Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Data 2017

Trovati 542 documenti.

Mostra parametri
Basso continuo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Basso continuo / Laura Righi

Roma : Albatros Il filo, 2019

La compagnia più bella
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La compagnia più bella / Kathleen Jamie ; traduzione e cura Giorgia Sensi

Milano : Medusa, 2018

Animali di strada
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bondioli, Massimo <1959-> - Ferrari, Mauro <1957->

Animali di strada / Massimo Bondioli [poesie], Mauro Ferrari [illustrazioni]

Rossopietra, stampa 2018

Vol. 3: Yuddhakanda, Uttarakanda (e Glossario)
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vol. 3: Yuddhakanda, Uttarakanda (e Glossario) / a cura di Saverio Sani, Carlo Della Casa, Vincenzina Mazzarino, Agata Pellegrini, Tiziana Pontillo ; introduzione di John Brockington

Vol. 2: Aranyakanda, Kiskindhyakanda, Sundarakanda
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vol. 2: Aranyakanda, Kiskindhyakanda, Sundarakanda / a cura di Saverio Sani, Carlo Della Casa, Vincenzina Mazzarino, Agata Pellegrini, Tiziana Pontillo ; introduzione di John Brockington

Vol. 1: Adikanda, Ayodhyakanda
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vol. 1: Adikanda, Ayodhyakanda / a cura di Saverio Sani, Carlo Della Casa, Vincenzina Mazzarino, Agata Pellegrini, Tiziana Pontillo ; introduzione di John Brockington

Poesia completa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Poesia completa / Alejandra Pizarnik; a cura di Anna Becciu; traduzione di Roberta Buffi

Faloppio (CO) : LietoColle, 2018

Le poesie
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Catullus, Gaius Valerius <84 a.C.-54 a.C.>

Le poesie / Gaio Valerio Catullo ; testo, traduzione, introduzione e commento a cura di Alessandro Fo ; con interventi di Alfredo Mario Morelli e Andrea Rodighiero

Torino : Einaudi, 2018

Nuova Universale Einaudi. Nuova serie ; 20

Abstract: Alessandro Fo si è dedicato alla traduzione e alla cura dei carmi di Catullo. La caratteristica di Fo è quella di saper restituire forza poetica alla traduzione dei versi latini anche attraverso una metrica «barbara» che evochi per analogia l'andamento ritmico col quale siamo abituati a leggere l'originale. Con Catullo, poeta polimetrico per eccellenza, Fo deve reinventarsi un metro, almeno per la prima parte del liber, quasi poesia per poesia. Ma Catullo, soprattutto nella sezione dei carmina docta, è poeta difficile, dai riferimenti ambigui ed eruditi. Ecco perché sono indispensabili i saggi coi quali Fo introduce il volume e ogni singolo carme, dedicando poi specificamente agli studiosi l'imponente apparato di note che completa l'edizione.

Greatest poems
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Greatest poems / Lawrence Ferlinghetti ; a cura di Nancy J. Peters ; traduzione di Leopoldo Carra

Milano : Mondadori, 2018

Amor là nel profondo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Leopardi, Giacomo <1798-1837>

Amor là nel profondo : poesie per giovani innamorati / Giacomo Leopardi ; a cura di Roberto Mussapi

Salani, 2018

Abstract: «Straziato nel corpo, deriso tanto a Recanati quanto a Napoli, rovinato nell'infanzia da un padre fanatico e una madre spettralmente devota, isolato dagli intellettuali che aveva frequentato [...], Leopardi gonfia il petto e parla alla luna, parla all'infinito, parla a quelli di casa sua. Insegna anche a noi a parlare a loro, all'immensità, a non sentire assoluta la nostra solitudine. Dolore, certo, è la sua dimensione: ma risponde scrivendo, creando bellezza, mettendosi alla pari del cielo e della luna» (Dall'introduzione). Una selezione dei "Canti" di Giacomo leopardi sull'amore viene qui proposta in un'antologia curata da uno dei più apprezzati poeti contemporanei.

