anni fa, accadde qualcosa dalla portata evolutiva incalcolabile: i nostri progenitori raggiunsero la postura eretta, diventando bipedi. Secondo la paleoantropologa Dean Falk ciò pose le condizioni per un altro, dirompente accadimento. Si tratta della nascita del linguaggio, l'elemento distintivo dell'animale uomo. Nella sua ricostruzione dello scenario primordiale protagoniste assolute sono le antiche madri e la loro prole. Non avrebbero potuto raccogliere bacche, radici, erbe necessarie al sostentamento senza appoggiare a terra i piccoli, ormai incapaci di aggrapparsi a loro come invece continuava a succedere tra le scimmie antropomorfe. L'unico contatto con gli esserini inermi e piangenti rimaneva allora quello vocale. Cercavano di acquietarli con vocalizzi, ossia rudimentali sonorità melodiche destinate in seguito a trovare affinamento e sviluppo nel protolinguaggio, ma sopravvissute fino a noi attraverso il maternese, la lingua universale dalle tonalità affettive e dalle modulazioni musicali con cui in tutto il mondo ci si rivolge ai bambini piccoli. Musica e linguaggio affonderebbero così nella notte dei tempi, quando accudire significava restare a portata di voce.

La scuola, che bella fatica
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Confalonieri, Emanuela

La scuola, che bella fatica : come non tornare tra i banchi insieme ai figli / Emanuela Confalonieri

Cinisello Balsamo : San Paolo, 2011

Abstract: La scuola è, nella vita di ogni ragazzo, un'esperienza unica e tra le più importanti. Ma la scuola sollecita e coinvolge anche i genitori, e non solo per i primi anni, ma lungo tutto il percorso educativo. È quindi utile provare a riflettere su alcuni degli aspetti, delle domande, delle questioni che, nel momento in cui inizia l'avventura della scuola, si presentano all'orizzonte. Talvolta tali interrogativi possono lasciare i genitori perplessi, talvolta li stravolgono, altre li riempiono di orgoglio o al contrario li fanno arrabbiare. Comunque sia non lasciano indifferenti. Dal primo giorno di scuola ai compagni di classe, dai compiti a casa ai voti, un aiuto per i genitori che intendono accompagnare al meglio i figli nel loro percorso scolastico e di crescita. Ricco di casi e soluzioni concrete, arricchito dalla presenza di box esplicativi e indispensabile per accompagnare il percorso di crescita dei ragazzi dalle elementari fino al delicato passaggio alle scuole superiori, è il volume giusto per essere Genitori no problem!.

Abbecedario verde
0 0 0
Materiale linguistico moderno

D'Aprile, Ilaria

Abbecedario verde : salvare la terra partendo dalla scuola / Ilaria D'Aprile

Molfetta : La meridiana, 2011

Abstract: Questo libro, come un kit integrato di pensiero e azione, raccoglie giochi e metafore per aiutare gli educatori a riflettere e far riflettere sulle relazioni esistenti tra i singoli individui, le comunità in cui essi vivono o interagiscono e le conseguenti pressioni che queste relazioni hanno sull'ambiente naturale. Attraverso esperienze concrete di gioco rivolte ai bambini, si può guidare al superamento dell'idea che sia possibile vivere svincolati dalla natura. Ciò significa trasformare la scuola in comunità sostenibili. La scuola che promuove l'educazione sostenibile, insomma, non fa solo laboratorio sul sistema natura ma si trasforma in una creativa, divertente comunità di discorso, dove si attivano processi di comunicazione orientati allo studio delle relazioni della rete della vita.

Impariamo l'arabo?
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fabbretti, Alessandra

Impariamo l'arabo? : piccolo manuale per giovani esploratori / Alessandra Fabbretti

Torino : Ananke, 2011

Abstract: Sulla traccia del successo di Impariamo i geroglifici? nasce questo secondo volume che, attraverso il gioco, insegna i rudimenti della lingua araba ai ragazzi, nella logica di una società multietnica all'interno della quale la conoscenza delle altre lingue è fondamentale strumento non solo di comprensione ma anche di reciproco rispetto per le diversità culturali dei popoli. Interamente illustrato, con tavole, giochi, semplici esercizi, il libro consente un semplice approccio alla lingua araba, mentre sul CD allegato sono inseriti altri giochi ed esercizi di comprensione. Età di lettura: da 6 anni.