Foto: Severino Morandi

Per parlare dell'8 marzo prendiamo a prestito un fotogramma di vita vissuta, uno dei tanti del progetto "Insieme autonomia donne", corso di alfabetizzazione per donne straniere residenti nei Comuni di Castiglione delle Stiviere, Guidizzolo, Volta Mantovana, Monzambano.

E le parole delle donne che vi hanno partecipato, raccolte nel volume "Mondi che si incontrano in una stanza", di Antonella Artioli (F. Angeli, 2015):

Io sono ucraina e non capisco tante cose di Marocco. Qui ho potuto conoscere non solo l'Italia. (V. - Ucraina)

Ho incontrato tante donne, amiche, abbiamo imparato insieme. (M. - Tunisia)

Mi sentivo sorda e muta. Per quel fatto, ho deciso di iniziare il corso. Qui, anche se sbaglio, le altre ragazze non ridono delle mie parole e molto esercizio mi ha reso forte. (D. - India)

E prendiamo a prestito anche i libri della "Biblioteca delle donne", fondo speciale della Biblioteca di Castiglione delle Stiviere, curato da Eliana Barbieri.

Questa è solo una delle tante iniziative delle nostre biblioteche per la Giornata internazionale della donna, a cui potrai partecipare seguendo la pagina degli eventi della Rete Bibliotecaria Mantovana.

Trovati 361 documenti.

Dovremmo essere tutti femministi
0 0 0
Libri Moderni

Adichie, Chimamanda Ngozi <1977->

Dovremmo essere tutti femministi / Chimamanda Ngozi Adichie

Torino : Einaudi, 2015

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 3

Abstract: In questo saggio molto personale, scritto con grande eloquenza - frutto dell’adattamento di una conferenza TEDx dal medesimo titolo di straordinario successo - Chima-manda Ngozi Adichie offre ai lettori una definizione originale del femminismo per il xxi secolo. Attingendo in grande misura dalle proprie esperienze e riflessioni sull’attualità, Adichie presenta qui un’eccezionale indagine d’autore su ciò che significa essere ana donna oggi, un appello di grande attualità sulle ragioni per cui dovremmo essere tutti femministi. In un contesto in cui il femminismo era considerato un ingombrante retaggio del secolo scorso, la posizione di Adichie ha cambiato i termini della questione. Alcuni brani della sua conferenza sono stati campionati da Beyoncé nel brano Flawless e hanno fatto il giro del mondo. La scritta FEMINIST a caratteri cubitali come sfondo della performance dell’artista agli Mtv Video Music Awards e il famoso discorso dell’attrice Emma Watson alle Nazioni Unite in cui si dichiara femminista sono segni evidenti del fatto che c’è un prima e un dopo Dovremmo essere tutti femministi.

Cinquant'anni nell'utopia, il resto nell'aldilà
0 0 0
Libri Moderni

Zucconi, Angela

Cinquant'anni nell'utopia, il resto nell'aldilà / Angela Zucconi ; prefazione di Goffredo Fofi

Roma : Castelvecchi, 2015

Storie

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: "Cinquant'anni nell'utopia, il resto nell'aldilà" è l'autobiografia di una protagonista della ricostruzione morale e politica dell'Italia dalle ceneri del secondo dopoguerra. Un racconto intimo dal valore universale, nel quale Angela Zucconi ripercorre i momenti più significativi della sua lunga esistenza, dai primi anni vissuti a Bengasi al ritorno in Italia e all'attività di traduttrice dal tedesco e dal danese, fino all'impegno nel sociale e alla collaborazione con Adriano Olivetti. Con stile sobrio e una narrazione priva di retorica, viene raccontata la storia di una donna che ha percorso tutto il Novecento con l'entusiasmo, la partecipazione e l'idealismo di chi ha creduto nel progresso spirituale e culturale degli italiani. Prefazione di Goffredo Fofi.

