Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Data 2012
× Materiale Registrazioni non musicali
× Soggetto Sociologia

Trovati 17226 documenti.

Mostra parametri
Comunità
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Aime, Marco <1956->

Comunità / Marco Aime

Bologna : Il mulino, 2019

Parole controtempo

Abstract: Un ambiente accogliente, dal ritmo lento, un insieme costituito da legami stretti e caldi: la parola «comunità» ci riporta con nostalgia a un mondo che sembra inevitabilmente consegnato al passato. Come e quando abbiamo perduto la capacità di mantenere viva la comunità? La società urbano-industriale ha segnato il primo profondo cambiamento, indebolendo relazioni e rituali ai quali era affidata anche una memoria condivisa. Ma il colpo decisivo è arrivato dalla Rete, dove le communities mediano i rapporti attraverso uno schermo, senza spazi fisici condivisi, senza empatie, senza incontri. La velocità sostituisce la qualità, i tweet la conversazione, gli emoticon i sentimenti. Ma nell'era dei non luoghi, dell'eterno presente e dell'amicizia ridotta a like, il bisogno di comunità resta. Cosa fare per tentare di ricostruire un «noi» fondato su autentici legami di prossimità?

Saggio sui potenti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Melograni, Piero <1930-2012>

Saggio sui potenti / Piero Melograni

Torino : Einaudi, 2019

ET Saggi

Abstract: I capi hanno il potere di risolvere ogni problema della società? Le decisioni sul vivere comune sono prese con reale cognizione di causa? Quali affanni e debolezze agitano chi anela al comando? Gli uomini divinizzano troppo spesso il potere. Attribuiscono ai capi una facoltà pressoché illimitata di modificare la storia del mondo. Immaginano che i governanti esercitino un pieno controllo sulla politica, sull'economia, sulle burocrazie, sugli apparati militari. Ma si ingannano. La realtà del potere è diversa dalle apparenze. Un capo conosce molto poco il mondo che lo circonda, e molto poco riesce a trasformarlo. Quanto più grandi sono le responsabilità che si assume, tanto più grandi sono gli ostacoli che egli incontra nel conoscere e nell'agire. Piero Melograni ha vivisezionato il potere non solo politico ed economico, ma anche quello che risiede fuori dai palazzi, quello che viviamo ogni giorno all'interno delle piccole dinamiche che regolano le nostre vite quotidiane.

Potere alle parole
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gheno, Vera <1975->

Potere alle parole : perché usarle meglio / Vera Gheno

Torino : Einaudi, 2019

Super ET. Opera viva

Abstract: Che cosa penseremmo del proprietario di una Maserati che la lasciasse sempre parcheggiata in garage pur avendo la patente? E di una persona che, possedendo un enorme armadio di vestiti bellissimi, indossasse per pigrizia sempre lo stesso completo? Queste situazioni appaiono improbabili; eppure, sono esempi dell'atteggiamento che molti hanno nei confronti della propria lingua: hanno accesso a un patrimonio immenso, incalcolabile, che per indolenza, o paura, o imperizia, usano in maniera assolutamente parziale. Anche se l'italiano non ha bisogno di venire salvato, né tantomeno preservato, è pur vero che dovremmo amarlo di più, perché è uno strumento raffinatissimo, ed è un peccato limitarsi a una frequentazione solamente superficiale. Perché conoscerlo meglio può essere, prima di tutto, di grande giovamento a noi stessi: più siamo competenti nel padroneggiare le parole, più sarà completa e soddisfacente la nostra partecipazione alla società in cui viviamo. Vera Gheno si fa strada nel grande mistero della lingua italiana passando in rassegna le nostre abitudini linguistiche e mettendoci di fronte a situazioni in cui ognuno di noi può ritrovarsi facilmente. E ci aiuta a comprendere che la vera libertà di una persona passa dalla conquista delle parole.

Versi, parole e parolacce
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Di_Leo, Michele

Versi, parole e parolacce : la cultura giovanile per immagini e silenzi fra street art, murales e tatuaggi / Michele Di Leo

FaLvision, 2019

Abstract: Con questo agile saggio, l'autore propone un excursus sul mondo dell'arte, attraverso le sue varie declinazioni dalla street art ai murales, dagli anni Sessanta ai giorni nostri. Focalizza la propria attenzione sui grandi maestri del genere trattati effettuando un viaggio attorno al mondo senza tralasciare gli artisti meno noti o sconosciuti ai più, offrendo al lettore un'analisi artistico-descrittiva di facile lettura ponendo attenzione anche a quei messaggi espressi con linguaggi forti che infondono attenzione a chi osserva. In questo percorso fatto di colori, disegni, pitture e messaggi sotto ogni forma, trovano spazio i tatuaggi che, attraverso una evoluzione nell'utilizzo e nella realizzazione, occupano un posto importante nella nuova comunicazione artistica. A completamento dell'opera, in appendice, una carrellata di immagini significative.

