Includi: tutti i seguenti filtri
× Lingue Spagnolo

Trovati 36 documenti.

Mostra parametri
La rosa profonda
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Borges, Jorge Luis <1899-1986>

La rosa profonda / Jorge Luis Borges ; a cura di Tommaso Scarano

Milano : Adelphi, 2013

Abstract: Nell'ottobre del 1973, per esprimere il suo dissenso nei confronti di Perón, appena tornato al potere, Borges abbandona l'incarico di direttore della Biblioteca Nazionale di Buenos Aires; contemporaneamente le condizioni di salute di sua madre, Leonor, cominciano a declinare in maniera inesorabile: morirà nel 1975, dopo una lunga agonia. Precisamente a questo arco temporale appartengono i testi poetici radunati in "La rosa profonda", sui quali, non a caso, il senso della fatalità e di un destino "di brevi gioie e lunghe sofferenze" - strumento di un Altro imperscrutabile - sembra gettare un'ombra lunga.

Neruda legge Neruda
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Neruda, Pablo <1904-1973>

Neruda legge Neruda / Pablo Neruda ; traduzione di Valeria Urbano

[Roma] : Casini, 2013

Abstract: Pablo Neruda legge e introduce alcune sue poesie, trasportando l'ascoltatore nel clima di un secolo inquieto, quel Novecento da poco trascorso. Attraverso le tragedie della guerra civile spagnola, della Seconda guerra mondiale, le sue vicende personali e l'impegno politico, il Poeta non dimentica l'esistenza del bello nella natura, guidandoci con la sua voce tra i panorami superbi dell'amato Cile. Il cofanetto contiene un libro e un CD. Il libro presenta una biografia dell'autore e i testi delle poesie in spagnolo con traduzione a fronte, arricchiti da note esplicative e curiosità e da introduzioni curate da Neruda stesso nell'intento di dialogare intimamente con il lettore. Il CD permette di apprezzare tredici delle composizioni più intense del Poeta direttamente dalla sua voce.

Poesie d'amore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Neruda, Pablo <1904-1973>

Poesie d'amore / Pablo Neruda ; a cura e traduzione di Roberto Paoli

4. ed

Roma : Newton Compton, 2010

Abstract: Il volume raccoglie le più importanti poesie del grande Pablo Neruda. I versi di Neruda scuotono i sensi, celebrano fiori, animali, corpi di donne, stagioni e paesaggi e rinnovano in chi li legge una dimentacata capacità di visione. Così Neruda ci mostra come sia possibile scrutare nel cuore attraverso le squame di un pesce, il ritmo di un tango o lo scroscio dell'acqua, perché l'emozione è, e va cercata, in tutte le cose.

Ode al mare e altre odi elementari
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Neruda, Pablo <1904-1973>

Ode al mare e altre odi elementari / Pablo Neruda ; a cura di Giovanni Battista De Cesare

Firenze : Passigli, c2006

Abstract: Nella riproposta 'a tema' delle odi di Pablo Neruda che ha già visto uscire in questa stessa collana i tre volumi di Ode al vino, Ode al libro e Ode alla vita, non poteva certo mancare quello che è stato uno dei soggetti prediletti della sua poesia: il mare, protagonista sì di altre raccolte nerudiane - dal vastissimo Memoriale di Isla Negra, a Una casa nella sabbia, a Il mare e le campane - ma costantemente presente in tutta l'ispirazione di questo grande poeta. Il mare, dunque, il grande oceano di Isla Negra, ma anche tutto ciò che ne rievoca odori e sapori, dai fiori di cactus della costa, alla pioggia marina, alla spiaggia, al dente di capodoglio, al volo dei gabbiani...

Geografia infruttuosa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Neruda, Pablo <1904-1973> - Neruda, Pablo <1904-1973>

Geografia infruttuosa / Pablo Neruda ; a cura di Maria Rosaria Alfani

Firenze : Passigli, c2006

Abstract: Diario poetico di uno degli ultimi inverni della vita di Pablo Neruda, questo libro fu scritto in viaggio tra il Cile e la Francia, dove il poeta era stato nominato ambasciatore, e durante solitari vagabondaggi nella campagna normanna. Fu in quel periodo, nel corso di un anno segnato anche dal conferimento del premio Nobel, che Neruda scoprì di essere gravemente ammalato. Una scoperta che non poteva non riflettersi sulla sua ispirazione poetica, in un vero viaggio a ritroso attraverso la propria coscienza alla ricerca del senso di una intera vita da accomunare a quella degli altri.

