E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce (qui sotto) o la relativa ricerca avanzata.

Trovati 340992 documenti.

Mostra parametri
La corte di ali e rovina
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La corte di ali e rovina / Sarah J. Maas ; traduzione di Vanessa Valentinuzzi

Milano : Mondadori, 2019

Chrysalide

Abstract: Feyre è determinata a raccogliere il maggior numero di informazioni possibile sui piani di Tamlin e del Re di Hybern che minacciano di mettere Prythian in ginocchio. Per questo si è separata dall'uomo che ama e ha fatto ritorno alla Corte di Primavera. Ma per poter portare a termine il suo piano, dovrà tessere una fitta trama di inganni e tenere a bada il suo desiderio di vendetta. Sa bene, infatti, che un solo passo falso potrebbe condurre non soltanto alla sua rovina ma a quella di tutto il suo mondo. La ragazza sa anche che il Re di Hybern non si fermerà davanti a nulla, perciò, a mano a mano che la guerra si avvicina, dovrà decidere di chi fidarsi e cercare alleati nei posti più inaspettati.

L'ospite indesiderato
0 0 0
Materiale linguistico moderno

L'ospite indesiderato / Shari Lapena ; traduzione di Teresa Albanese

Milano : Mondadori, 2019

Omnibus

Abstract: Un weekend d'inverno al Catskill and Mitchell's Inn, uno chalet immerso nella foresta, è la situazione ideale per una fuga romantica e rilassante. Il rifugio offre vecchie camere con enormi camini a legna, una cantina ben rifornita e la possibilità di dedicarsi allo sci di fondo, alle ciaspolate o semplicemente di rilassarsi leggendo una crime story. Quando il tempo peggiora e una tormenta interrompe l'elettricità e tutti i contatti con il mondo esterno, gli ospiti si sistemano e cercano di trarre il meglio dalla situazione d'emergenza. Presto però uno di loro viene trovato morto, in circostanze non chiare, e la paura prende il sopravvento. E quando i presenti cominciano a morire, uno dopo l'altro, il panico si trasforma in terrore. In quel paradiso innevato, qualcuno o qualcosa sta cercando di ucciderli. E non c'è niente che i superstiti possano fare se non sperare di sopravvivere alla tempesta e l'uno all'altro. In quei giorni di forzata convivenza, in un clima di paura e sospetto, ciascuno degli ospiti è costretto a rivelare i suoi segreti più terribili e mai raccontati, fino a un inatteso e imprevedibile finale.

La bambina del lago
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La bambina del lago : romanzo di montagne, animali, piante e ragazzi strani / Loriano e Sabina Macchiavelli

Milano : Mondadori, 2019

Omnibus

Abstract: Appennino emiliano: dall'alto di uno sperone di roccia, Paese Nuovo sovrasta un lago. Sotto le sue acque si intravedono la chiesa e il campanile di un altro villaggio, Paese Annegato, che venne sommerso quando fu costruita la diga per imbrigliare le acque del fiume Cigolo. Nell'estate del 1930 il dottor Astorre si trasferisce qui come medico condotto. Lo accompagna la figlia Aladina, dieci anni, molto provata dalla perdita della madre, che è nata e cresciuta proprio a Paese Nuovo. Alcuni abitanti li accolgono con affetto: Cleonice, che si occupa della grande casa in cui vanno ad abitare; Tina, la rude ostessa; il Podestà, giovane socialista nominato nonostante il fascismo; il Professore, che conosce i segreti del paese e non svela a nessuno i suoi. Il primo impatto della bambina con la montagna è traumatico: si chiude in se stessa e la madre le manca sempre più. Dialoga con animali domestici; osserva il mondo impenetrabile della quercia secolare che svetta di fronte alla sua finestra; pare sia la sola in grado di aprire la porta della soffitta che custodisce gli oggetti della madre bambina. Fino a quando, di ritorno da una passeggiata, racconta di un concerto di campane sgorgato misteriosamente dalle acque del lago. Il padre, temendo per la sua salute, pensa di tornare in città. Lo dissuade il Professore: Aladina non è la prima a sostenere di aver sentito le campane e, come riporta una storia popolare, potrebbe essere una delle poche privilegiate a possedere "il seme della magia". Tutto cambia quando Aladina incontra Gufo, un bambino solitario come lei che ama scorrazzare per i boschi. Guidata da Gufo e dal Professore, conoscerà la montagna e i suoi misteri, gli animali veri e leggendari che la abitano. Grazie al suo sguardo di bambina, scoprirà, e ci farà scoprire, alcuni dei segreti protetti dal lago o tenuti nascosti da secoli di superstizione. "La bambina del lago" celebra l'immaginazione dei bambini e di tutti coloro che crescendo sono riusciti a conservare il superpotere di guardare oltre la superficie delle cose, di chi crede che al mondo ci sia posto anche per i fenomeni inspiegabili e di chi ogni tanto si concede il lusso di evadere dalle gabbie della razionalità e fare una passeggiata nei territori liberi della fantasia.

