Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Genere Testo non letterario
× Nomi Atlante Linguistico dei Laghi d'Italia
Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto Lingua italiana
× Data 2009
× Editore Carocci editore <Roma>

Trovati 4 documenti.

Mostra parametri
Perche' la grammatica?
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Perche' la grammatica? : la didattica dell'italiano tra scuola e universita' / a cura di Giuliana Fiorentino

Roma : Carocci, 2009

Abstract: La riflessione sulla lingua, il fare grammatica, è l'anima dell'educazione linguistica, la strada maestra da percorrere dalla scuola primaria alla scuola secondaria per costruire un solido sapere linguistico, sempre più necessario in un'epoca caratterizzata da analfabetismi di ritorno, da un lato, e dalla crescente complessità del reale, dall'altro. La lingua infatti è lo strumento per analizzare il reale e per intervenire su di esso. In questo libro si discute dei metodi e delle motivazioni a sostegno di uno studio esplicito e sistematico della grammatica e della lingua con gli studiosi che, dagli anni Sessanta in poi, se ne sono occupati con passione e lucidità. Il volume si rivolge soprattutto a quanti lavorano nella scuola e programmano quotidianamente i loro interventi didattici in area linguistica, ma è pensato anche per quanti si occupano di insegnamento linguistico e di teoria glottodidattica all'università. La genesi di questo lavoro è legata a due eventi che si sono svolti, a cura del Centro Linguistico di Ateneo dell'Università degli Studi del Molise, nel 2008: la prima edizione delle Olimpìadi della lingua italiana (una competizione sulle conoscenze linguistiche pensata per le scuole) ed un convegno di studi sulla Didattica della grammatica tra scuola e università.

Che cos'e' la didattica acquisizionale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rastelli, Stefano

Che cos'e' la didattica acquisizionale / Stefano Rastelli

Roma : Carocci, 2009

Abstract: La didattica acquisizionale, un'area di ricerca che in Italia si sta ricavando uno spazio al confine tra glottodidattica e linguistica, indaga le ricadute didattiche di alcune ipotesi relative all'acquisizione delle seconde lingue, in particolare dell'italiano L2. Quando l'insegnamento esplicito della grammatica può dare i suoi frutti? Quali errori è giusto correggere, come e quando? Che cosa bisogna sapere sulla lingua madre di chi apprende? Per rispondere a queste domande la didattica acquisizionale propone di utilizzare protocolli di ricerca sperimentali, cioè verificabili. Il volume si rivolge agli insegnanti, agli studenti di linguistica e ai formatori interessati a costruire un modello linguistico dell'insegnamento.

Breve storia della lingua italiana
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Morgana, Silvia <1946->

Breve storia della lingua italiana / Silvia Morgana

Roma : Carocci, 2009

Abstract: Come si è formata la lingua italiana? Perché è stata lingua prevalentemente scritta fino all'Unità, e come è diventata anche lingua parlata della nazione? Quali sono oggi le sue tendenze evolutive? Il libro ripercorre la storia dell'italiano, dalle origini all'età contemporanea, e ne individua le fasi più significative, descrivendo i rapporti con il latino, con i dialetti, con le altre lingue, e illustrando il ruolo fondamentale che hanno avuto gli scrittori e più recentemente i media.

La lingua poetica italiana
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Serianni, Luca <1947->

La lingua poetica italiana : grammatica e testi / Luca Serianni

Roma : Carocci, 2009

Abstract: La lingua poetica dell'italiano classico (dal Petrarca fino al secondo Ottocento) ha mantenuto una fisionomia specifica e un'eccezionale stabilità, tanto da configurare - come scriveva alla fine del Cinquecento Leonardo Salviati - quasi un altro idioma diverso dalla prosa. L'autore ne disegna in questo volume un profilo linguistico particolareggiato, fondandosi su strumenti tradizionali (dizionari storici, trattati grammaticali e retorici) ed elettronici (CD di testi letterari, oltre che su ampi spogli personali). La parte teorica e descrittiva è integrata da un'ampia antologia che passa in rassegna, commentandole fittamente dal punto di vista linguistico, stilistico e metrico, trenta poesie dislocate dal XIII secolo (Giacomo da Lentini) al XIX (Carducci). Accanto ai poeti della grande tradizione letteraria è stato dato un certo spazio a forme marginali di versificazione, come la librettistica, la poesia estemporanea, la poesia per l'infanzia, la musica leggera. Anche in questi rivoli si coglie la grande compattezza grammaticale di un edificio linguistico eretto nel Trecento, consolidato nel Cinquecento e definitivamente sgretolatesi solo nel pieno Novecento.