Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Paese Germania
× Soggetto Memorie
× Soggetto Biografie
Includi: tutti i seguenti filtri
× Editore Piemme <casa editrice>
× Soggetto Relazioni di coppia

Trovati 5 documenti.

Mostra parametri
Amore mio come sei cambiato
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Alberoni, Francesco <1929-> - Cattaneo, Cristina <1964- ; psicologa>

Amore mio come sei cambiato / Francesco Alberoni, Cristina Cattaneo Beretta

Milano : Piemme, 2019

Abstract: Ha fatto scalpore la notizia delle quattordici donne tutte fidanzate, senza saperlo, con lo stesso ragazzo conosciuto su Facebook. Nessuna dubitava di lui. Tutte si sentivano amate e innamorate a loro volta di quest'uomo speciale. Dopo la rivoluzione sessuale, non è stato solo il web a stravolgere le dinamiche affettive, e molto c'è da comprendere sulle nuove modalità di formazione della coppia e dell'identità sessuale, sui processi del desiderio, sull'intimità e la costruzione di una storia amorosa durevole nel tempo. Molte aree oscure devono essere illuminate da uno sguardo libero da preconcetti ideologici e al contempo attento alle peculiarità di uomini e donne. Mentre per millenni si sono amplificate le differenze fra i due sessi, negli ultimi cinquant'anni si è diffusa l'ideologia dell'uguaglianza. Ma né l'uno né l'altro dei due concetti esemplificano una realtà complessa. Vi sono infatti domande che continuamente ritornano: uomini e donne sono più uguali o più diversi? Cercano nell'altro le affinità o le differenze? E queste affinità o differenze affondano nella natura o nella cultura? E la rivoluzione comunicativa di Internet e dei social come ha cambiato i processi dell'innamoramento e dell'amore? Con un apparato di coinvolgenti case-histories, Alberoni e la giovane ricercatrice Cristina Cattaneo ci portano nelle pieghe più profonde del più profondo e affascinante dei misteri umani.

I maschi son così
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Parsi, Maria Rita <1947->

I maschi son così : Penelope si è stancata / Maria Rita Parsi

Milano : Piemme, 2016

Abstract: Livia ha un marito amorevole e premuroso che, però, ha un debole per le prostitute. Elda si mette in storie sbagliate per sottrarsi a un padre iperpossessivo che le ha reso la vita un inferno. Francesca viene abbandonata dal fidanzato che le preferisce una donna molto più vecchia e benestante di lei. Alexis scopre di essere stata solo la donna dello schermo per suo marito, omosessuale nascosto. Penelope, invece, dopo aver accettato per anni i tradimenti del coniuge e averlo accolto a ogni suo ritorno, decide di andarsene e non tornare più indietro. Spesso le donne scoprono sulla loro pelle una verità difficile riguardo agli uomini della loro vita. I maschi non sono forti e sicuri di sé come vogliono far credere. Sono fragili, spaesati e a volte impauriti dal dover recitare il ruolo che le donne e la società si aspettano da loro. Però non sanno di esserlo, o non vogliono accettarlo, e camuffano con la fuga, l'inganno, il tradimento, l'arroganza, la prevaricazione, in certi casi con la violenza, quel senso di fragilità. Da qui si generano le incornprensioni, le distanze, gli equivoci tra i sessi, in un gioco di ripicche e accuse da cui nemmeno le donne sono immuni. Eppure trovare un modo di comunicare è possibile. Uomini e donne possono aiutarsi a comprendere i propri limiti e a superarli, a fare della fragilità una forza e un punto di partenza per relazioni ricche, equilibrate e libere da manipolazioni, rivendicazioni e sotterfugi.