Mi prende d'amore una forma. Poesia, mi avvolge, sottovoce, mi parla, vibra...
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Alberici, Nadia <1952->

Mi prende d'amore una forma. Poesia, mi avvolge, sottovoce, mi parla, vibra... / Nadia Alberici; prefazione di Claudio Borghi

Asola : Gilgamesh, 2018

Rāmāyaṇa
0 0 0
Monografie

Rāmāyaṇa : il grande poema epico della mitologia indiana / [Vālmīki] ; a cura di Saverio Sani ... [et al.] ; introduzione di John Brockington

Milano ; Udine : Mimesis, 2018

Madre d'inverno
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lamarque, Vivian <1946->

Madre d'inverno / Vivian Lamarque

Milano : Mondadori, 2016

Abstract: Vivian Lamarque possiede una rarissima dote: quella di rendere lievi e trasparenti i temi e gli strappi dell'emozione più complessi e profondi. E di comunicarne le tracce e gli esiti con la grazia sottile della sua impeccabile 'petite musique'. Ne aveva dato prove nelle opere precedenti e lo conferma in questo nuovo libro, dove già dal titolo," Madre d'inverno", indica il percorso centrale di una raccolta che riesce comunque a svilupparsi in varie direzioni. L'idea e la figura materna, dunque, vissuta nel trauma originario - accettato con sapienza eppure inguaribile, nel paradosso e nel dolore - della sua doppia immagine, quella della madre biologica e quella della madre adottiva. In uno scenario aperto e sofferto, fitto di elementi di una concretissima realtà quotidiana, dove si intessono frammenti di dialogo e schegge di parlato, si passa da una iniziale sequenza ospedaliera a una serie di versi in cui si realizza una sorta di postumo colloquio con la figura materna. Rispetto alla quale il coinvolgimento del lettore scatta immediato poiché, partendo dalla propria esperienza personale, l'autrice mette a punto un disegno in cui la madre diventa una forma assoluta, diventa l'emblema di tutte le madri. Nella mobile ricchezza di un'opera composta in un ampio arco di tempo, l'autrice si rivolge alle più svariate tracce della memoria, fino a introdurre, improvvisa, "l'altra madre", quella biologica, insinuando, in un tono di assoluta normalità antiretorica, un senso di pervasiva, interiore instabilità.

Erranti senza ali
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Schultz, Philip <1945->

Erranti senza ali / Philip Schultz ; a cura di Paola Splendore ; traduzione di Maria Adelaide Basile ... [et al.]

Roma : Donzelli, 2016

Abstract: I cani sono al centro di questo poemetto, «maestri» a quattro zampe infinitamente superiori agli esseri umani. L'io narrante e protagonista - un uomo che si guadagna da vivere portandoli a spasso nei parchi di New York - esce sminuito dal confronto, come «eclissato / da una forza superiore», ma non per questo umiliato. Gli piace nascondersi dietro i cani, non attirare su di sé l’attenzione degli altri, mentre una ridda di ricordi ossessivi si rincorre senza tregua nella sua mente ferita, immagini e fantasmi del passato, il padre che si ammazza di lavoro, la depressione, un tentativo di suicidio a vent’anni, l’elettroshock e, sopra a tutto questo, l’attacco alle Twin Towers. Spezzoni narrativi, frammenti di una vita in cui si intersecano ironia e pathos che lasciano emergere qua e là, a ritmo di jazz, squarci inquietanti sull’America prima e dopo l’11 settembre. Erranti senza ali rappresenta il culmine della raccolta Failure, con cui Philip Schultz vince il premio Pulitzer nel 2008: un esito ironico per un volume beckettianamente intitolato al fallimento, inteso come l’altra faccia del sogno americano. La forza di Schultz è nel linguaggio intimo e diretto con cui tratta i suoi temi: l’appartenenza a una famiglia di ebrei immigrati nell’America del XX secolo; la riflessione sulla fragilità dell’essere umano; l’affinità con il mondo marginale; il conflitto tra aspettative e realtà. Il termine erranti del titolo rinvia immancabilmente alla diaspora ebraica, ma nel corso del poemetto gli «erranti senza ali» sembrano potersi identificare con l’umanità intera, «lo spettacolo di Dio da sempre in scena», un’umanità rappresentata da insetti insignificanti, esseri che vagano senza meta come a scontare una condanna originaria, ossessivamente ripiegati su se stessi, destinati a ripetere errori, accumulare frustrazioni. Il dog-walker di New York, alter ego dell’autore, esprime una filosofia minima di vita, una visione dal basso, ad altezza di cane si direbbe. Un mondo senza ali, privo di trascendenza.