Ricco prima delle 8
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ricco prima delle 8 : cambia la tua routine quotidiana per raggiungere il successo / Alfio Bardolla

Milano : Mondadori, 2019

Vivere meglio

Abstract: «"Il buongiorno si vede dal mattino" è una sacrosanta verità: ma è difficile che tu possa vederlo se sei già in ritardo e in affanno ancora prima di alzarti. Oggi tutti noi viviamo intrappolati in vite dai ritmi frenetici. Siamo stressati, frustrati, spesso soffriamo di insonnia e di disturbi digestivi, ma non facciamo nulla per cambiare. Perché? Semplice: perché ci sembra di non avere alternative. Le ore di una giornata sono solo 24 e nella nostra testa comanda la convinzione che non c'è altro modo per gestire il poco tempo a nostra disposizione se non andando più veloci, sempre più veloci. Sto per svelarti che un'alternativa c'è, ed è a portata di mano, anche della tua: cambiare la tua routine del mattino. Prima di creare la mia routine del mattino mi sentivo come te: scarico, sotto tono, perennemente in apprensione, soverchiato da un'agenda troppo piena e impossibilitato a fare ciò che davvero avrebbe dato significato alla mia vita. Tutto è cambiato anteponendo la sveglia di un paio d'ore e cominciando la giornata con una breve meditazione, qualche esercizio fisico e una doccia fredda: cose semplici che però mi hanno letteralmente cambiato la vita. Dopo aver fatto resistenza per mesi all'idea di svegliarmi presto, quando finalmente ho deciso di provare o ho potuto godere da subito di benefici straordinari, quali essere più connesso con le mie aspirazioni di lungo termine, più focalizzato, più lucido, più consapevole delle mie scelte, più sereno e più energico. Come se non bastasse, sono riuscito a guadagnare un'ora e mezza di tempo in cui il telefono non squilla e nessuno bussa alla mia porta, esperienze che non vivevo ormai da decenni. Con "Ricco prima delle 8" voglio suggerire anche a te di cambiare la routine mattutina per aiutarti a prendere in mano l'orologio della tua giornata e della tua vita, e far sì che ogni giorno sia un buon giorno».

Un figlio è poco e due son troppi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Un figlio è poco e due son troppi : diario di una mamma / Angelica Massera

