Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Paese Germania
× Soggetto Condizioni socioeconomiche
× Nomi Fusaro, Diego <1983->
× Soggetto Posizione sociale
× Editore Giulio Einaudi editore <Torino>
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2009
× Soggetto Utilizzazione

Trovati 20 documenti.

Mostra parametri
Ritorno alla terra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shiva, Vandana <1952->

Ritorno alla terra : la fine dell'ecoimperialismo / Vandana Shiva ; prefazione di Carlo Petrini ; traduzione di Giuliano Bottali e Simonetta Levantini

Roma : Fazi, 2009

Abstract: Mai come oggi, a causa del progressivo esaurimento del petrolio e di cambiamenti climatici sempre più violenti, la necessità di fonti energetiche alternative e sostenibili sta diventando impellente. Ma nonostante l'urgenza delle istanze ecologiste, l'Occidente industrializzato non ha ancora compreso ciò che il resto del mondo sa già da tempo: si sta rapidamente avvicinando una catastrofe alimentare. Le fattorie stanno sparendo, i cibi geneticamente modificati si stanno diffondendo a macchia d'olio, il prezzo del pane continua a salire. E l'utilizzo di soluzioni alternative alle risorse tradizionali, come gli OGM per aumentare la produzione del Terzo Mondo e i biocarburanti in sostituzione dei combustibili fossili, non fa che aggravare la situazione, perché presuppone il ricorso sempre più massiccio a un'agricoltura industriale. In questo volume Vandana Shiva spiega perché i tre problemi più urgenti per l'umanità - la fame nel mondo, il peak oil, il surriscaldamento globale - siano profondamente collegati tra loro e perché ogni tentativo di risolverne uno, senza implicare necessariamente tutti gli altri, si sia rivelato finora fallimentare. Una triplice questione che rappresenta, al contempo, una triplice opportunità per ripensare a livello globale la politica agricola, energetica, ambientale.

Spegni lo spreco... accendi lo sviluppo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Spegni lo spreco... accendi lo sviluppo : viaggio nel nord e nel sud dell'energia / a cura di Mercedes Mas Sole e Rosita Folli

Milano : Terre di mezzo, 2009

Vivere la descrescita
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Schillaci, Filippo <1960->

Vivere la descrescita : una felice esperienza di autoproduzione / Filippo Schillaci

Roma : Edizioni per la Decrescita Felice, 2009

Movimento per la Decrescita Felice

Abstract: Nella primavera del 1996 Filippo Schillaci, tecnico informatico presso un ateneo romano, lascia il suo appartamento e va a vivere in campagna. Dietro questo passo non c'è né un ossequio alle mode né una scelta estrema di «esistenza selvaggia» ma la semplice decisione di non basare più la propria vita interamente sul denaro. L'autore comincia così ad affiancare alla propria convenzionale attività retribuita l'autoproduzione di beni di uso quotidiano; impara a coltivare un orto, a curare gli alberi da frutto, poi a costruire e riparare da sé semplici oggetti o anche parti della casa. Il libro, alternando e fondendo narrazione e riflessioni, racconta le tappe di questa esperienza e le idee, gli obiettivi che l'hanno motivata e guidata. È una sorta di diario di viaggio ma anche una discussione sulla concreta possibilità per ognuno di migliorare il proprio stile di vita qui e adesso, senza impegnarsi necessariamente in «ardimentose» avventure alternative bensì semplicemente mutando la propria percezione di alcuni concetti chiave della vita di ogni giorno: benessere, divertimento, lavoro, tempo libero. E mutando di conseguenza le proprie scelte in ciascuno di tali campi.

