Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Paese Germania
× Soggetto Società
× Editore Chiarelettere <casa editrice>
Includi: tutti i seguenti filtri
× Editore Rizzoli <casa editrice>
× Data 2007

Trovati 25 documenti.

Mostra parametri
Figlie dell'Islam
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gruber, Lilli <1957->

Figlie dell'Islam : la rivoluzione pacifica delle donne musulmane / Lilli Gruber

Milano : Rizzoli, [2007]

Abstract: Come è possibile la democrazia nel mondo arabo-musulmano, se metà della popolazione - quella femminile - è emarginata e oppressa? Per questo le donne che si battono per i loro diritti sono il fermento essenziale per far progredire la modernità in un Islam che cambia, e sostenere la loro lotta, secondo l'autrice, è il modo più efficace per esportare la democrazia. Per questo Lilli Gruber ha deciso di andare alla scoperta del femminismo islamico. Il suo viaggio parte dalla penisola arabica, culla dell'Islam ma anche dell'interpretazione del Corano, e la conduce in Egitto, Turchia, Marocco, Qatar.

L'ultimo brigatista
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Grandi, Aldo <1961->

L'ultimo brigatista / Aldo Grandi

Milano : BUR futuropassato, 2007

Abstract: Chi è l'ultimo brigatista? E quale mistero nasconde? Il suo nome va scovato tra coloro che hanno partecipato al più eclatante e drammatico fatto di sangue a sfondo politico che la storia ricordi dal 1945 ad oggi: il sequestro e l'omicidio di Aldo Moro. Raffaele Fiore, uno dei quattro compagni che sterminò la scorta; Alvaro Lojacono e Alessio Casimirri, che a bordo della Fiat 128 bianca dovevano chiudere via Fani; Rita Algranati, la ragazza che avvisò il commando dell'arrivo di Moro. Questo libro, attraverso le loro storie e la scoperta di alcuni documenti di estremo interesse, intende mettere la parola fine alle speculazioni sulle Br e la loro natura.

La casta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rizzo, Sergio <1956-> - Stella, Gian Antonio <1953->

La casta : cosi' i politici italiani sono diventati intoccabili / Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella

Milano : Rizzoli, 2007

Abstract: Aerei di Stato che volano 37 ore al giorno, pronti al decollo per portare Sua Eccellenza anche a una festa a Parigi. Palazzi parlamentari presi in affitto a peso d'oro da scuderie di cavalli. Finanziamenti pubblici quadruplicati rispetto a quando furono aboliti dal referendum. Rimborsi elettorali 180 volte più alti delle spese sostenute. Organici di presidenza nelle regioni più virtuose moltiplicati per tredici volte in venti anni. Spese di rappresentanza dei governatori fino a dodici volte più alte di quelle del presidente della Repubblica tedesco. Province che continuano ad aumentare nonostante da decenni siano considerate inutili. Indennità impazzite al punto che il sindaco di un paese aostano di 91 abitanti può guadagnare quanto il collega di una città di 249mila. Candidati trombati consolati con 5 buste paga. Presidenti di circoscrizione con l'autoblu. La denuncia di come una certa politica, o meglio la sua caricatura obesa e ingorda, sia diventata una oligarchia insaziabile e abbia allagato l'intera società italiana. Storie stupefacenti, numeri da bancarotta, aneddoti nel reportage di due famosi giornalisti.

Mal di merito
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Floris, Giovanni <1967->

Mal di merito : l'epidemia di raccomandazioni che paralizza l'Italia / Giovanni Floris

Milano : Rizzoli, 2007

Abstract: In Italia, il pezzo di carta più utile non è un titolo di studio, ma una lettera di raccomandazione. La prevalenza della spintarella non è folklore o semplice malcostume: soffoca la meritocrazia, blocca la mobilità sociale e dà fuoco alle polveri della guerra tra generazioni. Tra inchiesta, denuncia e resoconto di vita vissuta (e lavorata), questo nuovo libro di Giovanni Floris non risparmia le stoccate polemiche: contro la generazione del '68, ex rivoluzionari bravissimi a occupare posizioni di potere e a non mollarlo più; contro il mito dell'efficienza del settore privato (che in realtà è stagnante quanto quello pubblico); contro la sinistra stessa, incapace di comprendere che il ritorno della meritocrazia dovrebbe essere la chiave della sua azione politica. Per impedire che chi nasce ricco continui ad arricchirsi, mentre i poveri muoiono poveri.