Storie straordinarie delle materie prime
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Giraudo, Alessandro <economista>

Storie straordinarie delle materie prime / Alessandro Giraudo ; traduzione dal francese di Sara Prencipe

Torino : Add, 2019

Saggi ; 146

Abstract: Quando si parla di materie prime, pensiamo automaticamente all’oro, all’argento, al ferro e al petrolio. Ma anche spezie, cereali, soia e mercurio, torba e granturco, sale e seta, diamanti e chiodi di garofano hanno partecipato a fare e disfare la Storia, il tutto in una sarabanda di guerre, complotti e misteri. Un’oncia di seta equivaleva a un’oncia d’oro nella Roma imperiale, e lo stesso accadeva per il sale, che oggi buttiamo sulle strade per impedire che si formi il ghiaccio. Il duello nel Mediterraneo fra papiro e pergamena è vinto dalla cartapecora che viene poi sconfitta dall’arrivo della carta. Dietro le quinte del gusto estetico c’è una sanguinosa battaglia per il controllo delle materie coloranti. L’Olanda vendette Manhattan agli inglesi per ottenere il controllo della noce moscata prodotta sull’isola di Run in Indonesia. La battaglia del pepe fra Venezia e Lisbona è durata un secolo. La storia dello zucchero di canna è iniziata in Nuova Guinea e Polinesia da dove si diffuse in India, i Greci e i romani lo chiamavano infatti, “sale indiano”. Ossidiana, incenso, papiro, lana, indaco, pepe, argento, zucchero, cocciniglia, diamanti, salnitro, cacao, granturco, tè, caffè, noce moscata, ghiaccio, alghe, belladonna, mercurio, platino…. Quaranta piccole e grandi storie di elementi che hanno preso parte alla costruzione della Storia dell’umanità e del mondo attraverso gli odori, i profumi, i fetori, le fragranze, i colori, i gusti, i sapori.

Il pianeta umano
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lewis, Simon L. - Maslin, Mark A.

Il pianeta umano : come abbiamo creato l'Antropocene / Simon L. Lewis e Mark A. Maslin

Torino : Einaudi, 2019

La biblioteca ; 45

Abstract: Meteoriti, metano, megavulcani e oggi gli esseri umani; alle vecchie forze naturali che trasformarono la Terra molti milioni di anni fa se ne è aggiunta un'altra: noi. Le nostre azioni hanno portato la Terra in una nuova epoca geologica, l'Antropocene. Per la prima volta nei quattro miliardi e mezzo di storia del nostro pianeta, una specie ne sta determinando il futuro. Per alcuni, l'Antropocene simboleggia un futuro di controllo superlativo dell'ambiente. Per altri, è la massima hybris, l'illusione di dominare la natura. Comunque la pensiate, appena sotto la superficie di questo termine scientifico un po' strano, Antropocene, troverete un entusiasmante miscuglio di scienza, filosofia, religione e politica collegato alle nostre paure più grandi e alle nostre visioni utopistiche. Ricostruendo i nostri impatti sull'ambiente nel corso del tempo per capire quando gli esseri umani iniziarono a dominare la Terra, gli scienziati Simon Lewis e Mark Maslin ci mostrano che cosa significa la nuova epoca per tutti noi.

Il muro che cadde due volte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Polito, Antonio <1956->

Il muro che cadde due volte / Antonio Polito

Milano : Solferino, 2019

Abstract: Quando nel 1989 crollano il Muro di Berlino e i regimi comunisti, la democrazia liberale e il libero mercato sembrano sul punto di trasformare il mondo. Ma la libertà non ha vinto e per la generazione che aveva scommesso sulla Storia il nuovo sogno europeo si è trasformato in un incubo: la Terza Via non ha attecchito, l'esplosione della crisi ha messo il liberismo sul banco degli accusati e nel Vecchio Continente ma anche in America la paura del cambiamento ha portato al successo di movimenti populisti e illiberali. Antonio Polito racconta i giorni dell'89 a Berlino e ripercorre trent'anni della nostra storia, intrecciando una lucida analisi politica con la vicenda personale e di una generazione, prima comunista e poi liberale: dall'impegno politico negli anni Settanta al Capodanno sulle rovine del Muro, dall'Inghilterra di Blair all'Ungheria di Orbán, dal referendum della Brexit al minaccioso futuro tecnologico made in China.