Canzone di gesta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Neruda, Pablo <1904-1973> - Neruda, Pablo <1904-1973>

Canzone di gesta / Pablo Neruda ; a cura di Giuseppe Bellini

Firenze : Passigli, c2005

Abstract: La raccolta Canción de gesta è pubblicata qui nella versione completa dell'ultima poesia aggiunta da Neruda, «Giudizio finale», in risposta agli attacchi subiti da parte di alcuni intellettuali dopo la sua partecipazione a una riunione del Pen Club a New York nel 1966, e completa anche del nuovo prologo scritto dallo stesso poeta per l'edizione uruguayana del 1968, nel quale Neruda tornava su quell'episodio, stigmatizzando che quest'opera «è il primo libro che un poeta abbia dedicato alla rivoluzione cubana». Ma in Canción de gesta c'è molto di più che non la sola rivoluzione cubana: c'è il dramma sociale e politico di un intero continente e insieme il suo sogno di riscatto; c'è, soprattutto, la grande poesia di Neruda.

Oceana
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Neruda, Pablo <1904-1973> - Neruda, Pablo <1904-1973>

Oceana : canti cerimoniali / Pablo Neruda ; a cura di Giuseppe Bellini

Firenze-Antella : Passigli, c2005

Abstract: Apparsi nel 1961, i Canti cerimoniali si compongono di dieci poemi che, apparentemente legati alla 'epica' nerudiana, in realtà stemperano questo loro tono in un clima che si rivela sempre più di rimpianto e di elegia. Tra essi, non a caso compare - fra canti di figure storiche come la moglie del Libertador, o come il misterioso poeta dei Canti di Maldoror, fra cataclismi e amare riflessioni sulla presenza umana - un intenso canto d'amore, l'ennesima celebrazione dell'amata Matilde, ora identificata con l'oceano, l'elemento cui Neruda appare più legato, manifestazione grandiosa della vita.

Poesie d'amore e di vita
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Neruda, Pablo <1904-1973>

Poesie d'amore e di vita / Pablo Neruda ; introduzione di Giuseppe Conte

Milano : Mondolibri, stampa 2004

Abstract: Un'antologia che raccoglie il meglio della produzione di Pablo Neruda, dalle composizioni giovanili ai grandi libri della maturità. In questa scelta si trovano riuniti i temi classici della poesia del grande cantore cileno, l'amore, la lotta, gli ideali, la natura, la memoria, temi che la parola intensa e vibrante del poeta fa emergere con forza dalle pagine accompagnando il lettore lungo un percorso che lo avvicinerà progressivamente al suo mondo interiore. Testo originale a fronte.

1: Le liriche
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Garcilaso de la Vega <1501-1536>

1: Le liriche / Garcilaso de la Vega

Un giorno ancora
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Neruda, Pablo <1904-1973>

Un giorno ancora / Pablo Neruda ; a cura di Valerio Nardoni

Firenze : Passigli, c2004

Abstract: Scritto di getto fra il 5 e il 6 luglio del 1969, il breve poema Un giorno ancora si situa fra due opere molto importanti dell'ultimo Neruda: Fine del mondo e La spada di fuoco. Ma cos'è quell'ancora (Aùn), che ne costituisce il netto e secco titolo originale? È innanzitutto un atto di presenza, un esserci ancora del poeta, ed è insieme un atto di rinnovamento e di rilancio, di rigenerazione per un'ancora maggiore aderenza alla vita. Come scrive Valerio Nardoni nella prefazione, tutta la carica semantica del titolo originale ricade su un verso programmatico, che chiude il primo dei ventotto frammenti di cui si compone il poema: debo aclarar aùn mis deberes terrestres, dove aclarar non significa semplicemente chiarire, nel senso di spiegare meglio, ma rendere più chiari i propri doveri. Ne scaturisce un poema urgente e asciutto, che ha le movenze di una scrittura accaduta così la definisce il poeta nel saluto finale - più che meditata, e che proprio in questa sua spontanea e felice sintesi riesce ad esprimere tutto il vigore e tutta la profondità della sua ispirazione.