La violenza invisibile
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Žižek, Slavoj <1949->

La violenza invisibile / Slavoj Zizek ; traduzione di Carlo Capararo e Andrea Zucchetti

Milano : Rizzoli, 2007

Abstract: Crimini efferati, uomini-bomba che si fanno esplodere nelle città, tumulti di piazza e conflitti internazionali sembrano essere i più efficaci indicatori della quantità di violenza dispiegata dall'uomo, eppure a questa violenza visibile direttamente, se ne affianca una seconda ben più pervasiva. Si tratta di quella violenza che nutre i nostri stessi sforzi di combattere la violenza e promuovere la tolleranza. Questa violenza si presenta con due facce: la prima è simbolica e si manifesta nel linguaggio e nelle forme, la seconda è sistemica ed è cioè una conseguenza necessaria del funzionamento dei nostri stessi sistemi economici e politici. È una sorta di materia oscura, qualcosa che pur essendo invisibile spiega e sostanzia il visibile. Non riconoscere la violenza dell'odierna globalizzazione economica e politica significa rendersi complici di un sistema che è responsabile dell'emarginazione di intere fasce sociali e di milioni di vittime nel mondo. Un sistema che non sembra poter offrire una soluzione giusta alle grandi questioni del nostro tempo. Le tesi controverse e provocatorie di Zizek sono qui esposte ricorrendo ai registri più diversi, alternando erudizione e temi popolari, riferimenti filosofici e cinematografici, in un caleidoscopio di idee e visioni sempre nuove, sempre eterodosse.

Infedele
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hirsi Ali, Ayaan

Infedele / Ayaan Hirsi Ali

[Milano] : Rizzoli, 2007

Abstract: Sono cresciuta tra la Somalia, l'Arabia Saudita, l'Etiopia e il Kenya. Sono arrivata in Europa nel 1992, a ventidue anni, e vi ho trovato una nuova casa. Ho girato un film con Theo Van Gogh che per questo è stato ucciso a sangue freddo da un estremista islamico, e da allora vivo tra guardie del corpo e automobili blindate. Poi un tribunale olandese ha ordinato che lasciassi la mia casa: il giudice ha dato ragione ai miei vicini nel ritenere pericolosa la mia presenza nel quartiere. Per questo me ne sono andata. Con queste parole Ayaan Hirsi Ali apre uno squarcio nel racconto drammatico della propria vita, dall'infanzia, trascorsa con la nonna matriarca, custode tirannica delle leggi del clan e dell'islam, alla tortura della mutilazione genitale, dall'esilio cui fu costretta dall'opposizione del padre alla dittatura di Siad Barre, al rifiuto di un matrimonio imposto con la forza. Fino alla fuga dall'islam, all'approdo in Olanda e infine negli Stati Uniti.

Divieto di soggiorno
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Jebreal, Rula <1973->

Divieto di soggiorno : l'Italia vista con gli occhi dei suoi immigrati / Rula Jebreal

Milano : Rizzoli, 2007

Abstract: Rula Jebreal, giornalista di origini palestinesi, è un'immigrata oggi italiana. Trovandosi in equilibrio tra identità e mondi diversi, ha deciso di affrontare il tema scottante dell'immigrazione. Lo fa in questo saggio, intervistando personaggi d'eccezione come Zeudi Araya, l'attrice eritrea divenuta una star del cinema italiano, il finanziere di origini tunisine Tarek Ben Ammar, il regista turco Ferzan Ozpetek; ma anche raccontando storie di immigrati qualunque. Ogni vicenda personale serve a fare il punto su temi caldi come religione, lavoro, diritti delle donne, sesso, eredità culturali.