Guerra alla terra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

PeaceReporter <periodico>

Guerra alla terra : i conflitti nel mondo per la conquista delle risorse / PeaceReporter

Milano : Edizioni Ambiente, [2009]

Abstract: L'acqua nei Territori Occupati palestinesi. Il petrolio nel Delta del Niger. Il litio del Salar Uyuni, in Bolivia. Il territorio strategicamente fondamentale dell'Afghanistan. Per appropriarsi di ognuna di queste risorse naturali è stato scatenato un conflitto, anche a costo di devastare gli ecosistemi, affamare (e assetare) una popolazione o minare il territorio di un'intera nazione. La fame di ricchezza può passare sopra a tutto, anche alle conseguenze che queste azioni di rapina comportano. Le risorse del pianeta sono un bene limitato di cui tutti noi dovremmo disporre, ma della disinvoltura con cui vengono danneggiate e sprecate difficilmente ci rendiamo conto. Soprattutto quando il prezzo per la loro disponibilità viene pagato in un altrove che non è sotto i nostri occhi. Guerra alla Terra racconta questo mondo e ci fa capire che questa scomoda verità si trova appena dietro l'angolo, basta solo saper guardare. (Prefazione di Gino Strada)

Energia verde in Italia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rizzo, Roberto <giornalista scientifico>

Energia verde in Italia : cos'e', chi la vende, come si compra / Roberto Rizzo

Milano : Ambiente, [2009]

Abstract: Aderire alle offerte di energia verde non è sempre il modo migliore per fare del bene all'ambiente. L'energia verde proposta dalle aziende elettriche italiane proviene perlopiù da grosse centrali idroelettriche vecchie di decenni, che non inquinano ma che possono comportare un impatto notevole sull'ambiente. Se si vuole davvero fare qualcosa di verde (e diminuire la bolletta elettrica) è meglio rendere più efficienti le nostre case e installare piccoli impianti a fonti rinnovabili, sfruttando gli incentivi oggi in vigore. Il sistema elettrico del futuro sarà organizzato proprio così: negli edifici verranno eliminati gli sprechi e le case si trasformeranno in mini-centrali elettriche, in grado di soddisfare il fabbisogno famigliare e immettere il surplus nella rete elettrica. Quest'ultima sarà intelligente perché dovrà gestire simultaneamente la generazione elettrica di milioni di punti (le nostre case) e quella delle centrali, che però dovranno essere a basso impatto. In questo sistema non avranno posto gli impianti nucleari, a carbone, a olio combustibile, quelli idroelettrici più grandi. Non si parlerà più di rete nazionale ma di rete europea e intercontinentale: l'energia per la nostra casa potrebbe provenire dall'impianto solare sul tetto o da quello micro-eolico in giardino, come da una centrale eolica del Mare del Nord o una termosolare a concentrazione nel Nord Africa. Quando arriveremo a capire anche in Italia che il futuro è già iniziato?

La citta' del sole
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Apuzzo, Stefano - Spinicchia, Nicolo'

La citta' del sole : come scegliere e farsi "in casa" l'energia pulita / Stefano Apuzzo, Nicolo Spinicchia

[Roma] : Stampa alternativa/Nuovi equilibri, c2009

Abstract: La Città del Sole è una guida per scegliere l'energia pulita, costruirsela da sé e orientarsi nel labirinto del mercato energetico liberalizzato. Utile anche per usare l'unica, vera, fonte di energia pulita: il risparmio, per la bolletta e per l'ambiente. La Città del Sole illumina non solo le famiglie, le imprese e le amministrazioni pubbliche, ma anche le scuole e gli studenti.

La felicità sostenibile
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pallante, Maurizio <1947->

La felicità sostenibile : filosofia e consigli pratici per consumare meno, vivere meglio e uscire dalla crisi / Maurizio Pallante

Milano : Rizzoli, 2009

Abstract: Siamo abituati ad associare il benessere con la crescita economica, cioè con l'aumento dei beni prodotti, misurato dal Pil, il Prodotto interno lordo. Maurizio Pallante sostiene invece da anni che la crescita non può andare avanti all'infinito, che ci sono limiti imposti dalle risorse disponibili e dalla necessità di salvaguardare l'ambiente, e che è indispensabile scegliere un modello alternativo, l'unico che ci può offrire un futuro sostenibile: la Decrescita Felice. In questo libro, Pallante offre consigli pratici per applicarlo in prima persona, traendo grandi benefici nella nostra vita quotidiana: dal ritorno all'autoproduzione dei beni alla creazione di orti comuni, da una nuova organizzazione per essere autosufficienti anche nei servizi (per esempio per l'assistenza a bambini e anziani) a idee brillanti per il risparmio energetico.