Arte degli uccelli
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Neruda, Pablo <1904-1973> - Neruda, Pablo <1904-1973>

Arte degli uccelli / Pablo Neruda ; a cura di Giuseppe Bellini ; illustrazioni di John James Audubon

Firenze : Passigli, 2004

Abstract: Apparsa a Santiago de Chile nel 1966, la raccolta poetica Arte de pájaros è la testimonianza più emblematica della grande passione che Neruda nutriva per il mondo degli uccelli. E infatti, come scrive Giuseppe Bellini, nell'ampio panorama naturale del Cile cui il poeta aderisce e che concorre a celebrare con la sua poesia, se hanno un posto particolare i boschi, le piante, i fiori, le acque dell'oceano e dei fiumi, uno non meno rilevante lo hanno gli animali e, fra questi, gli uccelli. La presente edizione costituisce la prima traduzione integrale italiana di questa raccolta, arricchire con alcune delle più belle tavole del pittore franco-americano John James Audubon (1785-1851), naturalista e ornitologo.

Elegia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Neruda, Pablo <1904-1973> - Neruda, Pablo <1904-1973>

Elegia / Pablo Neruda ; a cura di Giuseppe Bellini

Firenze : Passigli, c2004

Abstract: Se è vero che Elegia colpisce il lettore per la sua nudità, la sua secchezza quasi 'anti-elegiaca', è pure vero che questa impressione è più apparente che reale, in quanto Neruda a ben vedere non rinuncia per nulla in questa sua breve, intensa silloge, a quell'eco sentimentale, 'solidale', che è tratto costitutivo della sua poesia più matura. Tuttavia quell'osservazione ci richiama ad un aspetto che non va trascurato: Neruda con quel titolo non ha voluto tanto sottoporre la sua poesia alle ragioni di un 'genere' poetico, quanto evidenziare un rapporto col proprio tempo, nel ricordo degli amici scomparsi ed anche in una sorta di estremo congedo del poeta dal paese che impersonava il mito proprio e dei propri compagni di strada: la Russia.

Le pietre del Cile
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Neruda, Pablo <1904-1973> - Neruda, Pablo <1904-1973>

Le pietre del Cile / Pablo Neruda ; a cura di Giuseppe Bellini

Firenze : Passigli, c2004

Abstract: L'idea di una raccolta dedicata alle pietre del litorale cileno era stata suggerita a Neruda da un'analoga pubblicazione, che aveva per oggetto Le pietre di Francia, e che comprendeva poesie di Pierre Seghers e fotografie di Fina Gómez; infatti, la prima edizione de Le pietre del Cile, apparsa nel 1960, era anch'essa corredata da fotografie di Antonio Quintana. Ma al di là della circostanza occasionale, la fisicità e il simbolo della pietra rivestono un ruolo importante nella poesia di Neruda, ribadito del resto, dieci anni dopo, con l'altra raccolta Le pietre del cielo e, più tardi ancora, con una delle sue ultime raccolte, La rosa separata, dedicata alla mitica Rapa Nui e al suo popolo di statue misteriose, i 'moais'.

Tu, piccolo infinito
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Neruda, Pablo <1904-1973>

Tu, piccolo infinito : poesie per giovani innamorati / Pablo Neruda ; a cura di Donatella Ziliotto ; con un pensiero di Daniele Silvestri

Milano : Salani, [2003]

Abstract: Io vi consiglio di ascoltare con attenzione questo grande poeta e di cercare di commuovervi con lui; ognuno alla propria maniera. La poesia richiede una lunga iniziazione, come qualsiasi sport, ma c'è nella vera poesia un profumo, un accento, un tratto luminoso che tutte le creature possono percepire. E voglia Iddio che vi serva per nutrire quel granello di pazzia che tutti portiamo dentro, che molti uccidono per mettersi l'odioso monocolo della pedanteria libresca e senza il quale è imprudente vivere. (Federico García Lorca). La raccolta, curata da Donatella Ziliotto, contiene un pensiero di Daniele Silvestri.

Ode al libro e altre odi elementari
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Neruda, Pablo <1904-1973>

Ode al libro e altre odi elementari / Pablo Neruda ; a cura di Giovanni Battista De Cesare

Firenze : Passigli, c2003

Abstract: Il libro raccoglie alcune delle più belle odi nerudiane dedicate al libro e al suo mondo: la tipografia, gli scrittori, la poesia, la critica... Dopo Ode al vino e altre odi elementari, ancora una volta sorprende, di questo grande poeta, la molteplicità della sua ispirazione; niente sembra sfuggire alla sua poesia, e caratteristica peculiare delle odi nerudiane è proprio questa conquista delle cose e dei nomi nell'unico linguaggio che il poeta può riconoscersi: quello della poesia.

