Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Paese Germania
× Data 2008
× Nomi Catamo, Luciana
× Editore Il *Mulino <casa editrice>
× Editore Franco Angeli <casa editrice>
× Soggetto Capitalismo
Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto Economia
× Paese Italia
× Editore Rizzoli <casa editrice>
× Nomi Medici, Antonio <docente di cinematografia>

Trovati 2 documenti.

Mostra parametri
<<Il mio paese>>
0 0 0
Materiale linguistico moderno

<<Il mio paese>> / Daniele Vicari

Abstract: Tra il 1959 e il 1960 uno dei più grandi documentaristi della storia del cinema, Joris Ivens, raccontava in bianco e nero lo sforzo di industrializzazione di un paese alla vigilia del boom economico. Un lavoro commissionato da Enrico Mattei che confluì nel documentario L'Italia non è un paese povero. Cosa è rimasto oggi di quel sogno? Tra il 2005 e il 2006 Daniele Vicari ha ripercorso l'Italia per raccontare un presente segnato da crisi economica e perdita di competitività: dai complessi industriali di Gela e Termini Imerese al petrolchimico di Porto Marghera, passando per gli stabilimenti tessili di Prato e l'Enea di Roma. Un costante raffronto tra passato e presente, tra paralizzanti incertezze, stanchezza morale, ma anche risolutivo disincanto e voglia di reagire.

Il mio paese
0 0 0
Monografie

Il mio paese : libro + DVD / Daniele Vicari

Milano : Rizzoli, 2007

Abstract: Tra il 1959 e il 1960 uno dei più grandi documentaristi della storia del cinema, Joris Ivens, raccontava in bianco e nero lo sforzo di industrializzazione di un paese alla vigilia del boom economico. Un lavoro commissionato da Enrico Mattei che confluì nel documentario L'Italia non è un paese povero. Cosa è rimasto oggi di quel sogno? Tra il 2005 e il 2006 Daniele Vicari ha ripercorso l'Italia per raccontare un presente segnato da crisi economica e perdita di competitività: dai complessi industriali di Gela e Termini Imerese al petrolchimico di Porto Marghera, passando per gli stabilimenti tessili di Prato e l'Enea di Roma. Un costante raffronto tra passato e presente, tra paralizzanti incertezze, stanchezza morale, ma anche risolutivo disincanto e voglia di reagire.