Ricchezza ecologica
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pallante, Maurizio <1947->

Ricchezza ecologica / Maurizio Pallante

Roma : Manifestolibri, [2009]

Abstract: La prima parte di questo libro, Per una riconversione ecologica dell'economia, mette in discussione l'idea che la sistematica sostituzione dei valori d'uso con valori di scambio, dell'autoproduzione con il mercato, costituisca sempre e comunque un miglioramento per la vita e per gli equilibri ambientali. Nella seconda parte si ricostruisce in forma narrativa come l'invadenza del mercato sia all'origine dei problemi ecologici, economici e sociali che affliggono oggi il mondo. La terza parte, Per una riconversione economica dell'ecologia, parte dalla convinzione che tutti i problemi ambientali derivino dall'inefficienza nell'uso delle risorse, e indica un'alternativa in quelle innovazioni tecnologiche indirizzate ad accrescere i rendimenti e a ridurre gli sprechi. L'ecologia potrebbe così diventare il futuro dell'economia e l'economia il futuro dell'ecologia.

Governare i beni collettivi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ostrom, Elinor

Governare i beni collettivi / Elinor Ostrom ; saggi introduttivi di Cristiano Andrea Ristuccia e dei curatori dell'edizione italiana Giovanni Vetritto e Francesco Velo

2. ed

Venezia : Marsilio, 2009

Abstract: Una delle questioni più antiche e controverse nel campo della gestione di beni comuni della collettività: come l'utilizzo di risorse comuni può essere organizzato in modo da evitare sia lo sfruttamento eccessivo sia costi amministrativi troppo elevati. Ostram sostiene con vigore l'esistenza di soluzioni alternative alla privatizzazione e la possibilità di creare istituzioni di autogoverno permanenti. Introduzione all'edizione italiana di Cristiano Andrea Ristuccia.

Geotermia e pompe di calore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dell'Olio, Giuseppe

Geotermia e pompe di calore : l'ambiente come forma di energia sostenibile / Giuseppe Dell'Olio

Milano : Editoriale Delfino, 2009

Abstract: Il volume intende contribuire a diffondere la conoscenza di uno strumento (la pompa di calore) che consente, se impiegato correttamente, di attingere energia dall’ambiente naturale senza danneggiarlo.Il volume offre un panoramica, sintetica ma esauriente, sui vantaggi ottenibili dai sistemi con pompa di calore, sulle varie possibilità realizzative e sui principali problemi di installazione e di esercizio. La trattazione è stata mantenuta su un livello medio di complessità, evitando, tra l’altro, qualsiasi sviluppo matematico. L’argomento principale si riferisce alle pompe di calore geotermiche, che meritano una attenzione speciale in quanto:- sono tra quelle in grado di fornire le migliori prestazioni e la più elevataefficienza energetica;- la loro installazione richiede equipaggiamento e competenze specifiche;- sono ad oggi le meno conosciute e diffuse in Italia.La parte del volume dedicata all’ integrazione negli edifici è rivolta soprattutto ai tecnici operanti nel campo delle costruzioni e delle ristrutturazioni edili, sia in veste di progettisti sia come realizzatori (direzione lavori ecc.).

Energia elettrica da fonti rinnovabili
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Groppi, Francesco

Energia elettrica da fonti rinnovabili / Francesco Groppi

Milano : Editoriale Delfino, [2009]

