Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Paese Germania
× Soggetto Società
× Editore Rizzoli <casa editrice>
× Nomi Gramsci, Antonio <1891-1937>
× Lingue Inglese
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2009
× Editore Mondadori <casa editrice>

Trovati 23 documenti.

Mostra parametri
Satiromantico
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Forattini, Giorgio <1931->

Satiromantico / Giorgio Forattini

Milano : Mondadori, 2009

Abstract: Giorgio Forattini torna in libreria armato del suo proverbiale coraggio, del suo irrinunciabile amore per la verità e della sua inconfodibile tendenza allo sberleffo. E se l'unico modo per capire davvero il Belpaese fosse quello di riderci sopra?

Slow economy
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rampini, Federico <1956->

Slow economy : rinascere con saggezza / Federico Rampini

Milano : Mondadori, 2009

Abstract: Federico Rampini ci racconta, in un viaggio attraverso tre continenti e decine di città, quale forma sta per prendere il nostro futuro. Abbiamo di fronte a noi una lenta e inesorabile rivoluzione verde che ci porterà a produrre e a consumare in modo più consapevole; si percepisce nei comportamenti dei governanti e degli elettori il desiderio di un Neo-socialismo che spinga gli stati ad assumere iniziative politiche più ponderate e attente alla qualità dei servizi, del welfare e della vita in generale. Insomma, secondo Rampini si va profilando la rivoluzione tranquilla della Slow Economy: un nuovo modello di sviluppo dove la crescita a ogni costo non sarà più la prima preoccupazione delle nostre società. Un modello di sviluppo in cui, come in una sorta di Slow food esteso a ogni aspetto della vita, ritroveremo tutti insieme un nuovo (e antico nello stesso tempo) equilibrio con il nostro ambiente lavorativo, naturale e sociale.

Come risparmiare su tutto (e vivere bene lo stesso)
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Collini, Vittorio

Come risparmiare su tutto (e vivere bene lo stesso) / Vittorio Collini in arte Braccino Corto

Milano : Mondadori, 2009

Abstract: Braccino corto non si nasce, si diventa. Basta imparare alcune semplici regole di condotta per risparmiare circa il 30% su tutto quello che spendiamo. Lo insegna ogni sabato mattina Vittorio Collini in arte Braccino Corto dai microfoni della Bomba, uno dei programmi più seguiti di Radio Deejay condotto da Luciana Littizzetto, e sul suo blog. Braccino da consigli su come navigare in Internet in cerca del viaggio più conveniente ed essere sempre sicuro che il tuo vicino di posto in aereo abbia pagato molto più di te. Insegna come risparmiare sulle tariffe del cellulare con la strategia del figliol prodigo, come affrontare la sindrome da Porta Portese; e adottare il comandamento va' dove ti porta l'offerta speciale e poi assicurazioni, carburante, riscaldamento...

Le ragazze sono meglio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Toksvig, Sandi

Le ragazze sono meglio / Sandi Toksvig ; traduzione di Mathilde Bonetti

Milano : Mondadori, 2009

Abstract: Chi ha inventato la carta? Chi ha ideato il gioco del Monopoli? Chi ha scoperto la radioattività? Le risposte potrebbero stupire alcuni di voi... soprattutto se siete maschi! Perché si parla quasi esclusivamente di grandi uomini del passato? Le donne sono forse una scoperta recente? Certo che no! Ma spesso la storia si dimentica di quanto siano grandi. Eppure nel corso dei secoli ci sono state gladiatrici, vichinghe, piratesse! E poi pittrici, astronaute e imperatrici... ma di loro si sa poco o nulla. Dimostreremo che le ragazze possono fare qualsiasi cosa salti loro in mente... e sfidiamo qualunque maschio a sostenere il contrario! Età di lettura: da 11 anni.

L'Italia fatta in casa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Alesina, Alberto <1957-> - Ichino, Andrea <1959->

L'Italia fatta in casa : indagine sulla vera ricchezza degli italiani / Alberto Alesina, Andrea Ichino