Milano : Mondadori, 2019

Novel

Abstract: "Diventare mamma ti porterà a scoprire di avere in dotazione alcuni superpoteri di cui prima eri totalmente ignara. Un bel giorno ti laverai i denti con una mano mentre con l'altra preparerai il biberon e con la terza (non si vede ma c'è) cambierai un pannolino. Scoprirai di saper dormire con gli occhi aperti e di avere uno spiccato senso dell'orientamento quando di notte i figli piangeranno in coro, e tu, come i pipistrelli, li raggiungerai senza incidenti di percorso, guidata da un radar invisibile. Sempre di notte, nell'istante in cui staranno per emettere un suono, nonostante tu sia a chilometri di distanza sorseggiando cocktail al party del Grande Gatsby, ti volterai di scatto e, senza far cadere il bicchiere, urlerai: 'Oddio si sono svegliati!' dileguandoti in loro soccorso come Batman sui tetti di Gotham City." La maternità è un viaggio faticoso e gioiosamente folle. Lo dice Angelica Massera, una donna che ha sempre sognato di diventare madre e che ha reso la maternità il punto di partenza per esprimere la sua creatività. Angelica è infatti il volto del web che con #vitadamamma descrive in tono ironico ma assolutamente realistico le situazioni e le battaglie quotidiane in cui le madri di oggi si trovano a combattere ogni giorno: la casa, la scuola, le feste di compleanno, il supermercato, il rapporto con gli altri genitori e soprattutto il racconto di quella fase in cui una donna è ancora nel pieno dei suoi anni e si ritrova a passare da donna a madre. Angelica si diverte a sottolineare alcuni comportamenti vagamente schizofrenici tipici delle madri, che le portano a fare certe cose e poi il loro contrario. Come ad esempio aiutare il bambino a compiere i primi passi, per poi sgambettarlo perché smetta di correre nelle corsie del supermercato; incoraggiarlo con suadenti «Dài, parla amore», per poi gridargli in faccia: «E zitto un attimo, per favoreee», oppure passare dal grande classico «Ti prego, di' "mamma"» a «Smettila di chiamarmi per ogni cosa!». Un libro che svela quanta energia e quanto amore stanno dentro le giornate delle mamme italiane.

Vivi lieve
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vivi lieve : piccoli passi verso una vita davvero felice / Antonio Galdo

Milano : Mondadori, 2019

Vivere meglio

Abstract: Esiste un modo efficace e potente per vivere una vita più lieve e piena: recuperare il meglio tramandato dal passato e declinarlo nel futuro. Lo sa bene Antonio Galdo, che attorno al suo sito "Non sprecare" ha creato una comunità di trecentomila persone che ogni giorno si scambia racconti, esperienze e consigli all'insegna della sostenibilità e della condivisione. Una sorta di città ideale, d'elezione, di cui questo libro è il manifesto pratico. Attingendo alla sua storia familiare e privata, tra slancio cosmopolita e fedeltà alle proprie radici, Galdo ci regala il suo personale vademecum per uno stile di vita leggero e allo stesso tempo profondo che, come una bussola, ci orienta nell'era del disorientamento. I punti cardinali verso cui dirigere i nostri passi sono fatti dell'amore per gli altri e per il mondo, ma anche per noi stessi, il nostro benessere e la nostra vita interiore e spirituale. Comportarsi con gentilezza, curare come nostra - e non di altri - la "casa comune" che ci ospita, praticare l'ascolto riscoprendo però anche il valore del silenzio, coltivare il dubbio e la fede, le passioni e la curiosità, sperimentare la gioia di donare senza condizioni e senza aspettative: sono questi gesti quotidiani, queste semplici azioni che chiunque può compiere nel proprio piccolo spazio, a fare davvero la differenza. Una ribellione gentile ma ferma, per riappropriarci della nostra vita in questa velocissima contemporaneità. "Passo dopo passo, siamo in cammino. Un vecchio detto napoletano, molto usato nelle famiglie popolari per orientare l'educazione di figli e nipoti, dice: ''Mparà accampà'. Tradotto in sintesi: impara a vivere. Ecco, "Vivi lieve" è semplicemente questo: un modo di stare al mondo. E godersi, felicemente, la pienezza della vita. Riuscirci tocca a noi, a ciascuno di noi, uno per uno, ed è ciò che vi auguro".

