E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce (qui sotto) o la relativa ricerca avanzata.

Includi: tutti i seguenti filtri
× Risorse Catalogo
× Lingue Latino
× Lingue Italiano
× Nomi Apuleius <circa 125-circa 180>
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi Sermonti, Vittorio <1929-2016>
× Soggetto Magia

Trovati 7 documenti.

Mostra parametri
La favola di Amore e Psiche
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Apuleius <circa 125-circa 180>

La favola di Amore e Psiche / Lucio Apuleio ; cura e traduzione di Gabriella D'Anna ; premessa di Francesco Piccolo

Ed. integrale

Newton Compton, 2016

Abstract: Psiche, mortale dalla bellezza uguale a Venere, diventa sposa di Amore-Cupido senza tuttavia sapere chi sia il marito, che le si presenta solo nell'oscurità della notte. Scoperta su istigazione delle invidiose sorelle la sua identità, è costretta, prima di potere ricongiungersi al suo divino consorte, a effettuare una serie di prove, al termine delle quali otterrà l'immortalità.

Apologia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Apuleius <circa 125-circa 180>

Apologia : Apulei Platonici pro se de magia / Apuleio ; a cura di Silvia Stucchi

Milano : Vita e Pensiero, 2015

Università/Ricerche/Letteratura greca e latina

Abstract: Silvia Stucchi propone in questo volume una nuova traduzione dell'Apologia di Apuleio, il discorso con cui il rètore di Madaura si difese dall'accusa di magia intentatagli dai familiari della moglie. L'opera, l'unica orazione giudiziaria di età imperiale giuntaci integralmente, è curata con un'attenzione particolare alla fruibilità in sede didattica, affinché il lettore e lo studente possano orientarsi direttamente sul testo latino, grazie a una puntuale serie di notazioni non solo stilistiche, ma, soprattutto, morfosintattiche, il che costituisce una novità in materia. L'orazione apuleiana è preceduta da una Introduzione che, in forma sintetica, ma completa, dà conto delle principali problematiche suscitate dall'opera, in ordine alla contestualizzazione storica, alla struttura, al contenuto e alle credenze magico-filosofiche attestate dall'orazione, e alle questioni relative alla lingua e allo stile di Apuleio, contestualizzati nel suo tempo e nell'alveo delle tendenze del gusto del II sec. d. C. Il libro è arricchito dalle Appendici che presentano Schede Lessicali nelle quali si affronta, in termini diacronici, l'evoluzione di alcuni degli elementi lessicali maggiormente caratterizzanti il testo apuleiano (carmen, il lessico della magia, il lessico dell'accusa, la terminologia relativa alla salute e alla malattia e ai rapporti familiari, etc.), e in cui si analizza quindi la lettura data dell'Apologia da R. Giovampietro...

La favola di Amore e Psiche
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Apuleius <circa 125-circa 180>

La favola di Amore e Psiche / Apuleio ; traduzione e note di Lara Nicolini ; prefazione di Daniele Piccini

Milano : Corriere della Sera, 2012. -112 p. ; 20 cm

La favola di Eros e Psiche
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Apuleius <circa 125-circa 180>

La favola di Eros e Psiche / Apuleio

Firenze ; Milano : Giunti Demetra, 2007

Abstract: C'erano una volta in una città un re e una regina, che avevano tre figlie bellissime. Comincia così, nel più classico dei modi la favola di Eros e Psiche, una lunga digressione narrativa contenuta in uno dei primi romanzi della letteratura occidentale, le Metamorfosi, composto nel II secolo d.C. L'autore è Lucio Apuleio, rampollo di una facoltosa famiglia romana della Numidia. L'episodio di Eros e Psiche rappresenta forse il momento di più alta ispirazione poetica delle Metamorfosi, carico di significati e simboli religiosi e filosofici. Di certo la vicenda della fanciulla sposa di Amore, capace di suscitare la gelosia di Venere è un imperdibile capolavoro che ha avuto straordinaria influenza sulla letteratura e nella storia dell'arte dei secoli successivi.

La novella di Amore e Psiche
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Apuleius <circa 125-circa 180>

La novella di Amore e Psiche / Apuleio ; traduzione e cura Daniele Piccini ; prefazione Paolo Lagazzi

Milano : Medusa, [2005]

Abstract: La novella di Amore e Psiche, tratta dalle Metamorfosi di Apuleio, è tra le più belle fiabe mai state scritte. Al di là delle infinite interpretazioni e riletture cui è stata sottoposta, dei sovrasignificati allegorici e simbolici di cui è stata oggetto, risulta uno dei testi più affascinanti della letteratura classica. La storia di Psiche, tanto bella da suscitare l'invidia di Venere, e di Cupido che la ama senza mai lasciarsi vedere, della loro passione, fino alle nozze e alla nascita di una figlia divina, Volumptas, è stata letta e amata nei secoli.

La favola di Amore e Psiche
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Apuleius <circa 125-circa 180>

La favola di Amore e Psiche / Lucio Apuleio ; cura e traduzione di Gabriella D'Anna

Roma : Tasscabili economici Newton, 1995

La novella di Amore e Psiche
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Apuleius <circa 125-circa 180> - Apuleius <circa 125-circa 180>

La novella di Amore e Psiche / Apuleio ; a cura di Claudio Moreschini

Padova : Programma, c1991 (stampa 1992)

Abstract: Psiche, mortale dalla bellezza uguale a Venere, diventa sposa di Amore-Cupido senza tuttavia sapere chi sia il marito, che le si presenta solo nell'oscurità della notte. Scoperta su istigazione delle invidiose sorelle la sua identità, è costretta, prima di potere ricongiungersi al suo divino consorte, a effettuare una serie di prove, al termine delle quali otterrà l'immortalità.