<<Il mio paese>>
0 0 0
Materiale linguistico moderno

<<Il mio paese>> / Daniele Vicari

Abstract: Tra il 1959 e il 1960 uno dei più grandi documentaristi della storia del cinema, Joris Ivens, raccontava in bianco e nero lo sforzo di industrializzazione di un paese alla vigilia del boom economico. Un lavoro commissionato da Enrico Mattei che confluì nel documentario L'Italia non è un paese povero. Cosa è rimasto oggi di quel sogno? Tra il 2005 e il 2006 Daniele Vicari ha ripercorso l'Italia per raccontare un presente segnato da crisi economica e perdita di competitività: dai complessi industriali di Gela e Termini Imerese al petrolchimico di Porto Marghera, passando per gli stabilimenti tessili di Prato e l'Enea di Roma. Un costante raffronto tra passato e presente, tra paralizzanti incertezze, stanchezza morale, ma anche risolutivo disincanto e voglia di reagire.

Piccoli bulli crescono
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Oliverio Ferraris, Anna <1940->

Piccoli bulli crescono : come impedire che la violenza rovini la vita ai nostri figli / Anna Oliverio Ferraris

Milano : Rizzoli, 2007

Abstract: L'aggressività fa parte della natura umana, ma la violenza può essere tenuta sotto controllo fin dall'infanzia. È questa la tesi da cui parte Anna Oliverio Ferraris, psicologa e psicoterapeuta, per affrontare il tema del bullismo giovanile, un fenomeno tornato con prepotenza alla ribalta per la sua crescente diffusione. Che si tratti di ragazzini cresciuti in quartieri degradati, o in famiglie problematiche, o con difficoltà di apprendimento, la società intera non può ignorarli perché dietro la loro violenza c'è sempre un messaggio da decifrare. Agli adulti il compito di leggere e tradurre questi segnali in codice. E, missione ancora più ardua, di trovare risposte e soluzioni. Piccoli bulli crescono offre ai genitori e agli insegnanti uno strumento in più per comprendere e intervenire. Una guida pratica che valorizza lo sport, la musica, l'arte, come risorse per stimolare nei bambini l'amore di sé, il piacere della sfida, il rispetto degli altri. Ma suggerisce anche un metodo per farsi ascoltare: punendo, quando è indispensabile, con autorevolezza, accettando la scommessa più importante che gli adulti sono chiamati ad affrontare. Dimostrare alle giovani generazioni che il mondo non appartiene ai violenti. È il solo modo per aiutare tutti quanti, vittime e bulli, a diventare cittadini del futuro, e per dare a questi bambini il regalo più prezioso che ci sia: un ideale di bellezza, di armonia e di giustizia in cui credere.

Il declino del capitalismo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Severino, Emanuele <1929->

Il declino del capitalismo / Emanuele Severino

Milano : Biblioteca universale Rizzoli, 2007

Abstract: Il capitalismo è forma ed espressione della cultura occidentale. In quanto tale appartiene alla civiltà delle tecnica e, questa è la tesi dell'autore, è destinato a scomparire. Severino indaga le tendenze del presente proprio a partire dai mutamenti fondamentali che il capitalismo moderno sta conoscendo e che ne segneranno, in un futuro più o meno prossimo, l'estinzione. Continuerà a esistere uno scarto tra obiettivi economici e scopi morali, oppure sarà possibile un ridursi della divaricazione che li separa?

Cara politica come abbiamo toccato il fondo
0 0 0
Monografie

Cara politica come abbiamo toccato il fondo / Milena Gabanelli ; con Giovanna Boursier, Sabrina Giannini e Bernardo Iovene

Milano : Bibliteca Universale Rizzoli ; Roma : Rai Trade

Abstract: Che la politica sia un costo e un costo necessario è un dato di fatto. Ma questo costo, in Italia, è diventato più elevato e ingiustificato. Ritorna Milena Gabanelli con il suo team di giornalisti e ritornano gli interrogativi scomodi a una realtà politica, quella nazionale, più incerta e inafferrabile. Il DVD, di 180 minuti, contiene quattro inchieste realizzate da Report: Cattivi consigli di Giovanna Boursier; Intoccabili, di Sabrina Giannini; Cara politica e Province per tutti, di Bernardo lovene. Il libro completa e aggiorna il DVD ripercorrendo come sono state condotte le inchieste, davanti e dietro le videocamere. Milena Gabanelli firma la prefazione.