La mia lotta per la libertà
0 0 0
Libri Moderni

La mia lotta per la libertà / Yeonmi Park ; con Maryanne Vollers ; traduzione di Veronica Raimo

Milano : Bompiani, 2015

Overlook

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: "Sono estremamente grata per due cose: di essere nata in Corea del Nord e di essere fuggita dalla Corea del Nord. Entrambi gli eventi mi hanno formato, e non cambierei mai la mia vita con una pacifica e tranquilla. Ma c'è molto di più nella storia che mi ha portato a essere quella che sono oggi. [...] Durante il mio viaggio ho visto gli orrori che gli esseri umani sono capaci di infliggersi a vicenda, ma sono stata anche testimone di atti di tenerezza, gentilezza e sacrificio nelle peggiori circostanze immaginabili. So che si può perdere parte della propria umanità per spirito di sopravvivenza. Ma so anche che la scintilla della dignità umana non si potrà mai davvero spegnere e che, grazie all'ossigeno della libertà e al potere dell'amore, potrà tornare a brillare. Quella è la storia delle scelte che ho fatto per riuscire a vivere." Yeonmi Park racconta la sua storia incredibile: dall'infanzia sotto il regime di Kim Jong-il, alla fuga in Cina finita nelle mani dei trafficanti di esseri umani, alla ricerca senza esito della sorella Eunmi, alla traversata del gelido deserto di Gobi seguendo le stelle verso una nuova vita, il suo memoir è un inno senza retorica alla libertà e alla forza dello spirito umano.

Quello che hai amato
0 0 0
Libri Moderni

Quello che hai amato : undici donne, undici storie vere / a cura di Violetta Bellocchio

[S.l.] : UTET, 2015

  • Copie totali: 3
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: "State per leggere undici storie d'amore molto diverse tra loro. Al centro di queste storie trovate le città, le case, gli oggetti, le persone, le famiglie, il lavoro, le immagini, gli uomini e le donne: i legami che durano per tutta la vita e quelli che segnano un momento di passaggio; le scelte accurate, le decisioni impulsive e le conseguenze di entrambe. Questa antologia nasce dal mio desiderio di leggere racconti inediti di dieci scrittrici italiane. A tutte loro ho fatto la stessa domanda: raccontami quello che hai amato. Le autrici erano libere di muoversi in qualsiasi direzione, bastava che la storia fosse vera. Per molte di loro - autrici di romanzi, saggi, reportage - dire 'io' era una novità quasi assoluta. Attraverso i loro racconti ho sentito che stavo cominciando a conoscerle. Per cominciare a conoscere qualcuno, devo vedere cosa gli provoca una reazione forte. Il modo più semplice è fare una domanda [...]. Se esiste un collegamento tra queste scrittrici italiane, è il forte senso dell'identità individuale: la maniera in cui sta sempre cambiando, unita alla consapevolezza che alcune parti di noi, nel bene e nel male, sono destinate a farci compagnia per molto tempo". (Violetta Bellocchio)

La danza della forza
0 0 0
Libri Moderni

Cella al-Chamali, Gabriella - Buttarelli, Annarosa

La danza della forza : Yoga e filosofia per la vita femminile / Gabriella Cella, Annarosa Buttarelli ; disegni di Jolanda Maggiore Vergano

Bergamo : Moretti & Vitali, 2015

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Nel mondo contemporaneo le donne sono ovunque, nel mondo del lavoro, della politica, della scienza, della filosofia ecc. La novità del protagonismo espone ogni giorno alla pressione dei cambiamenti in corso, delle trasformazioni nel mondo del lavoro, delle nuove responsabilità che sempre più donne intendono asumersi, anche nella vita pubblica. Per affrontare tutto questo la vita femminile ha necessità di mantenersi ben orientata e radicata, ha necessità di creare, preservare e nutrire la forza e la determinazione, nel pensiero e nell'agire. Le due maestre autrici (una di yoga, l'altra di filosofia) hanno provato a intrecciare la loro sapienza in questo libro, in cui propongono esercizi yoga, sequenze di posizioni e meditazioni filosofiche sul tema della forza nella vita femminile. Lo scopo è quello di mettere a disposizione sapienza psicofisica concreta per aiutare la vita femminile a fare amicizia con la propria forza e a danzarne la fecondità politica e la bellezza estetica. In questo libro si trovano semplici sequenze Yoga Ratna e brevi percosi di meditazione per sostenere e trasformare la vita femminile.