The mortal instruments. Città di ossa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

The mortal instruments. Città di ossa : libro uno / Cassandra Clare ; graphic novel di Cassandra Jean ; edizione italiana a cura di Rossella Pinto e Alessia Merlo, amministratrici della community di Shadowhunters. .it ; traduzione di Sara West

Milano : Mondadori, 2019

Oscar ink

Abstract: Ciondolare in giro con il suo migliore amico Simon è la cosa più emozionante che possa capitare a Clary almeno fino al giorno in cui si accorge di essere l'unica a poter vedere alcuni individui. E quando sua madre scompare e un mostro la attacca, Clary si trova costretta ad accettare l'esistenza di un mondo al di là di ogni sua immaginazione, un mondo popolato da vampiri, licantropi, demoni. E da creature che combattono dalla parte degli umani, gli Shadowhunter. Clary imparerà a non avere paura di tutto questo, se è ciò che serve per ritrovare la madre. Ma non sarà pronta per affrontare il tradimento e una verità troppo dolorosa...

Casamonica
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Casamonica : la storia segreta : la violenta ascesa della famiglia criminale che ha invaso Roma / Floriana Bulfon ; prefazione di Giuseppe Pignatone

Milano : Rizzoli, 2019

Futuropassato

Abstract: Sono saliti all'onore delle cronache nel 2015, con il funerale stile "Padrino" del capostipite Vittorio, e poi nel 2018, con il blitz delle forze dell'ordine nella loro roccaforte di Porta Furba e quando le loro opulente ville abusive sono state demolite dallo Stato, sotto i riflettori dei media e della politica. Ma i Casamonica vivevano e operavano a Roma dalla metà degli anni Sessanta, nascosti in piena vista, affermando il loro potere, a uno a uno, sui quartieri sud-orientali della città: Porta Furba, appunto, e poi Vermicino, Tor Vergata, Cinecittà, Quadraro, Tor Bella Monaca fino al confine dell'autostrada per Napoli. Dalla cronista che meglio di tutti ha indagato sulla "Famiglia" venendo minacciata, la prima inchiesta sulla storia criminale del momento, che coincide in modo inquietante con la storia di Roma degli ultimi trent'anni. Il testo racconta le sue gesta, le violenze, il folklore e le dinamiche criminali utilizzando gli atti giudiziari - ricchissimi di intercettazioni - e la testimonianza diretta dell'autrice, che ha vissuto infiltrata nel loro territorio ed è riuscita a entrare nella loro "reggia" di Porta Furba, per conoscerli di persona nel cuore della famiglia. Un documento giornalistico straordinario e di estrema attualità, uno squarcio sulla realtà nascosta delle periferie della capitale. Prefazione di Giuseppe Pignatone.

La mafia dei pascoli
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Anselmo, Nuccio <1966-> - Antoci, Giuseppe <1968->

La mafia dei pascoli : la grande truffa all'Europa e l'attentato al Presidente del Parco dei Nebrodi / Nuccio Anselmo ; con Giuseppe Antoci ; prefazione di Gian Antonio Stella

Soveria Mannelli : Rubbettino, 2019

Storie

Abstract: Milioni di euro guadagnati per anni in silenzio da Cosa nostra. Un business "legale" e inesplorato. Boss che riuscivano inspiegabilmente ad affittare tanti ettari di terreno nel Parco dei Nebrodi, in Sicilia, terrorizzando allevatori e agricoltori onesti, li lasciavano incolti e incassavano i contributi dell'Unione Europea perfino attraverso "regolari" bonifici bancari. Un meccanismo perverso che si perpetuava di famiglia in famiglia e faceva guadagnare somme impensabili. Un affare che si aggirerebbe, solo in Sicilia, in circa tre miliardi di euro potenziali negli ultimi 10 anni. E nessuno vedeva o denunciava. Fino a quando in quei boschi meravigliosi e unici al mondo non è arrivato Giuseppe Antoci, che è riuscito a spazzare via la mafia dal Parco realizzando un protocollo di legalità che poi è diventato legge dello Stato ed oggi è applicato in tutta Italia. Cosa nostra aveva decretato la sua morte. La notte tra il 17 e il 18 maggio 2016 Antoci è stato vittima di un attentato, dal quale è uscito illeso solo grazie all'auto blindata e all'intervento armato del vice questore Daniele Manganaro e degli uomini della sua scorta. In questo libro Antoci racconta a Nuccio Anseimo la sua esperienza, e il coraggio di tanti altri servitori dello Stato che gli hanno consentito di andare avanti nella sua battaglia. E per comprendere meglio il contesto Anseimo ha scritto anche della catena di omicidi ancora irrisolti avvenuti in quelle terre, di Cosa nostra barcellonese e dei Nebrodi, del primo grande processo contro il racket dei clan tortoriciani e delle dinamiche mafiose del territorio.

