Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Data 2013
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2000

Trovati 14 documenti.

Mostra parametri
Kokin waka shū
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Kokin waka shū : raccolta di poesie giapponesi antiche e moderne / a cura di Ikuko Sagiyama

Milano : Ariele, 2000

I canti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Catullus, Gaius Valerius <84 a.C.-54 a.C.>

I canti / Gaio Valerio Catullo ; introduzione di Alfonso Traina ; traduzione di Enzo Mandruzzato

[Milano] : Fabbri, 2000

Abstract: Il libro contiene componimenti del grande poeta latino Gaio Valerio Catullo, perlopiù brevi, dedicati alla passione rosso fuoco per la sua amata Clodia, vibranti di energia polemica contro la mediocrità della gente che sa solo criticare e spettegolare, colmi di smarrimento per i sentimenti struggenti che a volte confondono l'animo. Un poeta straordinario e intramontabile, un poeta ancora talmente potente con i suoi versi a volte ispirati a volte decisamente osceni che i lettori ne rimarranno stregati. Completano il libro: l'introduzione di Luca Canali che descrive Catullo in 10 parole chiave e la tavola sinottica finale con la biografia dell'autore e i fatti storici.

Canti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pindarus - Pindarus

Canti : per i vincitori dei giochi olimpici, pitici, nemei, istmici / Pindaro ; a cura di Guido Bonelli ; presentazione di Francesco Maspero

[Milano] : Fabbri, 2000

Abstract: Non si può non riconoscere a Pindaro il merito di una poesia capace di dispensare gloria immortale a chi si rende protagonista di imprese epiche. Celebrando le competizioni agonistiche del suo tempo, Pindaro dava conto di uno dei principali canoni dell'etica greca, quello che coniugava armonia estetica e dirittura morale, forza fisica e cultura: i valori di quell'educazione aristocratica alla quale egli stesso era stato formato. Nelle Pitiche, i versi che celebrano i vincitori dei grandi giochi panellenici di Pito (Deli), che si svolgevano ogni quattro anni in onore di Apollo, Pindaro raggiunge davvero vette ineguagliabili. Se è inevitabile constatare la fragilità umana, ugualmente tutto ciò che è umano viene assunto nel mito e perde la sua limitatezza. A cura di Franco Ferrari l'opera dell'autore classico considerato profeta di una concezione morale e religiosa della vita.

Idilli e Epigrammi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Theocritus

Idilli e Epigrammi / Teocrito ; introduzione, traduzione e note di Bruna M. Palumbo Stracca

[Milano] : Fabbri, 2000

Inni
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Callimachus

Inni ; Epigrammi ; Frammenti / Callimaco ; introduzione, traduzione e note di Giovan Battista D'Alessio

[Milano] : Fabbri, 2000

Lirici greci dell'eta arcaica
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lirici greci dell'eta arcaica / introduzione, traduzione e note di Enzo Mandruzzato

[Milano] : Fabbri, 2000

Odi ed Epodi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Horatius Flaccus, Quintus <65 a.C.-8> - Horatius Flaccus, Quintus <65 a.C.-8>

Odi ed Epodi / Quinto Orazio Flacco ; introduzione di Alfonso Traina ; traduzione e note di Enzo Mandruzzato

[Milano] : Fabbri, 2000

Poesie
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sappho

Poesie / Saffo ; introduzione di Vincenzo Di Benedetto ; traduzione e note di Franco Ferrari

[Milano] : Fabbri, 2000

Le opere e i giorni
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hesiodus

Le opere e i giorni ; Lo scudo di Eracle / Esiodo. E, Omero ed Esiodo, la loro stirpe, la loro gara / di Anonimo ; introduzione di Werner Jaeger ; traduzione di Lodovico Magugliani ; premessa al testo e note di Salvatore Rizzo

[Milano] : Fabbri, 2000

Elegie
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tibullus, Albius <54 a.C-19 a.C.> - Tibullus, Albius <54 a.C-19 a.C.> - Nemeti, Annalisa

Elegie / Albio Tibullo e autori del Corpus tibulliano ; saggio di Antonio La Penna ; introduzione e commento di Luciano Lenaz ; traduzione di Luca Canali

[Milano] : Fabbri, 2000

Poesie, lettere, visioni
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hadewijch

Poesie, lettere, visioni / Hadewijch ; scelte e tradotte da Romana Guarnieri

Genova : Marietti 1820, 2000

Abstract: Di Hadewijch conosciamo solo il nome e la nuda opera. Gli anni della nascita e della morte ci sono ignoti: nata probabilmente ad Anversa da una famiglia aristocratica, visse tra le Fiandre e il Brabante, tra la fine del 1100 e la metà del 1200, contemporanea o poco più giovane di san Francesco d'Assisi. Fu beghina, non sappiamo se in un beghinaggio o nella sua casa.Ci restano di lei tre gruppi di opere: un gruppo nutrito di liriche, provenzaleggianti nella forma, ma ispirate non dal suo amore di donna per un uomo o viceversa, bensì dal suo amore di donna per Dio; una raccolta di trentun lettere, in cui ad amiche che potevano intenderla (forse beghine anche loro) racconta le sue pene e le sue gioie di innamorata di Dio; infine, quattordici visioni, nelle quali con più diretta immediatezza narra le sue mirabili esperienze mistiche.Romana Guarnieri, che è stata la prima studiosa che ha tradotto in italiano questi testi, ha selezionato cinque poesie, cinque lettere e cinque visioni che vengono qui proposte come esempio di uno dei vertici letterari raggiunti dalla letteratura mistica del XII e XIII secolo.

Prima e dopo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tarozzi, Bianca <1941->

Prima e dopo / Bianca Tarozzi ; con scritti di Luisa Muraro e Chiara Bertola

Milano : Libreria delle donne, 2000

I sonetti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakespeare, William <1564-1616>

I sonetti / William Shakespeare ; introduzione di Nemi D'Agostino ; presentazione di Romana Rutelli ; traduzione di Maria Antonietta Marelli

7. ed

Milano : Garzanti, 2000

Abstract: Definiti la chiave con la quale Shakespeare era in grado di aprire qualsiasi cuore, i Sonetti presentano un lato inedito e affascinante del grande drammaturgo. Studiate a lungo dai critici alla ricerca di indizi sulla vita privata di un autore per molti versi ancora misterioso, queste poesie introducono anche personaggi straordinari come la fatale Dark Lady o l'odiato poeta rivale.

Fine del mondo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Neruda, Pablo <1904-1973> - Neruda, Pablo <1904-1973>

Fine del mondo / Pablo Neruda ; a cura di Giuseppe Bellini

Firenze : Passigli, 2000

Abstract: 'Fine del mondo' si chiude su una data, 1970, e su una prospettiva di altri trent'anni indecisi. In Neruda permane il dubbio intorno alla loro essenza, di fiori o di fuoco, vale a dire se riserveranno all'uomo cose positive o negative. Ancora una volta il poeta non abdica al suo dovere verso l'umanità, al compito di stabilire la nuova tenerezza nel mondo, di affermare la sopravvivenza, su questo crepuscolo del secolo, dell'uomo infinito, e il raggiungimento inevitabile della felicità... Esaltatore dell'uomo infinito, di ciò che in altra epoca definì più grande del mare e delle sue isole, il poeta è cosciente che sarebbe un crimine abbandonare a se stessa l'umanità, lasciarla ripiegare su prospettive di morte. (Giuseppe Bellini)