I versi del capitano
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Neruda, Pablo <1904-1973>

I versi del capitano / Pablo Neruda ; a cura di Giuseppe Bellini

Firenze : Passigli, c2002

Abstract: 'I versi del Capitano' apparvero, anonimi, a Napoli nel 1952. La storia della raccolta l'abbiamo appresa dalla bocca di Neruda: queste poesie sono il documento agitato del suo amore per Matilde Urrutia, sbocciato a Capri durante la residenza del poeta nell'isola; l'anonimo sotto cui l'opera apparve si dovette al fatto che l'autore non volle ferire pubblicamente la donna alla quale allora era ancora legato... 'I versi del Capitano' rappresentano un momento decisivo nell'evoluzione spirituale del poeta. In essi sta il migliore Neruda, il più delicato e il più irruente, il più dolce e il più appassionato, il sommo artista, sempre nuovo e sorprendente in ogni momento della sua vastissima opera. (dalla prefazione di Giuseppe Bellini)

Ode al vino e altre odi elementari
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Neruda, Pablo <1904-1973>

Ode al vino e altre odi elementari / Pablo Neruda ; a cura di Giovanni Battista De Cesare

Firenze : Passigli, c2002

Abstract: Quella delle «Odi elementari» è una poesia all'insegna delle cose che circondano l'uomo, cose anche minuscole, ma sempre essenziali al punto che, vivendo con esse, il nostro sguardo sembra non rendersi conto del loro insostituibile valore. In questa selezione compaiono alcuni inseparabili compagni della nostra cucina: il pane, la patata, il pomodoro, la cipolla, il carciofo, la castagna, il miele, l'olio, il limone, la mela, la prugna, il cocomero. Di ciascuno di essi il poeta esalta l'unicità e la bellezza e li fa rivivivere alla luce malinconica della propria infanzia e adolescenza, dal primo indimenticabile incontro con le cose.

Fine del mondo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Neruda, Pablo <1904-1973> - Neruda, Pablo <1904-1973>

Fine del mondo / Pablo Neruda ; a cura di Giuseppe Bellini

Firenze : Passigli, 2000

Abstract: 'Fine del mondo' si chiude su una data, 1970, e su una prospettiva di altri trent'anni indecisi. In Neruda permane il dubbio intorno alla loro essenza, di fiori o di fuoco, vale a dire se riserveranno all'uomo cose positive o negative. Ancora una volta il poeta non abdica al suo dovere verso l'umanità, al compito di stabilire la nuova tenerezza nel mondo, di affermare la sopravvivenza, su questo crepuscolo del secolo, dell'uomo infinito, e il raggiungimento inevitabile della felicità... Esaltatore dell'uomo infinito, di ciò che in altra epoca definì più grande del mare e delle sue isole, il poeta è cosciente che sarebbe un crimine abbandonare a se stessa l'umanità, lasciarla ripiegare su prospettive di morte. (Giuseppe Bellini)

Poema del Cid
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Poema del Cid / versión métrica y prólogo de Francisco López Estrada

13. ed. corregida y revisada

Madrid : Castalia, 1999

Il fromboliere entusiasta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Neruda, Pablo <1904-1973> - Neruda, Pablo <1904-1973>

Il fromboliere entusiasta / Pablo Neruda ; traduzione di Roberta Bovaia

Parma : Guanda, [1997]

Abstract: Scritto nel 1923, Il fromboliere entusiasta costituisce uno dei più significativi esempi della poesia erotico-amorosa di Pablo Neruda. Sorta di diario intimo e documento di quella che Neruda stesso definisce una gioventù ardente ed eccessiva, è un appassionato e intenso canto all'amore in tutte le sue sfumature, alla gioia erotica, alla ribellione libertaria, all'entusiasmo giovanile. E sullo sfondo si aprono gli scenari più cari al poeta cileno: mare e vento, onde e spiagge deserte sono la scena costante prima dell'incontro amoroso e poi del monologo solitario e sofferto. Il volume è completato dal breve poemetto Pelleas y Melisanda, anch'esso risalente al 1923.