Abstract: Quanto costa, in termini non solo economici ma anche e soprattutto energetici, ogni kWh che consumiamo a casa nostra? Possiamo invece ottenere lo stesso risultato con le risorse disponibili sul nostro territorio, sole e vento in primo luogo? Possiamo pensare un giorno di ricavare, se non tutta, almeno la maggior parte dell’energia necessaria dalle fonti rinnovabili?A tali domande si cerca di dare in questo volume una risposta, fornendo gli spunti e le informazioni necessarie per operare delle scelte consapevoli. Allo stesso tempo si cerca però di non cedere alla tentazione di affidarsi a idee preconcette e facili trionfalismi, perché le energie rinnovabili, al pari di tante altre risorse, richiedono una gestione attenta e lungimirante.Questa esigenza si deve tradurre, da un lato nella pianificazione dello sfruttamento delle diverse fonti presenti sul territorio e dall’altro in adeguati investimenti per la ricerca industriale. Non da ultimo, il coinvolgimento della popolazione a vari livelli sembra ormai diventato un elemento irrinunciabile per questo processo. Bisogna infatti considerare che, a differenza delle fonti tradizionali che richiedono la costruzione di grosse centrali elettriche, le energie rinnovabili sono invece, per loro natura, distribuite sul territorio e questo spesso si traduce nella gestione di tante piccole realtà locali. Con le fonti rinnovabili l’energia viene prodotta, o per meglio dire raccolta, vicino ai luoghi di consumo. È un “chilometri zero” energetico che fa bene all’ambiente e mette qualche soldo in più nelle tasche degli utenti.È anche per questo che oggi possibile affermare che le energie rinnovabili rappresentano un’alternativa valida e sicura, oltre che irrinunciabile, alle fonti tradizionali.

Green economy, Italia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Green economy, Italia : idee, energia e dintorni / a cura di Maurizio Guandalini e Victor Uckmar

Milano : Mondadori universita', 2009

Abstract: Il 2009 è stato l'anno della consacrazione per le energie rinnovabili. In Europa il settore creerà centinaia di migliaia di posti di lavoro in più. Il comparto è così in espansione che c'è addirittura carenza di manager e personale altamente specializzato. Le aziende italiane spendono una fortuna per l'elettricità (di cui l'Italia è il secondo importatore al mondo). Autoprodurla abbatterebbe, di molto, i costi di gestione attraverso impianti a biomasse, eolico e fotovoltaico. Forse il petrolio sarà disponibile ancora per 80 anni e le cosiddette fonti rinnovabili, nel loro complesso, sono in ritardo di 40 anni rispetto al fabbisogno coperto dal greggio. In questi anni si è parlato molto di energie rinnovabili, ma poi nel concreto sono stati gli ostacoli burocratici, gli scarsi incentivi, il basso rendimento rispetto al costo degli impianti a frenarne lo sviluppo nel nostro paese. Questo libro stila un bilancio delle varie esperienze presenti in Italia, intravedendo, con degli esperti di settore, manager di alcune delle più importanti aziende italiane e multinazionali, pensatori dell'economia verde, gli scenari possibili per i prossimi anni.

Energia e futuro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rossi, Mirco

Energia e futuro : le opportunita' del declino / Mirco Rossi

Bologna : EMI, [2009]

Abstract: I combustibili fossili e l'uranio sono presenti in quantità finita sulla terra. Le riserve, pur ancora abbondanti e in parte sconosciute, si stanno assottigliando a causa del continuo prelievo.Le fonti rinnovabili sono praticamente inesauribili ma è improbabile che possano eguagliare le capacità prestazionali offerte dai combustibili fossili e dall'uranio e mantenere il consumo a livelli paragonabili a quelli attuali considerando che, oltre ciò che percepiamo tramite le bollette, qualsiasi oggetto artificiale è la definitiva tomba di una certa quantità (a volte molto grande) di petrolio, carbone, gas o elettricità. Si evidenzia quindi l'estrema criticità delle disponibilità di energia primaria non rinnovabile. Per noi, per i nostri figli e per le generazioni future. Se le fonti di energia che conosciamo e usiamo fossero talmente abbondanti da poter essere prelevate in quantità e per tempi indefiniti, potremmo limitarci a controllare le conseguenze del loro impiego sull'ambiente. La realtà è così diversa e grave che non possiamo immaginare sia irrilevante la quantità di energia prelevata e consumata in via definitiva. La sfida vera che l'uomo ha di fronte non si ferma quindi alla compatibilità ambientale ma si colloca al livello più alto della compatibilità energetica. Ridurre l'estrazione e l'impiego dei combustibili fossili, sviluppare quanto più possibile tutte le fonti energetiche rinnovabili e procedere alla graduale ma decisa riduzione del consumo di energia, iniziando forse la più difficile delle transizioni verso il superamento della civiltà dei consumi.