Io non sto a guardare
0 0 0
Libri Moderni

Io non sto a guardare : memorie di una partigiana femminista / Velia Sacchi ; intorduzione e cura di Rosangela Pesenti

San Cesario di Lecce : Manni, 2015

  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Velia Sacchi nasce a Bergamo nel 1921. Nel 1943, sposata e madre di una bimba di due anni, entra nella Resistenza occupandosi di propaganda antifascista e trasferimento di perseguitati in Svizzera. Fortunosamente rilasciata dopo un arresto, passa alla clandestinità, collabora con "l'Unità" e fonda l'Associazione femminile per la pace e la libertà, che alla fine della guerra confluisce nell'UDI, Unione Donne Italiane. Muore nel 2015. In questa autobiografia, che recupera anche pagine di diario degli anni della Resistenza, foto, documenti e alcune immagini (tra cui carte di identità false e la scheda del CNL), c'è il racconto in presa diretta di una vita che legge i grandi e piccoli eventi della storia sempre dal punto di vista della donna. Si parte dalla lotta di Liberazione, quando oltre al ruolo di staffetta, di accudimento, di coraggio quotidiano, la presenza femminile favorisce la diffusione di sentimenti, atteggiamenti, di quella rivolta morale che costituisce l'humus emotivo della Resistenza. E di questa la Sacchi racconta senza alcuna retorica anche le problematicità e i punti critici "di genere": l'emarginazione dai posti di comando, le idee sessiste dei dirigenti e dei compagni di lotta, la violenza gratuita... Velia affronta poi, sempre dall'angolazione femminista, i nodi politici del secondo Novecento, dalla democrazia incompiuta al tentativo di ricacciare nel silenzio delle case la questione, ancora non risolta, delle donne in Italia.

La resistenza del maschio
0 0 0
Libri Moderni

Bucciarelli, Elisabetta

La resistenza del maschio / Elisabetta Bucciarelli

Milano : NNE, 2015

ViceVersa ; 3

  • Copie totali: 13
  • A prestito: 2
  • Prenotazioni: 0

Abstract: L'Uomo ha una vita di successo, moglie, lavoro, casa. Non vuole figli e non vuole solo sesso. Cerca in ogni circostanza misura e proporzioni. Una notte assiste a un incidente: una donna si schianta contro un palo della luce. L'immagine di lei, simile a un quadro preraffaellita, diventa un'ossessione. Intanto nella sala d'aspetto di uno studio medico tre donne attendono il loro turno. Parlano di uomini, sicure di essere alle prese con un nuovo tipo di maschio, quello che resiste, che si nega e non si concede. Al di là della volontà di ciascun personaggio, qualcosa sta per accadere: "La resistenza del maschio" illumina una nuova forma di lussuria, che qui trova la sua ultima metamorfosi.

La regina del deserto
0 0 0
Libri Moderni

Howell, Georgina

La regina del deserto / Georgina Howell : traduzione dall'inglese di Alessandro Zabini

Vicenza : Pozza, 2015

  • Copie totali: 5
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: È il 22 marzo 1921. Davanti alle Piramidi d'Egitto tre turisti occidentali posano per una foto a dorso di un cammello. I primi due sono gli inglesi più famosi del XX secolo: il ministro delle Colonie, Winston Churchill, e lo scrittore paladino del nazionalismo arabo, Thomas Edward Lawrence. Il terzo è l'archeologa, poetessa, linguista e maggiore dell'esercito Gertrude Bell. Chi è quella donna così influente e talentuosa da essere paragonata a Elisabetta I? E perché ha scelto di "competere a condizioni maschili nel mondo maschile" delle imprese eroiche mediorientali di inizio Novecento? Dopo la laurea in Storia a Oxford, Gertrude rinuncia agli agi della vita in una delle famiglie più ricche d'Inghilterra e parte a esplorare i territori dell'Impero Ottomano. Ci vuole poco a capire di che pasta è fatta. Per prima cosa dice sempre quello che pensa e poi ha un'inesauribile sete di conoscenza e di giustizia, e detesta sentirsi vincolata a un unico luogo. Naturale, perciò, che l'ingresso nel controspionaggio inglese e la richiesta di Churchill di far parte del gruppo di "orientalisti" che traccerà il nuovo assetto del Medio Oriente, per lei non sia ancora abbastanza. Gertrude vuole afferrare le complesse contraddizioni di quella terra assolata. Parte alla volta della Palestina, visita la Turchia e la Grande Siria, finché, nel 1917, l'esercito britannico le ordina di stabilirsi a Baghdad nelle vesti di "segretaria orientale", dove rimane dieci anni, fino alla notte in cui morirà per un'overdose di farmaci...

