E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce (qui sotto) o la relativa ricerca avanzata.

Includi: tutti i seguenti filtri
× Target di lettura Giovani (in generale)
× Editore Salani editore <Milano>
× Data 1993
× Nomi Blake, Quentin <1932->
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Soggetto Rappresentazione della societa'

Trovati 2 documenti.

Mostra parametri
Versi perversi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dahl, Roald <1916-1990>

Versi perversi / Roald Dahl ; illustrazioni di Quentin Blake

Firenze : Salani, [1993]

Abstract: Dahl ha deciso di mettere la penna nelle solite, classiche fiabe e così... Cenerentola decide che a un principe dalla spada facile è preferibile un modesto venditore di marmellate fatte in casa; Biancaneve, dopo aver rubato alla cattiva Matrigna lo Specchio magico, finisce col mettersi in società con sette minuscoli fantini e si arricchisce puntando sulle corse ai cavalli. E Cappuccetto Rosso? Be', non soltanto qualunque lupo di buon senso se ne terrebbe alla larga (la ragazza ha un debole per le pellicce e maneggia pistole e fucili con rara abilità), ma anche i famosi Tre Porcellini farebbero meglio a evitarla come la peste, perchè la dolce fanciulla apprezza enormemente borse, valige e accessori vari in pura pelle di suino!

La zia ha adottato un licantropo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Saki <1870-1916>

La zia ha adottato un licantropo / Saki ; illustrazioni di Quentin Blake

Firenze : Salani, [1993]

Abstract: Se, passeggiando in un bosco, vi capitasse d'incontrare un ragazzo sperduto (almeno in apparenza), pensateci bene prima di offrirgli ospitalità nella vostra casa, perchè sotto l'aspetto più innocuo può celarsi qualcosa (qualcuno?) di estremamente pericoloso... Come pure, se siete invitati in una casa isolata nella brughiera, farete meglio a diffidare delle ragazzine dall'aria angelica... E chi l'ha detto che, per tenere tranquilli tre bimbetti pestiferi durante un lungo viaggio in treno, vadano bene le fiabe tradizionali, con tanto di virtù premiata e inevitabile giusto castigo per il malvagio di turno?