Lo spettacolo della mafia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lo spettacolo della mafia : storia di un immaginario tra realtà e finzione / Marcello Ravveduto

Torino : Gruppo Abele, 2019

Le staffette ; 38

Abstract: A che cosa pensiamo quando parliamo di mafie? Come nascono le rappresentazioni della criminalità? In che modo realtà e racconto delle mafie si intrecciano nel dar forma a un immaginario in continua evoluzione? Le organizzazioni criminali negli ultimi decenni sono state protagoniste di una massiccia esposizione mediatica. Modelli, miti e codici si sono adattati e integrati con la società dei consumi e dei mezzi di comunicazione di massa, sono entrati prepotentemente nel cinema, nel web, nel marketing, sino a conquistare il centro della scena. Un fatto, questo, essenziale per l'analisi e la comprensione del fenomeno mafioso nel suo complesso, poiché stereotipi e rappresentazioni sono per le stesse organizzazioni criminali un potente strumento per affermare la loro esistenza e il loro potere.

Storia dell'Italia corrotta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Storia dell'Italia corrotta / Isaia Sales, Simona Melorio

Soveria Mannelli : Rubbettino, 2019

Storie

Abstract: Come mai la corruzione ha così lunga vita nella storia del nostro paese? Come mai resiste ad ogni epoca e ad ogni regime politico? Come mai in questo campo non si riesce a trovare niente di veramente dissuasivo, niente che provi ad estirparla nel costume, nel comportamento, nell'atteggiamento degli attori coinvolti? Come mai questo tratto di continuità nella storia d'Italia, questo elemento costante, capillare, quasi costitutivo del funzionamento delle istituzioni nel nostro paese, non si riesce ad interromperlo? Perché ciò che è accaduto nel passato continua ad accadere oggi? A queste domande, ricostruendo alcuni dei principali scandali dal 1861 ad oggi, provano a rispondere gli autori di "Storia dell'Italia corrotta" partendo dal presupposto che non c'è altro comportamento criminale che scardina di più la percezione dello Stato e ne distrugge credenza e legittimazione, al punto da definirlo "reato di corrosione e di fragilità di Stato", perché commesso da rappresentanti dello Stato su funzioni e compiti dello Stato. La corruzione per gli autori "ha assunto nel corso della storia italiana essenzialmente il volto delle istituzioni", non è dunque un problema della morale singola del cittadino ma della concezione dello Stato di una parte delle classi dirigenti del paese, che hanno reso l'abuso e la profittabilità del loro potere un fatto consuetudinario e diffuso, una normale modalità di esercitare la funzione politica, burocratica e imprenditoriale. Si potrebbe quasi parlare di "banalità" della corruzione in Italia.

Mumin in riviera
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Jansson, Tove <1914-2001>

Mumin in riviera / Tove Jansson

Milano : Iperborea, 2019

Abstract: Spuntano le primule nella valle dei Mumin, ma Grugnina sogna una vera estate al mare. Le spiagge assolate del Sud, tra milionari e star del cinema che bevono champagne... Avventura e dolce vita: a quel sognatore di papà Mumin non serve altro per convincersi e, mutato il nome in «Von Mumin», l'intera famiglia approda in Riviera, ritrovandosi ad alloggiare, senza un soldo, nella suite reale del Grand Hotel. Comincia così una vacanza tra boutique di lusso, casinò, vitelloni da spiaggia e marchesi radicai chic. Non c’è da stupirsi che i Von Mumin diventino i vip anticonformisti più desiderati della Riviera. Dal genio di Tove Jansson, la serie di avventure spassose, tenere e irriverenti di una famiglia di troll molto speciali. Un classico che ha appassionato i bambini di ogni età, dai 7 ai 99 anni.

