Includi: tutti i seguenti filtri
× Nomi Morin, Edgar <1921->
× Materiale A stampa
× Editore Meltemi <casa editrice>
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Data 2007

Trovati 3 documenti.

Mostra parametri
Lo spirito del tempo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Morin, Edgar <1921->

Lo spirito del tempo / Edgar Morin ; introduzione di Alberto Abruzzese

nuova ed

Roma : Meltemi, 2005

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Pubblicato la prima volta in Francia nel 1962 Lo spirito del tempo è stato il primo studio apparso in Europa sulla cultura di massa. Nelle due parti in cui si articola l'opera Morin analizza forme, contenuti, meccanismi ed effetti della cultura di massa riuscendo a dimostrare come questa non sia solo un nuovo strumento per fughe immaginarie dal mondo, ma anche produzione di precise modalità di partecipazione alla realtà del XX secolo.

Introduzione a una politica dell'uomo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Morin, Edgar <1921->

Introduzione a una politica dell'uomo / Edgar Morin

Rist

Abstract: In quest'opera Morin riesamina criticamente pregi e limiti del marxismo, del freudismo e di altre correnti intellettuali che hanno plasmato una visione politica dell'uomo nella sua complessità. In questa versione, aggiornata al '99, il filosofo ripercorre gli avvenimenti epocali che hanno cambiato la storia sino agli anni '90, sviluppando una critica contro le illusioni derivate dalla fine delle ideologie.

I miei demoni
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Morin, Edgar <1921->

I miei demoni / Edgar Morin ; traduzione di Laura Pacelli e Antonio Perri

Roma : Meltemi, [1999]

Abstract: I miei demoni è un racconto-saggio nel quale lo scrittore, lo storico e il pensatore si fondono. Vi si ritrova lo sguardo del sociologo attento agli eventi del presente, quello dell'antropologo che si rivolge al mito e all'immaginario e infine quello dell'autore de Il metodo, per la quale la complessità è diventata la sfida che l'animo umano deve affrontare. L'autore investe con critica corrosiva le grandi ideologie del nostro secolo: il nazismo e gli orrori dello stalinismo, il nazionalismo intransigente, il capitalismo e la globalizzazione. Un affresco nel quale la vita dell'uomo e la storia si uniscono sintetizzando la crisi di un secolo.