Terradilei
0 0 0
Libri Moderni

Gilman, Charlotte Perkins

Terradilei / Charlotte Perkins Gilman ; a cura di Franco Venturi

Milano : La vita felice, 2015

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Quello che alle mamme non dicono
0 0 0
Libri Moderni

Palmerini, Chiara - Palmerini, Chiara

Quello che alle mamme non dicono : falsi miti, curiosità e scienza della gravidanza / Chiara Palmerini

Torino : Codice, 2015

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Esami di ogni tipo, ecografie, raccomandazioni su cosa fare e cosa non fare, cosa mangiare, ouanto ingrassare, dove e come partorire, i farmaci da usare 0 non usare. I nove mesi che precedono la nascita di un figlio sono all'apparenza ouanto di più noto e codificato possa esistere: tutto sembra già detto e scritto. Eppure basta indagare un po', leggere con attenzione le fonti originali o scavare appena nel passato per scoprire che spesso la realtà è diversa da quella che pensiamo di conoscere. Chiara Palmerini ha esplorato alcuni temi ricorrenti - dalle origini del parto cesareo alla toxoplasmosi, dagli effetti dell'alcol sul feto al famigerato forcipe, fino al parto in acqua - e ha svelato numerosi luoghi comuni che credevamo essere verità assodate. E ci ha regalato un libro ricco di informazioni e aneddoti sulla gravidanza.

Le donne nella grande guerra
0 0 0
Libri Moderni

Cadeddu, Lorenzo

Le donne nella grande guerra / Lorenzo Cadeddu

Udine : Gaspari, 2015

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
A presto, dunque, e a sempre
0 0 0
Libri Moderni

Croce, Elena - Zambrano, Maria

A presto, dunque, e a sempre : lettere 1955-1990 / Elena Croce, Maria Zambrano ; a cura di Elena Laurenzi

[Milano] : Archinto, 2015

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Il volume presenta in forma integrale la corrispondenza inedita tra Elena Croce e Maria Zambrano: documento straordinario sia del pensiero della Zambrano, le cui lettere costituiscono un autentico laboratorio filosofico, sia della scrittura di Elena Croce, di cui le lettere mettono in luce quelle qualità che la fanno partecipe della migliore tradizione memorialistica. L'apparato critico ricostruisce l'ordito delle vicende biografiche, culturali, sociali e politiche su cui l'epistolario s'intesse, delineando eventi e processi che hanno segnato la storia del Novecento e che trovano un vivido riflesso nelle considerazioni appassionate e lucide delle autrici.

Femminile e maschile nel lavoro e nel diritto
0 0 0
Libri Moderni

Femminile e maschile nel lavoro e nel diritto : una narrazione differente / a cura di Maria Dolores Santos Fernández

Roma : Ediesse, 2015

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Milla Baldo Ceolin
0 0 0
Libri Moderni