Il magico potere del digiuno
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Nagumo, Yoshinori <1955->

Il magico potere del digiuno / Yoshinori Nagumo ; traduzione di Ornella Ciarcià

Milano : Vallardi, 2019

Abstract: Meno calorie ingeriamo, meglio stiamo. Da questa realtà, ormai accettata unanimemente dalla comunità scientifica, prende le mosse il dottor Yoshinori Nagumo, chirurgo e docente di Medicina alle università di Tokyo e Osaka. Il suo metodo si basa sulla concentrazione degli alimenti in un unico pasto giornaliero. Solo in presenza di una riduzione dell'apporto calorico, infatti, si attivano geni preziosi in grado di aiutarci a prevenire malattie come cancro, diabete e Alzheimer. È a stomaco vuoto che entrano in azione proteine come le sirtuine - fondamentali per combattere l'invecchiamento, aumentare l'energia e la resistenza allo stress -, che sono invece «intorpidite» dalla moderna consuetudine di consumare tre pasti al giorno, che si sia affamati o meno. Basata su numerose fonti mediche e sull'esperienza personale dell'autore, questa guida rivoluzionaria e di enorme successo in Giappone vi spiegherà come mantenere il vostro corpo più sano ed efficiente.

Io vengo da
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Io vengo da : corale di voci straniere / Daniele Aristarco ; illustrazioni di Giordano Poloni

San Dorligo della Valle : Einaudi ragazzi, 2019

Abstract: "Da dove vieni?" È questa la domanda che un insegnante pone ai suoi studenti. La classe è composta per metà da bambini stranieri, alcuni dei quali arrivati da poco in Italia. Il quesito, solo apparentemente banale, impegna tutti in un'appassionante ricerca su se stessi, una vera e propria investigazione sulle proprie origini, sulla propria leggenda familiare. Attraverso i racconti dei giovani protagonisti possiamo ripercorrere la storia dei diversi flussi migratori che, negli ultimi anni, hanno interessato il nostro Paese e provare a comprendere il mondo nuovo che di fronte a noi si dischiude. Un racconto corale di storie vere che aiuterà studenti, docenti e genitori a orientarsi in questa nuova geografia, a riconoscersi nell'altro e ad assaporare la ricchezza della differenza. Età di lettura: da 10 anni.

Il racconto dell'ancella
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Atwood, Margaret <1939->

Il racconto dell'ancella / Margaret Atwood ; traduzione di Camillo Pennati

Milano : Ponte alle grazie, 2019

Scrittori ; 59

Abstract: In un mondo devastato dalle radiazioni atomiche, gli Stati Uniti sono divenuti uno Stato totalitario, basato sul controllo del corpo femminile. Difred, la donna che appartiene a Fred, ha solo un compito nella neonata Repubblica di Galaad: garantire una discendenza alla élite dominante. Il regime monoteocratico di questa società del futuro, infatti, è fondato sullo sfruttamento delle cosiddette ancelle, le uniche donne che dopo la catastrofe sono ancora in grado di procreare. Ma anche lo Stato più repressivo non riesce a schiacciare i desideri e da questo dipenderà la possibilità e, forse, il successo di una ribellione. Mito, metafora e storia si fondono per sferrare una satira energica contro i regimi totalitari. Ma non solo: c'è anche la volontà di colpire, con tagliente ironia, il cuore di una società meschinamente puritana che, dietro il paravento di tabù istituzionali, fonda la sua legge brutale sull'intreccio tra sessualità e politica. Quello che l'ancella racconta sta in un tempo di là da venire, ma interpella fortemente il presente.

