Includi: tutti i seguenti filtri
× Nomi Némirovsky, Irène <1903-1942>
× Soggetto Anni 20

Trovati 4 documenti.

Mostra parametri
Il signore delle anime
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Némirovsky, Irène <1903-1942>

Il signore delle anime / Irène Némirovsky ; traduzione di Marina Di Leo ; con un saggio di Olivier Philipponnant e Patrick Lienhardt

Milano : Adelphi, 2018

Gli Adelphi ; 549

Abstract: Arriva dagli angiporti dell'Oriente, il dottor Dario Asfar: è un immigrato, un meteco, il cui aspetto e il cui accento ispirano solo diffidenza. E anche quando, grazie alla sua abilità, sarà diventato quel "Master of souls" al quale le signore dell'alta società parigina vanno a chiedere umilmente di guarirle dalle loro "turbe psichiche", saprà che il suo destino "era di essere un mascalzone, un ciarlatano". Con un saggio di Olivier Philipponat e Patrick Lienhardt.

Ida
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Némirovsky, Irène <1903-1942> - Némirovsky, Irène <1903-1942>

Ida / Irène Némirovsky ; traduzione di Monica Capuani

Roma : Elliot, 2013

Abstract: Sono passati molti anni da quando, ambiziosa e bellissima, Ida ha sceso per la prima volta i trenta gradini del music-hall che avrebbe consacrato il suo successo. Ora, i suoi impresari vogliono provare il nuovo numero senza veli di una ballerina americana agli esordi. Quel corpo nudo, fresco e sinuoso riporta Ida alla sua giovinezza, ai difficili primi passi sulle scene, quando era solo una ragazza povera in terra straniera. La lunga gavetta, poi il successo, la fama, la ricchezza, e un segreto tenuto nascosto perfino a se stessa, un episodio terribile che torna con tutta la sua forza al momento di entrare in scena, nell’attimo di fragilità estrema. Un ricordo feroce, nocivo, che le sarà fatale. Nelle note a margine della prima stesura di Ida, è la stessa Némirovsky a svelare la veste allegorica di questa “vecchia signora coriacea, tutta agghindata e truccata”, satira di un mondo sotterraneo, quello dei cabaret, e degli ultimi, crepuscolari barlumi del decadentismo anni Venti: “Il mondo intero danzava ancora una farandola febbrile che era iniziata all’indomani della guerra e che finì, tra il 1930 e il 1931, con la stessa subitaneità con cui, talvolta, i film di successo smettono di essere proiettati da un momento all’altro”.

David Golder
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Némirovsky, Irène <1903-1942>

David Golder / Irene Nemirovsky ; traduzione di Margherita Belardetti

Adelphi, 2009

Abstract: David Golder nel nome rivela l'essenza della sua vita: niente al mondo lo interessa se non riguarda il denaro; fare soldi, conservarli, investirli, guadagnare a tutti i costi è ciò che conta. Ricchissimo e potente uomo d'affari ebreo d'origini russe, è talmente cinico e avido che arriva al punto di causare il suicidio del socio Marcus, suo collaboratore da ventisei anni. La moglie Gloria e la figlia Joyce sono come lui, e gli stanno accanto solo perché è una fonte di ricchezza. Cinismo, freddezza, rapporti umani basati sulle leggi dell'utile, del do ut des: è il mondo di cui questo romanzo, il primo pubblicato da Irène Némirovsky, rappresenta una terribile, lucida e inappellabile condanna

David Golder
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Némirovsky, Irène <1903-1942>

David Golder / Irene Nemirovsky ; traduzione di Margherita Belardetti

Adelphi, 2006

Abstract: David Golder nel nome rivela l'essenza della sua vita: niente al mondo lo interessa se non riguarda il denaro; fare soldi, conservarli, investirli, guadagnare a tutti i costi è ciò che conta. Ricchissimo e potente uomo d'affari ebreo d'origini russe, è talmente cinico e avido che arriva al punto di causare il suicidio del socio Marcus, suo collaboratore da ventisei anni. La moglie Gloria e la figlia Joyce sono come lui, e gli stanno accanto solo perché è una fonte di ricchezza. Cinismo, freddezza, rapporti umani basati sulle leggi dell'utile, del do ut des: è il mondo di cui questo romanzo, il primo pubblicato da Irène Némirovsky, rappresenta una terribile, lucida e inappellabile condanna