Milano : Mondadori, 2009

Abstract: L'Italia è un Paese strano, su questo non ci sono dubbi. Ogni volta che qualche organizzazione internazionale, qualche centro studi o qualche prestigiosa università straniera prova a stilare una classifica mondiale sulla qualità della vita, sulla ricchezza, sulla cura dell'ambiente o su qualche altro aspetto generale dell'economia, della cultura o dell'istruzione, con grande clamore si scopre che il nostro Paese è immancabilmente agli ultimi posti. Eppure questo resta, al di là di ogni dubbio, il Belpaese, un luogo in cui molti ambirebbero vivere, e persino noi cittadini italiani, pur tra mille lamentele, non scambieremmo il nostro stile di vita con quello di altri popoli europei per nessuna ragione al mondo. Qual è il segreto dell'Italia e dei suoi abitanti? Per quale ragione questo paese sfugge così spesso alle classificazioni? Alberto Alesina e Andrea Ichino con L'Italia fatta in casa raccontano dove sta la vera ricchezza degli italiani e perché il nostro Paese non si può descrivere solo in termini di Prodotto Interno Lordo.

Non si esce vivi dagli anni '80
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fantini, Omar

Non si esce vivi dagli anni '80 / Omar Fantini

Milano : Mondadori, 2009

Abstract: Perché i trentenni di oggi hanno la mania dell'lkea? Tutta colpa di MacGyver, l'uomo pettinato come Solange che con uno stuzzicadenti riparava un'astronave. Così come Wonder Woman ha segnato nel profondo le donne superattive di adesso, quelle che, dopo una giornata di riunioni internazionali e bimbi da gestire, le chiama pure Dio per chiedere un consiglio. La tesi di questo libro è che telefilm (Arnold, Chips con Poncherello, Hazzard con Bo e Luke e la cugina Daisy), cartoni animati (i Puffi, Holly e Benji, Kiss me Licia) e oggetti di culto (il cubo di Rubik, il dolceforno Harbert e il pallone Supertele) abbiano inciso il loro marchio su una generazione intera.

Volare alto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Marzotto, Matteo <1966->

Volare alto : quel che ho imparato fin qui dalla vita / Matteo Marzotto

Milano : A. Mondadori, 2009

Abstract: Cinque Parigi-Dakar, la presidenza della Maison Valentino, l'acquisizione della celebre casa di moda francese Vionnet; undici gare di sci di fondo Vasaloppet; il fidanzamento con Naomi Campbell; duemila ore di volo in elicottero; direzioni generali e consigli di amministrazione; la presidenza dell'Enit, la vicepresidenza della Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica... Nato in una delle più importanti famiglie imprenditoriali italiane, omaggiato dalla natura di fascino ed eleganza, per Matteo Marzotto la vita potrebbe sembrare una strada costantemente in discesa. Eppure in queste pagine Matteo dimostra che non c'è mai quiete per chi decide di alzare ogni volta la posta in palio, di volare sempre un po' più in alto. Ecco allora che questa raccolta di riflessioni sui suoi quarant'anni diventa una sorta di parabola, il simbolo di un modo, intraprendente e vincente, di vivere. E gli aneddoti raccontati, esilaranti a volte, talvolta toccanti, sembrano incitare a spostare sempre un po' più in alto l'asticella della vita: nel lavoro, cercando una propria strada oltre a quella segnata dalla discendenza. Negli affetti, con un commovente ricordo della amatissima sorella Annalisa, morta a soli trentun anni di fibrosi cistica. Nello sport, con una sfida continua ai propri limiti che diventa scuola di etica. Nella vita privata, con un curriculum di fidanzate invidiato da ogni uomo. Fino a scoprire che lo scapolo d'oro più ambito d'Italia è senza dubbio un ragazzo che ha stoffa.

Estensione del dominio della manipolazione dall'azienda alla vita privata
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Marzano, Michela <1970->

Estensione del dominio della manipolazione dall'azienda alla vita privata / Michela Marzano

Milano : Mondadori, 2009

Abstract: La società in cui viviamo è dominata dai modelli del successo e della realizzazione personale. Il valore di ciascuno viene misurato in termini di competenze e risultati, in una sovrapposizione di vita professionale e privata, e sempre più spesso si assiste all'estensione dei concetti peculiari del management aziendale alla dimensione più intima dell'esistenza. Sul lavoro vengono richiesti, al tempo stesso, autonomia e conformismo, spirito d'iniziativa e adesione totale alla mission. Ma quale autonomia può avere chi è libero nel modo di realizzare un obiettivo ma non ha alcuna voce in capitolo nella sua definizione? Inoltre, nel momento in cui gli obiettivi prefissati non sono raggiunti, vengono messe in discussione competenze e autonomia. Proprio dall'incoerenza di questi messaggi nasce il disagio della contemporaneità. L'autrice, filosofa e ricercatrice presso il CNRS a Parigi, attacca l'idea diffusa secondo cui l'individuo acquisisce dignità e valore soltanto attraverso il lavoro. Si tratta, in realtà, di un tranello concettuale che consente ai manager di chiedere ai loro impiegati una cosa e il suo contrario: ambiziosi risultati lavorativi e realizzazione personale, impegno e flessibilità, autonomia e conformità alla cultura aziendale. Questa sottile manipolazione spinge le persone a considerare se stesse come gli imprenditori di una piccola azienda che coincide con la propria vita, sempre in bilico tra un obbligatorio successo e il rischio del fallimento.