La razza e la lingua
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Moro, Andrea <1962->

La razza e la lingua : sei lezioni sul razzismo / Andrea Moro

Milano : La nave di Teseo, 2019

I fari ; 54

Abstract: Le idee sbagliate sono sempre pericolose, ma ne esistono due che sembrano resistere nel tempo e, se combinate, costituiscono una miscela deflagrante. Sono la convinzione che esistano lingue migliori di altre, lingue banali e lingue geniali, lingue musicali e lingue stonate, e quella che la realtà si veda in modo diverso secondo la lingua che si parla, come se potesse condizionare i nostri sensi e i nostri ragionamenti. Andrea Moro affronta questi pregiudizi, e ne scopre i limiti, con ogni arma a disposizione: dalla filosofia, alla linguistica, alle neuroscienze. Spiega in modo semplice come si è arrivati alla conclusione sorprendente che tutte le lingue sono variazioni possibili su un unico tema: da un punto di vista biologico, parliamo tutti la stessa lingua, da sempre. Non si tratta solo di una questione accademica, Moro ricostruisce anche il momento storico in cui la pretesa di una lingua migliore di tutte, di una lingua pura, di una lingua cioè ariana, fu utilizzata in funzione del più colossale delitto della storia. Un viaggio nell'evoluzione del pensiero - tra eulinguistica, scoperte sulle grammatiche ed esperimenti decisivi sul cervello - per guardare al futuro e imparare a riconoscere, dentro e intorno a noi, il razzismo più radicale e subdolo.

I nazisti e la Chiesa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lewy, Guenter <1923->

I nazisti e la Chiesa / Guenter Lewy

Milano : Ghibli, 2019

Abstract: Il 23 marzo 1933 Hitler, dopo essere diventato cancelliere della Repubblica tedesca, fa una dichiarazione politica in cui promette di adoperarsi per il mantenimento dei rapporti pacifici tra Chiesa e Stato. La risposta dell'episcopato cattolico tedesco non si fa attendere: vengono richieste ai fedeli lealtà e obbedienza nei confronti del nuovo regime ed è immediata la revoca della precedente proibizione di appartenenza al partito nazista, revoca cui segue il Concordato stipulato tra Terzo Reich e Santa Sede. A partire da documenti storici e attingendo dagli archivi ecclesiastici, quelli di Stato e del partito nazista, Guenter Lewy indaga il controverso rapporto tra Chiesa cattolica e nazionalsocialismo, un rapporto fatto di cedimenti e silenzi della Chiesa, ma anche di tentativi di opporsi al neopaganesimo rivisitato dai nazisti e alle loro folli istanze di eutanasia e sterilizzazione selettive

Diciannove donne
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Yazbek, Samar <1970->

Diciannove donne / Samar Yazbek ; traduzione di Antonella Fallerini

Palermo : Sellerio, 2019

Il contesto ; 99

Abstract: «In questo libro le donne non pretendono di possedere la verità» scrive Samar Yazbek accingendosi a lasciare la parola alla voce e allo sguardo delle sue testimoni. Le storie da lei raccolte dall'inizio della guerra civile siriana nel 2011 sono di donne provenienti da famiglie della classe media, mogli, studentesse universitarie, insegnanti, giornaliste. Quasi tutte per sfuggire alla persecuzione e alla morte sono uscite dalla Siria e si trovano ora nei paesi confinanti o in Europa. Consapevoli che non faranno mai ritorno in patria vivono immerse in una forte nostalgia e in una grande costernazione per la perdita di umanità e per le tragiche condizioni in cui versa oggi il loro paese, diviso e abbandonato anche dalla comunità internazionale. La repressione, l'obbligo di indossare il velo integrale, il divieto di partecipare alle manifestazioni o di uscire di casa nelle zone controllate dagli islamisti radicali; il racconto delle scuole clandestine per i bambini, le battaglie quotidiane per la scarsità del cibo, la mancanza perenne di elettricità e di connessione internet; gli ospedali improvvisati, le carceri dove vengono inflitte torture fisiche e psicologiche, la fuga dai bombardamenti, dalle armi chimiche lanciate sulla popolazione. Le diciannove donne, e una moltitudine come loro, hanno vissuto tutto questo, e in coro unanime si chiedono come sia possibile che una «rivoluzione» possa avere portato un tale peggioramento delle condizioni di vita: il prima era molto meglio dal punto di vista della libertà individuale. Sul banco degli accusati siede il potere maschile, cieco e autoreferenziale, qualunque esso sia: quello della dittatura di Assad, dell'Esercito siriano libero, del Fronte al-Nusra e di Da'esh, mescolato alla secolare questione della convivenza, in una regione di cristiani, drusi, alawiti e musulmani sunniti. Yazbek ha scritto queste pagine per «responsabilità morale e patriottica nei confronti delle vittime, per rendere loro giustizia e risarcirle in qualche modo, che è poi l'aspetto più importante della nostra guerra contro l'oblio». Chi leggerà questo libro saprà di aver accolto una parte di questa eredità.