La mia migliore peggiore amica
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Clements, Andrew <1949->

La mia migliore peggiore amica / Andrew Clements ; traduzione di Valentina Daniele

Milano : Rizzoli, 2019

Abstract: Grace ed Ellie sono grandi amiche fin dalla seconda elementare. Ellie è estroversa, abituata a essere protagonista della scena, mentre Grace è ben contenta di farle da spalla. Ma cosa succede se un giorno cambia tutto? Quando per caso scatena una nuova mania, Grace balza di colpo al centro dell'attenzione. Il pretesto è la moda di collezionare bottoni che conquista prima i suoi compagni, poi le altre classi e infine tutta la scuola. Dovunque e in ogni momento gli studenti cominciano a raccogliere, scambiare e perfino litigarsi bottoni! Una mania che può mettere Grace in guai grossi e perfino segnare la fine della sua amicizia con Ellie. Perché Ellie non è abituata a farsi mettere in ombra da nessuno. E allora c'è solo una cosa che Grace può fare: trovare un sistema per mettere fine a tutto questo... Fermare una moda è difficile. Ma non quanto fermare un'amicizia. Età di lettura: da 10 anni.

La stanza delle meraviglie
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Di Marco, Emiliano <1976->

La stanza delle meraviglie : esercizi e giochi per la mente / Emiliano Di Marco ; illustrazioni di Giusi Capizzi

Roma : La Nuova Frontiera junior, 2019

Abstract: La stanza delle meraviglie è un luogo quasi magico: vi si trovano gli oggetti più straordinari che tu possa immaginare. Ogni oggetto porta con sé una storia, suscita delle domande, provoca curiosità. Sei pronto ad affrontare un viaggio che ti permetterà di scoprire cose meravigliose? Buon divertimento! Età di lettura: da 8 anni.

Alla scoperta della biblioteca dei ragazzi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bartorilla, Giuseppe <bibliotecario>

Alla scoperta della biblioteca dei ragazzi / Giuseppe Bartorilla

Milano : Editrice Bibliografica, 2019

Conoscere la biblioteca ; 23

Abstract: Agli occhi di bambini e ragazzi le biblioteche appaiono spesso come luoghi seriosi, polverosi e per pochi eletti. Stereotipi che gli adulti qualche volta alimentano anziché scoraggiare. Invece se ben narrata la biblioteca può diventare un luogo affascinante e quasi magico, dove crescere, giocare, trovare amicizie e persino innamorarsi, incontrando i personaggi più amati delle storie lette, ascoltate e viste. Può aspirare a trasformarsi in un un emozionante contenitore di storie da attraversare, e dove - se si ha voglia - lasciare un pezzo della propria.

Il grande libro delle risposte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Il grande libro delle risposte : insetti e altre bestioline / [disegni di Alistar Illustration ; traduzione dall'inglese di Federico Taibi]

Roma : Gallucci, 2019

Abstract: Il ragno è un insetto? Perché le lucciole brillano? Solleva le alette per scoprire le risposte a tante domande affascinanti. Grazie alle spiegazioni semplici e chiare, per te il mondo degli invertebrati non avrà più segreti! Come comunicano le api? Età di lettura: da 5 anni

Nico alla scoperta di Canova
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pisapia, Blasco <1967-> - Moscon, Valentina <1991->

Nico alla scoperta di Canova / Blasco Pisapia, Valentina Moscon

Milano : Electa, 2019

Abstract: Questo libro a fumetti accompagna i bambini per mano alla scoperta delle meraviglie dell'arte attraverso le avventure di Nico. Il fumetto diventa il linguaggio di lettura dell'arte neoclassica di Antonio Canova, in mostra al MANN, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, con 120 opere provenienti da musei italiani e stranieri, dal 28 marzo al 30 giugno 2019. La storia racconta di Antonio Canova bambino, che inizia a lavorare come artista, e di Nico, un bambino che studia la storia dell'arte a scuola, e di come entrambi, in un modo o nell'altro, si ritrovino a essere protagonisti della vita del Museo. Canova con la mostra delle sue opere e Nico con una visita avventurosa, fantastica e creativa alla mostra stessa. Ma, colpo di scena, Nico si cimenta in attività di assemblaggio, studio, ricerca, sperimentazione sulle opere esposte e sorprende tutti al momento del taglio del nastro il giorno dell'inaugurazione. Età di lettura: da 8 anni.