Perche?
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tilly, Charles

Perche? : la logica nascosta delle nostre azioni quotidiane / Charles Tilly

Milano : Rizzoli, 2007

Abstract: Contano di più le idee e le azioni, o le ragioni con cui queste vengono giustificate agli altri? In questo libro Charles Tilly insegna, con brillanti aneddoti tratti dall'esperienza comune e un linguaggio accessibile a tutti, ad articolare al meglio queste spiegazioni per raggiungere i propri scopi, e a decodificare le ragioni addotte dagli altri. Si parte dai pretesti convenzionali (si pensi al banalissimo Ho da fare che permette di sfuggire a compagnie o impegni sgraditi) e da quelli più narrativi (Ho fatto tardi perché ho bucato una gomma), fino alle più complesse ragioni codificate, che trovano fondamento in saperi e credenze largamente condivisi.

La nuova stagione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Veltroni, Walter <1955->

La nuova stagione : contro tutti i conservatoristi / Walter Veltroni

Milano : Rizzoli, 2007

Abstract: Le primarie del 14 ottobre 2007 segnano la vera data di nascita del Partito democratico, l'inizio di una nuova stagione. E il giorno dell'elezione dell'assemblea costituente del nuovo partito, dei segretari regionali e di quello nazionale. Alla competizione per la leadership ha deciso di partecipare il sindaco di Roma, Welter Veltroni, che il 27 giugno, al Lingotto di Torino, ho annunciato lo sua candidatura con un discorso-programma che ha illustrato un'intera visione del presente e del futuro. Di fronte a un Paese bloccato da un sistema di veti incrociati la sua è, contro ogni conservatorismo di destra e di sinistra, la proposta di una società aperta e non burocratica, un luogo in cui sia concesso a tutti l'opportunità di migliorare la proprio condizione e non una gabbia di privilegi corporativi, una terra di sogni da realizzare e non di odi da coltivare. Quel discorso è diventato un libro. Arricchito da una nuova introduzione e dal decalogo per una democrazia che decida, dieci cose concrete per modificare e modernizzare la Costituzione, i regolamenti parlamentari, la legislazione vigente, viene offerto alla riflessione (e alla critica) di tutti coloro che hanno voglia di cambiare l'Italia e di impegnarsi per farlo.

Fallocrazia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Davi, Klaus <1965->

Fallocrazia / Klaus Davi

Milano : Rizzoli, 2007

Abstract: Secondo l'autore, la politica italiana, e la società che la esprime, sono ossessionate dal culto dalla virilità. Per questo la percentuale rosa nelle stanze del potere in Italia è tra le più basse in Europa. Questo libro provocatorio passa in rassegna con ironia le molte facce del maschilismo di lotta e di governo e rigira il coltello nella piaga sociale della discriminazione professionale. E spiega una volta per tutte perché le donne, in Italia, ai posti di comando non ci arriveranno mai.

Bilal
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gatti, Fabrizio <1966->

Bilal : il mio viaggio da infiltrato nel mercato dei nuovi schiavi / Fabrizio Gatti

Milano : Rizzoli, [2007]

Abstract: Bilal è un'avventura contemporanea attraverso i deserti e il mare, dall'Africa all'Europa, dalle bidonville al mercato dei nuovi schiavi, vissuta in prima persona dall'autore. Fabrizio Gatti ha attraversato il Sahara sui camion e si è fatto arrestare come immigrato clandestino per raccontare gli atti eroici e le tragedie che accompagnano i protagonisti di una conquista incompiuta.

Mamme acrobate
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rosci, Elena

Mamme acrobate : in equilibrio sul filo ... felicita' / Elena Rosci ; prefazione di Silvia Vegetti Finzi

Milano : Rizzoli, 2007

Abstract: Gli enormi cambiamenti sociali dell'ultimo mezzo secolo - la scolarizzazione di massa, il divorzio, l'aborto legale, la contraccezione, la trasformazione del mercato del lavoro - hanno offerto alle donne un dominio su se stesse e sul proprio destino mai sperimentato in passato. Allo stesso tempo, però, sono aumentate a dismisura le richieste di cui la società le bersaglia: realizzazione di sé ma anche cura degli altri, libertà ma solo con grande responsabilità, serietà di giorno e seduzione di sera. E soprattutto la capacità di porsi quale punto d'equilibrio della vita sempre più complicata del partner e dei figli. Il libro di Elena Rosci è un ritratto di queste mamme acrobate, ricco di intuizioni, esempi e ironiche istruzioni per la sopravvivenza.