Fimmini
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Buttafuoco, Pietrangelo <1963->

Fimmini : ammirarle, decifrarle, sedurle / Pietrangelo Buttafuoco

Milano : Mondadori, 2009

Abstract: Le piu' belle e controverse donne passate e presenti vengono raccontate in questo saggio-manuale sulla seduzione e sul farsi sedurre. Non mancano in questa carrellata anche i signori uomini, the dark side of the moon, i cosiddetti seduttori-don giovanni che hanno conquistato le più belle del reame…o si sono fatti conquistare? Buttafuoco parte dal presupposto che la prima regola per sedurre…e' farsi sedurre.

Di Pietro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Facci, Filippo <1967->

Di Pietro : la storia vera / Filippo Facci

Milano : A. Mondadori, 2009

Abstract: La stesura di questa biografia procede parallela con l'ascesa sfolgorante di Antonio Di Pietro. Il risultato è una ricognizione completa e meticolosa della carriera di un personaggio che resta, tra i più noti nell'Italia di questi anni, quello di cui in assoluto si conosce meno. Poco è stato raccontato circa un passato che lo stesso Di Pietro tende misteriosamente a dissimulare: dai pascoli molisani all'emigrazione in Germania, dalla sorveglianza di armamenti Nato a una laurea conseguita in soli trentadue mesi, dal ruolo di presunto agente dell'antiterrorismo a quello di viaggiatore in scenari da spionaggio internazionale, dalla stretta amicizia con una combriccola di potenti al suo averli passati per le manette uno per uno. Poco è stato raccontato, in realtà, anche di un presente che il leader dell'Italia dei Valori lascia regolarmente nell'ombra: l'autoritarismo, il familismo, il partito fondato sull'obbedienza al capo, la disinvoltura nell'incassare e gestire il finanziamento pubblico, gli accordi sottobanco col regime berlusconiano, lo spettacolare trasformismo, l'esibita duttilità di chi sembra disposto a tutto pur di realizzare la sua seconda rivoluzione e punta così a inasprire ogni conflitto istituzionale, delegittimare ogni baluardo di riferimento, dipingere un paese svuotato di democrazia.

Ascesa e declino del denaro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ferguson, Niall <1964->

Ascesa e declino del denaro : una storia finanziaria del mondo / Niall Ferguson

Milano : Mondadori, 2009

Abstract: La moneta è da sempre uno strumento di primaria importanza per qualsiasi forma di relazione umana, oltre che economica. Per i cristiani è la radice di tutti i mali; per i generali è il principale equipaggiamento bellico; per i rivoluzionari la catena che imprigiona i lavoratori. Dall'antica Babilonia alle miniere d'argento scoperte in Bolivia, l'evoluzione del credito e del debito ha avuto la stessa rilevanza dell'innovazione tecnologica per l'avvento della civiltà. Se le banche hanno creato la base materiale degli splendori del Rinascimento italiano e il mercato obbligaziona-rio è stato un fattore decisivo in conflitti come la guerra dei Sette anni e la guerra civile americana, l'insegnamento più importante che possiamo oggi trarre dalla storia della finanza è che ogni bolla inevitabilmente scoppia. Il momento che stiamo attraversando - di crisi globale e di importanti ridefinizioni del rapporto tra Stato e mercato, capitalismo e governance finanziaria - è quello più indicato per capire le ragioni dell'ascesa della moneta.

Il vento della padania
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Passalacqua, Guido

Il vento della padania : storia della Lega Nord 1984-2009 / Guido Passalacqua

254 p., [8] c. di tav. ; 23 cm.