L'amore e' un foulard
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Janmohamed, Shelina Zahra

L'amore e' un foulard / Shelina Zahra Janmohamed ; traduzione di Sara Puggioni

Milano : Piemme, 2012

Abstract: Non capisco perché non trovate un uomo, siete così belle e intelligenti. Così inizia la tipica conversazione tra Shelina e le sue due amiche Sara e Noreen, single come lei. È il primo dei sei stadi dell'autocommiserazione, come li ha ribattezzati Shelina. Da lì si passa a: Dove sono finiti gli uomini decenti? I migliori sono tutti impegnati (stadio 2), forse non esistono più (stadio 3). O forse siamo noi quelle sbagliate (stadio 4). Al quinto stadio esplode lo sgomento: non ci sposeremo mai e moriremo vecchie, zitelle e con la casa piena di gatti. Solo a quel punto arriva un barlume di speranza, il sesto stadio: l'uomo giusto è da qualche parte che aspetta noi, solo non è ancora pronto. Ogni donna sa di cosa si sta parlando. Nel caso di Shelina, la faccenda è ancora più complicata. Perché lei, nata in Inghilterra, studentessa di Oxford, e cresciuta a Grease, musica pop e curry, è di origini musulmane. E nella sua cultura trovare quello giusto è una cosa seria, un'impresa collettiva che coinvolge tutta la famiglia. Shelina non si fa mancare niente di ciò che fanno le sue coetanee in cerca d'amore: appuntamenti al buio, i dubbi: gli piacerò, mi piacerà, come mi devo vestire, chiamo io o aspetto che mi chiami lui? Le delusioni, per quello che non si fa più sentire, quello che mi piaci, ma sei troppo bassa, quello che la lascia aspettare due ore al bar per vedere finire la partita. Solo che per lei, gli incontri sono allargati, e tutti, genitori, cognati, lontane zie comprese, dicono la loro.

Tu lo fai girar
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Harvey, Steve <1957->

Tu lo fai girar : la verita' sugli uomini a vantaggio delle donne / Steve Harvey ; con Denene Millner ; traduzione di Linda Rosaschino

Milano : Piemme, 2012

Abstract: Se lui ti dice non sei tu, sono io o non sono abbastanza per te, potrebbe essere sincero. Se un'amicizia con un uomo si trasforma in amore, è perché lui ci pensava sin dal primo momento. Un marito diventa noioso se voi glielo consentite. Per un uomo coccole è solo un modo diverso di dire sesso. Se lui accetta troppo volentieri una relazione a lunga distanza, sarà perché qualcun'altra lo consola mentre voi non ci siete. Non usa mezzi termini né infiocchetature Steve Harvey per spiegare alle donne cosa passa per la testa degli uomini, e per spingerle a riscoprire l'abilità tutta femminile di farli girare come vogliono, mantenendo nervi saldi, dignità e autostima. Perché è vero che gli uomini sono come sono e non è possibile cambiarli, ma proprio capendo come sono fatti si possono trovare le chiavi per aprire i loro lucchetti emotivi a proprio vantaggio.

Gli uomini sono pesci
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Nakamoto, Steve

Gli uomini sono pesci : manuale di pesca per ragazze sveglie / Steve Nakamoto

Casale Monferrato : Piemme, 2007

Abstract: Che gli uomini abbocchino facilmente è un luogo comune che ha se non altro il pregio di rivelare una sacrosanta verità: gli uomini sono pesci, o almeno gli sono apparentati. Per pescare quelli giusti, tanto vale allora imparare le regole basilari di questa disciplina, ritenuta a torto uno sport maschile. Quando, dopo l'ennesima delusione ci ritroviamo a considerare seriamente l'overdose da Nutella come soluzione, è il momento di abbandonare le vecchie tattiche e prendere in prestito le dritte dei migliori pescatori: come preparare l'esca, trovare i punti più pescosi, cogliere l'attimo giusto per lanciare la lenza. Lo sappiamo bene, c'e un mare di uomini là fuori disposti a farsi prendere all'amo, ma il problema è proprio quello di evitare i pescetti buoni solo per farci il fritto e concentrarsi invece sul pesce grosso, ovvero quello che fa davvero per noi. Questo manuale per donne che sanno quello che vogliono è ricco di efficaci consigli su come avere fiducia in sé stesse, allargare gli interessi, frequentare i luoghi più proficui, evidenziare i propri punti forti. Ma contiene anche dritte su cosa pensano e come agiscono gli uomini e su come attirarli all'amo e tenerceli attaccati. Consigli utili non solo per una proficua battuta di pesca, ma anche per migliorare un rapporto di coppia già esistente, o in generale le relazioni con gli altri.