State of the world 2009
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Worldwatch Institute

State of the world 2009 : in un mondo sempre piu' caldo : rapporto sull progresso verso una societa' sostenibile / Worldwatch Institute ; edizione italiana a cura di Gianfranco Bologna

Milano : Edizioni Ambiente, [2009]

Abstract: È l'alba del 2101. L'umanità è riuscita a sopravvivere agli effetti più devastanti del riscaldamento globale e, nel suo complesso, è meglio nutrita e più sana di quanto non fosse cento anni prima. Ma cosa ha fatto nel 21° secolo, e in particolare nel 2009 e negli anni immediatamente seguenti, per scampare alla catastrofe annunciata dei cambiamenti climatici? E proprio a questa domanda che i responsabili del rapporto State of the World 2009 hanno chiesto, a uno staff di oltre 40 autori, di fornire delle possibili risposte. Il risultato è uno scenario complesso, volutamente definito a partire da una molteplicità di punti di vista. Una rassegna di idee geniali e inevitabilmente eterogenee, perché il cambiamento climatico coinvolgerà tutti gli abitanti della Terra ma i suoi impatti saranno distribuiti in maniera differente tra uomini e donne e tra le diverse regioni, generazioni, fasce d'età, di reddito e le attività che si svolgono. Tutti gli autori concordano nel dire che non è troppo tardi per salvare il pianeta e garantire alla nostra civiltà floride prospettive. Abbiamo quindi il privilegio di vivere nel breve istante che potrebbe cambiare il futuro del mondo. Il modo in cui affronteremo e gestiremo questa sfida farà comunque storia e, se avrà successo, sarà ricordato come quelle imprese epiche la cui risonanza attraversa i secoli.

Manuale pratico della transizione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hopkins, Rob <1968->

Manuale pratico della transizione : dalla dipendenza dal petrolio alla forza delle comunita' locali / Rob Hopkins

Bologna : Arianna, 2009

Abstract: È possibile cambiare prospettiva e guardare gli eventi da un altro punto di vista. Trasformare una situazione apparentemente negativa in una grande occasione di cambiamento. Possiamo prepararci alla transizione. Perché un cambiamento ci sarà di certo e coinvolgerà il nostro stile di vita, fino ad ora basato sulla grande disponibilità di combustibili fossili a buon mercato. E oggi, che il picco del petrolio non è più una teoria ma un'osservazione basata su dati storici, un mutamento radicale della nostra prospettiva è una necessità. O meglio un'opportunità. Viviamo in un mondo totalmente dipendente dal petrolio e abbiamo raggiunto questa condizione senza pianificare cosa avremmo fatto dopo. Molte persone non pensano ancora a cosa succederà quando il petrolio terminerà o sarò diventato troppo costoso, ma un nuovo modo di pensare e agire ci mostra già come i cambiamenti inevitabili e profondi che ci attendono possano avere conseguenze positive. È l'approccio della transizione. Dal suo fondatore, il testo fondamentale del movimento delle Transition Towns. Una guida pratica e concreta al processo di transizione.

Sempre in contatto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lancini, Matteo <1965-> - Turuani, Laura <psicoterapeuta>

Sempre in contatto : relazioni virtuali in adolescenza / Matteo Lancini, Laura Turuani

Milano : Angeli, [2009]

Abstract: Quali sono le ragioni evolutive, affettive e profonde che spingono un adolescente ad utilizzare la tastiera per dialogare con la migliore amica o con i compagni di scuola? Cosa possiamo suggerire ai genitori sbigottiti dal figlio che chiamato per cena risponde dicendo Aspetta! Non vedi che sono con un amico oppure Un attimo... sono di là con Francesca descrivendo una presenza reale, fisica, praticamente corporea del proprio interlocutore, in realtà seduto in un'abitazione situata dall'altra parte della città? Quali comunicazioni, significati e contenuti transitano in internet e nella rete telefonica, attraverso l'utilizzo di programmi come Messenger, nella scrittura degli sms e nell'invio degli squilli? Questo volume intende fornire una chiave di lettura per la comprensione di quella particolare forma di relazione che si stabilisce attraverso la comunicazione mediata tecnologicamente. In modo crescente ragazzi e ragazze si avvalgono di strumenti tecnologici che rappresentano un'estensione personale delle moderne forme di prolungamento del sé.