Abstract: La Lega di Umberto Bossi è stata e continua a essere uno strano movimento, capace di trasformare quelle che all'inizio sembravano bizzarre rivendicazioni ideologiche, etniche e regionaliste in patrimonio politico diffuso. Costola della sinistra per alcuni, movimento razzista e xenofobo per altri, alleato sempre un po' riottoso dentro lo schieramento di centrodestra, la Lega sfugge a ogni definizione categorica della politologia classica. Considerata all'inizio degli anni Novanta un semplice aggregato qualunquistico dei ceti abbienti del Nord e sottovalutata dalla stampa, ha avuto in realtà il merito di scompaginare l'assetto istituzionale dell'Italia, contribuendo in misura decisiva al crollo del Caf (Craxi-Andreotti-Forlani) e alla nascita della Seconda Repubblica. La storia del movimento corre parallela a quella del suo fondatore, il senatùr Umberto Bossi da Cassano Magnago (Varese), giunto alla politica dopo aver fatto l'operaio e il perito tecnico, ma con alle spalle studi in medicina a Pavia. Al suo fianco le colonne storiche della Lega: il professor Gianfranco Miglio, l'intellettuale di punta del movimento, uscito nel 1994; Roberto Maroni, il diplomatico per eccellenza, Giancarlo Pagliarini e Vito Gnutti in rappresentanza della piccola e media industria, e tanti altri.

Quasi uguali
0 0 0
Materiale linguistico moderno

De Filippo, Francesco <1960->

Quasi uguali : storie di immigrazione / Francesco De Filippo

Milano : Oscar Mondadori, 2009

Abstract: Le storie presenti in questo libro sono tutte vere. Non c'è gran merito nell'averle trovate, basta saper guardare nelle nostre città, nei nostri sgabuzzini, nelle nostre stesse case. L'immigrazione non è un fenomeno transitorio, è strutturale. Molti italiani non si accorgono di parlarne storcendo un po' il naso, come davanti alla scena di un film che ci infastidisce, pensando che basti uscire dal cinema per non guardarla più. Ma questo fenomeno non diminuisce, anzi, aumenterà. Un giornalista ha raccolto le testimonianze di tanti stranieri giunti nel nostro paese: vicende molto differenti le une dalle altre, uomini e donne di diversa provenienza etnica, geografica, sociale, culturale, diverso destino, diversi valori. Ciò che ne emerge è l'istantanea di un panorama in continuo mutamento, nel quale molti vivono in condizioni di miseria e degrado, fantasmi invisibili nella nostra società, ai margini; alcuni sopravvivono più o meno dignitosamente; ma ci sono anche quelli che possono dire di avercela fatta, di essere riusciti a raggiungere un tenore di vita decente, di essersi integrati.

Fatto apposta per me
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Razzini, Edoardo <1953->

Fatto apposta per me : come scegliere la persona giusta o almeno smettere di scegliere quella sbagliata / Edoardo Razzini

Milano : Mondadori, [2009]

Abstract: Edoardo Razzini, psichiatra e psicoterapeuta, attraverso l'analisi di storie vere ed emblematiche illustra le più tipiche modalità di incontro e le loro ragioni, descrivendo le dinamiche inconsce che scattano quando due persone si piacciono e che sono alla base del successo o dell'insuccesso di una scelta. Ci sono quelli che idealizzano l'altro; quelli che continuano a rivivere il passato; quelli che sbagliano sapendo di sbagliare; quelli che hanno paura del rapporto; quelli che cercano il simile, o il diverso da sé o il complementare; quelli che lo cercano giovane; quelli che uno solo non gli basta. E poi: cosa è cambiato nei meccanismi e nelle dinamiche dell'innamoramento nell'era di internet, dei cellulari, del super lavoro e dello stress? Dove e come si può trovare l'amore tra i luoghi di studio e di lavoro, le discoteche, i locali, i villaggi di vacanza, i siti e le chat, le agenzie matrimoniali? Quali sono le caratteristiche giuste di un partner, che lo rendono perfetto per noi? In queste pagine Razzini fornisce alcuni consigli per non sbagliare, smentendo quanti pensano che per iniziare una relazione basti la passione, il colpo di fulmine, l'amore: mai farsi travolgere dalle emozioni, o perlomeno mai considerarle l'unico elemento che possa indirizzare la nostra scelta. Un'utile guida ai criteri che portano a scegliere bene l'altro - risparmiando sofferenze, liti furibonde e ingenti spese per gli avvocati - per tutti coloro che continuano a cercare il principe azzurro.