Il GDPR per il marketing e il business online
0 0 0
Materiale linguistico moderno

De Stefani, Federica <avvocato>

Il GDPR per il marketing e il business online / Federica De Stefani

Milano : Hoepli, 2019

Abstract: Il volume si propone come strumento pratico che offre soluzioni concrete ai problemi che ciascun utente del web deve affrontare per gestire correttamente sito, blog e social network. Si parte dall'analisi dello strumento che si utilizza, si esamina il contesto e si arriva alla soluzione da adottare nel caso specifico per essere in linea con il GDPR ed evitare sanzioni a 4 zeri. Con risposte specifiche alle domande più frequenti che riguardano le attività di marketing, la profilazione degli utenti, le campagne di advertising, il pixel di Facebook, i cookie, e la gestione dei dati

La vita lunga delle donne
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Piazza, Marina <1939->

La vita lunga delle donne / Marina Piazza

Milano : Solferino, 2019

Saggi

Abstract: «Sono anni in cui ci è data la possibilità di ripensarci, di reinventarci, di opporci agli stereotipi e di continuare a interrogarci sulla nostra vita. È il momento di tornare a far parlare le Ragazze di cinquant'anni che oggi ne hanno settanta e più.». Marina Piazza riprende il filo di una narrazione iniziata vent'anni fa sull'identità femminile tra vita, lavoro e relazioni nei grandi passaggi dell'età, affrontando il capitolo della vecchiaia, largamente trasformato dalle conquiste della longevità. Le donne della sua generazione sono tante, molte più dei loro coetanei maschi (più di sette milioni quelle con più di 65 anni, quasi quattro milioni quelle con più di 75 anni) e si trovano spesso sole, magari vedove, separate o divorziate. Ma sono sempre loro, che dal movimento del Sessantotto sono passate alle lotte civili e sociali degli anni Settanta e sono ancora unite dal desiderio di elaborare il percorso fatto e di capire cosa si possono aspettare da questa ulteriore tappa della vita. E proprio dagli incontri con molte di loro nascono queste pagine in cui l'autrice racconta e analizza se stessa e le sue coetanee con intima naturalezza, tra passaggi storici e riferimenti letterari, per cercare di capire come affrontare la nuova età e scoprire le «molte vecchiaie possibili».

Vol. 12: Nuovi equilibri in un mercato globale. Le sfide dell'Asia e le tempeste del turbocapitalismo finanziario
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vol. 12: Nuovi equilibri in un mercato globale. Le sfide dell'Asia e le tempeste del turbocapitalismo finanziario / G. Are ... [et al.]

Abstract: .

Vol. 11: Nuovi equilibri in un mercato globale. Un'economia transnazionale e l'implosione dell'Est comunista
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vol. 11: Nuovi equilibri in un mercato globale. Un'economia transnazionale e l'implosione dell'Est comunista / C. Boffito ... [et al.]

Abstract: .

Vol. 10: Fra modernizzazione e arretratezza. I profondi divari fra Nord e Sud del mondo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vol. 10: Fra modernizzazione e arretratezza. I profondi divari fra Nord e Sud del mondo / C. Boffito ... [et al.]

Abstract: .

Vol. 9: Fra modernizzazione e arretratezza. La stagione aurea del neocapitalismo euro-atlantico
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vol. 9: Fra modernizzazione e arretratezza. La stagione aurea del neocapitalismo euro-atlantico / D. H. Aldcroft ... [et al.]

Abstract: .

Vol. 8: Tra espansione e recessione. Le democrazie e le ditatture prima e dopo la crisi del '29
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vol. 8: Tra espansione e recessione. Le democrazie e le ditatture prima e dopo la crisi del '29 / B. P. Attard ... [et al.]

Abstract: .

Vol. 7: Tra espansione e recessione. L'apogeo della borghesia e dell'imperialismo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vol. 7: Tra espansione e recessione. L'apogeo della borghesia e dell'imperialismo / P. F. Asso ... [et al.]

Abstract: .

Vol. 5: L'età della rivoluzione industriale. Il primato dell'Inghilterra all'insegna del Re Vapore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vol. 5: L'età della rivoluzione industriale. Il primato dell'Inghilterra all'insegna del Re Vapore / G. Chaussinand Nogaret ... [et al.]

Abstract: .

Vol. 6: L'età della rivoluzione industriale. La forza prorompente del capitalismo e i suoi antagonisti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vol. 6: L'età della rivoluzione industriale. La forza prorompente del capitalismo e i suoi antagonisti / E. V. Anisimov ... [et al.]

Abstract: .