Mòrs
5 0 0
Materiale linguistico moderno

Boschini, Massimiliano

Mòrs : vita, morsi e miracoli tra Berlino Est e la Pianura Padana / Massimiliano Boschini ; disegni di Dino Fumaretto

Mantova : Sometti, 2016

Abstract: Massimiliano Boschini si è seduto in un autogrill, lungo l'autobahn cantata dai Kraftwerk. Ha aperto un quaderno e ha intrapreso un immaginario viaggio fatto di parole in dialetto padano, descrivendo quella TAZ compresa tra Carpi e Berlino in cui vagano i fantasmi di Zavattini, Piubello, Vidoni e Ghizzardi, oltre ai ricordi dell'arte naïf, della patafisica, del P.C.I. e della Germania Est. Dino Fumaretto si è seduto al medesimo tavolo, uscendo per l'occasione dalla cantina dove ultimamente si trova a vivere. Su tovaglioli, scontrini e cartine varie, ha dato vita d'inchiostro e segno ai deliri poetici di Massimiliano. Sullo sfondo, le note dei CCCP, CSI, degli Skiantos e della banda musicale della DDR: morti, tutti morti, come tra Carpi e Berlino, con l'impellente necessità di scriverne e descriverne gli epitaffi, le epigrafi e gli epigrammi.

Cioccolatini di carta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Righi, Laura <1967->

Cioccolatini di carta / Laura Righi

Villanova di Guidonia : Aletti, 2016

Abstract: Raccolta di poesie dell'autrice, espressione della pace interiore e delle emozioni ritrovate dopo alcuni anni travagliati di malattia.

I merli del giardino di San Paolo e altri uccelli
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Baroni, Giancarlo

I merli del giardino di San Paolo e altri uccelli / Giancarlo Baroni

Nuova ed. ampliata

Parma : Grafiche Step, 2016

Città a cui donasti il respiro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Molinari, Marco

Città a cui donasti il respiro / Marco Molinari ; prefazione di Milo De Angelis

Rovigo : Il ponte del sale, 2016

Furibonda cresce la notte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Merini, Alda <1931-2009>

Furibonda cresce la notte : poesie e lettere inedite / Alda Merini ; introduzione di Silvano Trevisani

San Cesario di Lecce : Manni, 2016

Pretesti ; 472

Abstract: "Furibonda cresce la notte" raccoglie poesie e lettere inedite che risalgono agli anni Ottanta, periodo considerato tra i più creativi di Alda Merini, in cui il rigore formale si coniuga in piena adesione ad una maturità già attraversata da esperienze gravi e dolorose, distillate in questi componimenti fino a conseguire una significanza universale. Il carteggio con il medico-poeta Michele Pierri, le poesie a lui dedicate, e quelle ai figli di Pierri e agli amici pugliesi, testimoniano un amore che la poetessa milanese vuole con appassionata determinazione che diventi matrimonio. Così accadrà, e gli anni a Taranto saranno per lei felici, artisticamente e umanamente. Chiudono il libro nove componimenti in dialetto milanese, unici nell'intera produzione della Merini, ironici e dissacranti, tradotti in italiano da Alberto Casiraghy, eterno sodale di Alda. Introduzione di Silvio Trevisani.

Piccolo romanzo magrebino
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Naldini, Nico <1929->

Piccolo romanzo magrebino / Nico Naldini ; postfazione di Francesco Zambon

Milano : Guanda, 2016