In nome di Dio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Burleigh, Michael <1955->

In nome di Dio : religione, politica e totalitarismo da Hitler ad Al Qaeda / Michael Burleigh ; traduzione di Alessandro Pandolfi e Massimo Scaglione

Milano : Rizzoli, 2007

Abstract: Se la separazione fra Stato e Chiesa è tipica delle democrazie liberali, le dittature del Novecento hanno cercato (come in Italia, in Spagna, in America Latina) un'alleanza con la religione, o si sono presentate esse stesse - è il caso di nazismo e comunismo - come una forma alternativa di religione secolare, un tentativo di trasformare il capo o il partito in una moderna incarnazione di Dio. Il nuovo secolo ha invece riportato alla ribalta - con le minacce del terrorismo, della guerra santa, dello scontro di civiltà - la religione come poderoso movente politico. Questo testo, frutto del lavoro di un noto storico, racconta gli ultimi cento anni attraverso il prisma del rapporto tra politica e religione.

I giorni di Antigone
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Maraini, Dacia <1936->

I giorni di Antigone : quaderno di cinque anni / Dacia Maraini

Milano : Biblioteca universale Rizzoli, 2007

Abstract: Antigone, sfidando le leggi per dare sepoltura al fratello, incarna la pietà, un sentimento sobrio quanto necessario, profondamente umano. Proprio da Antigone prendono spunto gli articoli che compongono questo volume e che sono usciti negli anni sul Corriere della Sera e sul Messaggero. Sono storie di donne che in giro per il mondo subiscono un destino di discriminazione e di violenza, ma anche storie dell'Italia, un paese che secondo l'autrice sembra rassegnarsi alla devastazione incessante del proprio patrimonio naturale e culturale.

Democrazia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sartori, Giovanni <1924-2017>

Democrazia : cosa e' / Giovanni Sartori

Nuova ed. aggiornata

Milano : Biblioteca universale Rizzoli, 2007

Abstract: La democrazia è oggi uno dei pochi valori su cui l'Occidente intero sembra disposto a giurare, compatto. Cardine della civiltà, migliore delle forme di governo possibili, conquista da difendere. Ma questa adesione, a volte acritica, porta a derive controverse, come l'idea che la civiltà occidentale sia superiore alle altre, o che esportare la democrazia sia non solo possibile ma doveroso. Il saggio di Giovanni Sartori, uscito per la prima volta quindici anni fa, si è imposto nel tempo come testo di riferimento fondamentale tradotto in tutto il mondo. In questa nuova edizione si arricchisce di capitoli inediti per trattare temi divenuti cruciali dopo l'11 settembre 2001: i rapporti tra Occidente e mondo musulmano, la possibilità di democratizzare l'Islam, lo scontro di civiltà provocato dai fondamentalismi. Argomenti scottanti ma affrontati con uno stringente rigore logico, che intende portare chiarezza in un dibattito inquinato dal relativismo e dagli schematismi del pensiero debole. Sartori sottopone la sua riflessione teorica alla prova dei fatti e delle circostanze, sostanziandola con esempi tratti dalla storia e dall'attualità che costituiscono un incalzante richiamo alla concretezza e all'assunzione di responsabilità. Perché la convivenza ha bisogno di significati condivisi: dissipare l'equivoco mortale su parole come libertà, uguaglianza, valori, diritti, pluralismo e democrazia è la chiave del buon sopravvivere della nostra civiltà.

Svestite da uomo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Palumbo, Valeria <1966->

Svestite da uomo / Valeria Palumbo

Milano : BUR, 2007

Abstract: Fa scandalo una donna vestita da uomo? Oggi forse no, almeno in Occidente, ma fino a quarant'anni fa era impensabile. Valeria Palumbo ripercorre la storia delle donne che in tutti i secoli, in tutte le culture, hanno assunto abiti maschili per conquistare un'indipendenza altrimenti irraggiungibile. Donne che si sono abbigliate da marinaio, da frate, da soldato, che si sono fatte passare per dottore, re, esploratore, bandito, semplicemente per navigare, viaggiare, combattere, studiare, scoprire. E ancora oggi molte ragazze in Arabia Saudita, Iran e Afghanistan si travestono per poter andare a lavorare. Il libro si propone come un saggio sulla libertà, o sull'aspirazione alla libertà.