Geopolitica dell'acqua
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ciervo, Margherita

Geopolitica dell'acqua / Margherita Ciervo

Roma : Carocci, 2009

Abstract: L'acqua è alla base della vita del pianeta. È, dunque, un bene comune o un bene economico? L'acqua è la risorsa più abbondante sul nostro pianeta, eppure è sempre più scarsa. Perché? Qual è la relazione fra scarsità e sistema produttivo e stili di vita? Esiste una connessione fra la mancanza di accesso all'acqua potabile di circa un quarto della popolazione mondiale e il controllo delle fonti e dei servizi idrici da parte delle multinazionali? Quali sono le ragioni e gli effetti della privatizzazione? Quali le responsabilità dei governi? È un caso che i conflitti idrici aumentino in maniera esponenziale e che il nuovo millennio si sia aperto con la guerra dell'acqua di Cochabamba? Nel rispondere a queste domande, il libro si propone di fornire spunti di riflessione, esplorando anche i luoghi della resistenza alla mercificazione dell'acqua.

Energie rinnovabili
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Aloisio, Luigi

Energie rinnovabili : tutti gli incentivi e come ottenerli / Luigi Aloisio

Milano : Fag, c2009

Abstract: II tema delle energie rinnovabili è di fortissima attualità, non solo (e non tanto) per le sue implicazioni ideali, sociologiche e politiche ma proprio per il suo impatto pratico, organizzativo, economico. Enti pubblici e società private brancolano nel buio in questi campi, pur dovendo affrontare le moltissime richieste di realizzazione di impianti (di cui l'autore ha diretta e ampia esperienza, nella sua doppia veste di avvocato e amministratore pubblico). Questo libro affronta dunque con grande concretezza, aggiornamento ed efficacia la questione delle energie rinnovabili, in particolare l'eolico e il fotovoltaico, che sono le fonti attualmente di maggiore interesse. Sono trattate anche le moratorie che molte Regioni adottano per tutte le fonti di energie rinnovabili. Il testo copre sia gli aspetti teorici e normativi sia le indicazioni pratiche, procedurali, operative.

50 idee per risparmiare acqua ed energia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Berry, Sian

50 idee per risparmiare acqua ed energia / Sian Berry

Novara : Istituto geografico De Agostini, [2009]

Abstract: Il libro propone cinquanta idee per: prevenire i cambiamenti climatici e risparmiare denaro; muovere tutti i piccoli passi necessari a ottenere grandi cambiamenti; imparare a rispettare la natura in ogni aspetto della vita.

Per amore dell'acqua
0 0 0
Monografie

Per amore dell'acqua : Flow : Il pianeta vive, l'acqua lo nutre / un film di Irena Salina

Milano : Feltrinelli, [2009]

Abstract: Un appassionato, approfondito, poetico documentario, un film scientifico e militante... sull'acqua. Film sull'acqua o meglio: sul nostro pianeta, grande corpo filtrante che da milioni di anni ha preservato, utilizzato, riciclato, purificato acqua. Ma noi negli ultimi cinquant'anni, sporcando e rendendo inutilizzabili ogni giorno miliardi di metri cubi d'acqua, siamo riusciti ad avvelenare le falde, uccidere i fiumi, inaridire il mare. Manca l'acqua, mancherà sempre di più. Già oggi sono milioni gli esseri umani che non hanno accesso ad alcuna fonte di acqua potabile e saranno sempre di più e si batteranno e faranno guerre per avere l'acqua. Flow ha raccolto dati, ascoltato testimonianze, cercato storie per comporre un quadro completo di quello che gli esperti chiamano 21st: Century's global water crisis. Ci sono i grandi cartelli mondiali dell'acqua, che mirano a una privatizzazione globale delle risorse idriche, ci sono gli scienziati che spiegano perché stiamo raggiungendo il punto di non ritorno, ci sono gli attivisti che lottano contro le multinazionali, c'è la (nostra) quotidiana stupidità di comprare acqua in bottiglia meno pura e meno sana di quella che esce dai nostri rubinetti.