Europa cristiana libera
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Allam, Magdi Cristiano <1952->

Europa cristiana libera : la mia vita tra verita' e liberta', fede e ragione, valori e regole / Magdi Cristiano Allam

Milano : Mondadori, 2009

Abstract: A meno di un anno di distanza, Magdi Cristiano Allam ha compiuto la seconda scelta radicale della sua vita. Ha deciso di porre fine, dopo trentacinque anni, a una brillante carriera giornalistica per scendere direttamente nell'agone politico e, non riconoscendosi appieno negli attuali schieramenti, fondare un nuovo partito, i Protagonisti Per l'Europa Cristiana. Europa Cristiana Libera è, quindi, l'esortazione con cui Allam chiama a raccolta per difendere i principi che sostanziano la nostra civiltà (Verità e Libertà, Fede e Ragione, Valori e Regole), contro i pericoli che la insidiano dall'interno. Fra questi, il nichilismo, cioè la negazione di ogni valore; il materialismo e il consumismo, che hanno portato alla cosificazione della persona e della vita stessa; il relativismo, che pone sullo stesso piano di verità tutte le confessioni e tutte le ideologie; il laicismo, che rifiuta la presenza della religione e della spiritualità nell'ambito della sfera pubblica. Ma anche il buonismo, che immagina il rapporto con l'altro solo in termini di arrendevolezza e acquiescenza, e il multiculturalismo, ovvero l'illusione che si possa gestire una comunità di persone appartenenti a culture, fedi ed etnie diverse senza un collante identitario.

La paura e la speranza
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tremonti, Giulio <1947->

La paura e la speranza : Europa: la crisi globale che si avvicina e la via per superarla / Giulio Tremonti

Milano : A. Mondadori, 2009

Abstract: Abbiamo i cellulari ma non abbiamo più i bambini. In un mondo rovesciato, oggi il superfluo costa meno del necessario. Vai a Londra con 20 euro, ma per fare la spesa al supermercato te ne servono almeno 40. Sale il costo della vita, dal pane alle bollette; stiamo consumando le risorse del pianeta; e dal mondo non vengono segnali di pace. Giulio Tremonti ha compreso ciò che sta emergendo nella consapevolezza comune: la globalizzazione, tanto celebrata, ha un lato oscuro, fatto di disoccupazione e bassi salari, crisi finanziaria, rischi ambientali, pericolose tensioni internazionali. E, per l'Europa in cui viviamo, di un doppio declino: cadono sia i numeri della popolazione, sia i numeri della produzione. Tremonti racconta le cause della situazione attuale, i passi falsi della politica e le spietate dinamiche della finanza internazionale, delineando i contorni della crisi globale di cui ogni giorno vediamo singoli episodi. Ma cerca anche di indicare una strada percorribile per superare questo momento e vincere la paura. La pianta della speranza non può nascere solo sul terreno dell'economia, ma su quello della morale e dei principi. Si tratta di rifondare la politica europea a partire da sette parole d'ordine: valori, famiglia e identità; autorità; ordine; responsabilità; federalismo. E in tutti questi campi bisogna ritornare alle radici dell'identità europea, in un percorso che va nella direzione opposta e contraria rispetto al '68 e ai suoi errori.

Mister Ignis
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sparta, Gianni

Mister Ignis : Giovanni Borghi nell'Italia del miracolo / Gianni Sparta ; prefazione di Silvio Berlusconi

Milano : Oscar Mondadori, 2009

Abstract: Gianni Spartà, giornalista, già autore di monografie su protagonisti dell'imprenditoria lombarda, dedica questo volume a Giovanni Borghi, Mister Ignis. Nato nel 1910 all'Isola, quartiere di Milano, terzo di quattro figli di un elettricista, Borghi lascia la città con la famiglia nel 1943 per rifugiarsi a Comerio, vicino a Varese. Qui inizia a produrre fornelli per gli italiani sfollati e, nel giro di dieci anni, il laboratorio diventa uno stabilimento con 200 operai, apre filiali al sud, inizia a sfornare, accanto alle cucine, un elettrodomestico sconosciuto in Italia: il frigorifero. Il successo è travolgente. Con una prefazione di Silvio Berlusconi.

Vodka, ci sei? Sono, io, Chelsea
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Handler, Chelsea

Vodka, ci sei? Sono, io, Chelsea / Chelsea Handler ; traduzione di Giuseppe Manuel Brescia

Milano : Mondadori, 2009

Abstract: In fondo in fondo, Chelsea Handler è una ragazza perfettamente normale, come tante. Le storie che l'autrice, una comica di enorme successo negli USA, ci racconta in questo libro potrebbero capitare a chiunque. A pensarci bene, a quale giovane donna non è mai successo di trovarsi circondata da massaggiatrici asiatiche convinte di avere a che fare con una lesbica, solo per un piccolo equivoco? O di fingere di essere in luna di miele col proprio padre con l'innocente scopo di ottenere dei posti migliori sull'aereo? O di ritrovarsi con un fidanzato che ha relazioni alquanto poco chiare con cani di piccola taglia? O di essere scaricata da un boy friend dalla eclatante capigliatura rossa mentre un altro uomo sta acquattato per non nobili motivi sotto il letto? O di essere prima fermata dalla polizia stradale per guida in stato di ebbrezza per poi essere arrestata e sottoposta a una perquisizione a luci più che rosse? Diciamocelo, in tutta onestà: sono situazioni comunissime, del tutto ordinarie. O no? In effetti un lettore distratto potrebbe essere indotto da questo libro a pensare che Chelsea passi la sua giornata a bere roba alcolicamente parecchio carica, o a fare sesso o a comportarsi in modo diciamo - inappropriato. Ma, forse, a pensarci bene, anche una lettura più approfondita darà lo stesso esito...

Puoi dire addio al sonno
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cusk, Rachel

Puoi dire addio al sonno : cosa significa diventare madre / Rachel Cusk

Mialno : Mondadori, 2009

Abstract: Cosa succede oggi a una donna quando le accade di diventare madre? Perché diventare madri quando tutto intorno a noi sembra suggerire di non farlo? Di quell'evento destabilizzante che è la nascita di un figlio si parla di solito in modi che vorrebbero essere tranquillizzanti: il tema dell'inizio della vita, evento naturale e del tutto irrazionale, viene affrontato, sia dalla cultura alta sia da quella popolare, disinnescandolo attraverso il linguaggio asettico della scienza medica o immergendolo in un mondo rassicurante e mellifluo, popolato di madri traboccanti amore sullo sfondo di camerette a tinte pastello. Rachel Cusk, tra le più importanti scrittrici inglesi contemporanee, raccontando la sua reale esperienza di neomamma, dalla scoperta della gravidanza al parto, ai primi mesi di vita della figlia, si confronta, con impietosa sincerità e feroce ironia, con tutti i cambiamenti morfologici e psicologici che la investono. Completamente impreparata a vivere questa trasformazione, descrive il suo repentino passaggio dalla Londra più glamour a una cittadina universitaria dove tutte le donne sembrano mamme pacificate, dai cocktail party in abito da sera alle più squallide mise casalinghe in cui si ritrova ad affrontare nottate insonni nel tentativo di arginare pianti infiniti: un incubo a occhi aperti che viene vissuto come un martellante atto d'accusa, e che la porta a sviscerare i sentimenti, anche i più crudeli e inconfessabili, che l'hanno attraversata.

Orgoglio industriale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Calabrò, Antonio <1950->

Orgoglio industriale : la scommessa italiana contro la crisi globale / Antonio Calabro' ; con la collaborazione di Alessia Magistroni e Daniele Nepoti

Milano : Mondadori, 2009

Abstract: Per molti anni abbiamo sentito parlare di declino dell'industria e di primato dei servizi, come se le uniche risorse in grado di garantire un futuro all'Italia fossero offerte dalla finanza, dall'hi-tech, dal turismo o dalla genialità di qualche stilista: un Paese di moda, banche e grand hotel. Addio fabbriche, addio anima meccanica che ci aveva accompagnato negli anni del boom economico. Adesso, però, nel ciclone della più profonda crisi economica internazionale del dopoguerra, ci si accorge con sorpresa che, nonostante tutto, il punto di forza della nostra economia resta proprio la manifattura. Antonio Calabrò racconta che l'Italia rimane un grande Paese industriale, il secondo d'Europa. E in un viaggio alla scoperta della parte più vitale dell'imprenditoria italiana, mette in luce dati, fatti e personaggi, spiegando come considerare con occhi nuovi un settore della nostra economia che tanto spesso è stato sottovalutato. L'industria media e medio-grande, protagonista del cosiddetto quarto capitalismo, è un esercito di 4600 aziende all'avanguardia sul piano dell'innovazione, in grado di conquistare la leadership su tutti i mercati internazionali. Si tratta di imprese che creano occupazione e sviluppo, cardine di un tessuto produttivo diffuso di centinaia di migliaia di piccole aziende, dinamiche, spesso finanziariamente solide, aperte al mondo che cambia.