Nicolaci, Maria

Milla Baldo Ceolin / Maria Nicolaci

Roma : L'Asino d'Oro, 2015

Profilo di donna ; 4

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Scienziata di grande talento, organizzatrice di memorabili eventi e di salotti culturali, donna dal carattere forte e deciso, Massimilla Baldo Ceolin, per tutti Milla, ha vissuto da protagonista la storia della fisica contemporanea. Erede di Enrico Fermi, ha contribuito a mantenere ad altissimi livelli la tradizione della scuola di fisica italiana nel mondo e ha incrociato sul suo cammino i più grandi scienziati internazionali. Prima donna titolare di una cattedra all'Università di Padova, la "signora dei neutrini" ha avuto una vita appassionante e mai scontata: ha attraversato i drammatici giorni della Seconda guerra mondiale e gli anni più spettacolari della fisica delle particelle e della ricostruzione in Italia. Nuove teorie e scoperte entusiasmanti hanno reso unico il suo lavoro di scienziata; l'amore per Galileo, Dante, la pittura e la cultura in ogni sua declinazione l'hanno resa una donna speciale. Con uno stile spontaneo e accattivante, Maria Nicolaci ci regala la prima biografia di Milla Baldo Ceolin, consentendo così di conoscere più a fondo o di scoprire questa donna amata e stimata da tutti per l'eleganza e la dolcezza, per la tenacia e la determinazione.

Cianfrusaglie del passato
0 0 0
Libri Moderni

Cianfrusaglie del passato : la vita di Wislawa Szymborska / Anna Bikont, Joanna Szczesna ; a cura di Andrea Ceccherelli

Milano : Adelphi, 2015

La collana dei casi ; 105

  • Copie totali: 4
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Attingendo a conversazioni private, testimonianze di amici, aneddoti, documenti, e senza mai perdere di vista lo sfondo storico, due delle migliori firme del giornalismo colto polacco raccontano la vita di Wislawa Szymborska. La sua figura si illumina così, in questa biografia polifonica, di una quantità di dettagli insospettati, rivelando il pensiero che sta all'origine di molte composizioni. E facendo emergere in piena luce una personalità in cui ritroviamo la stessa eleganza, la stessa leggerezza, la stessa ironia, che improntano la sua inconfondibile, amatissima poesia: come ha scritto Zagajewski, "A volte mi sembrava che fosse uscita per un momento da un salotto della Parigi del XVIII secolo".

Con le donne monologo spesso
0 0 0
Libri Moderni

Kraus, Karl <1874-1936>

Con le donne monologo spesso / Karl Kraus ; a cura di Irene Fantappie

Roma : Elliot, 2015

Lampi

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: In questa raccolta di saggi, frammenti e aforismi irriverenti, Karl Kraus esprime tutta la sua ironia dissacrante scagliandosi contro la morale della piccola e media borghesia. Nella Vienna novecentesca, la città di Freud e Klimt, dove le scienze e le arti andavano contaminandosi con la vita erotica, si parlava di sesso e carattere, di erotismo e sofferenza fisica, di donne incapaci di attenersi a principi etici o giuridici. Donne come acquerelli puri ed eterei, ma anche donne amorali e piegate completamente alla fisicità. Kraus sente che la questione femminile gli permette di stanare le ombre filistee del suo tempo, annidate in un mondo maschile uniformato dalla medesima mentalità che non conosce divisioni sociali o economiche. "La società borghese è costituita da due specie di uomini: quelli che annunciano che da qualche parte è stato scoperto un covo di vizi e quelli a cui dispiace averne appreso l'indirizzo troppo tardi".

Il contratto sessuale
0 0 0
Libri Moderni

Il contratto sessuale : i fondamenti nascosti della società moderna / Carole Pateman ; traduzione di Cinzia Biasini

Bergamo : Moretti & Vitali, 2015

Pensiero e pratiche di trasformazione ; 8

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Questo libro propone un'affascinante reinterpretazione della teoria politica moderna che spiazza le analisi correnti della teoria del contratto sociale, in quanto descrivono solo una piccola parte della società a carattere patriarcale. Secondo l'analisi dell'autrice, ciò che istituisce le società moderne è il "contratto sessuale", su cui si fonda il contratto di matrimonio, e con esso il prevalere del diritto politico degli uomini sulle donne. Carole Pateman prende in esame il senso della finzione storico-politica del contratto originario, mettendo radicalmente in discussione le interpretazioni convenzionali, sia di destra che di sinistra, dei "contratti" con cui abbiamo a che fare nella vita quotidiana: contratto di matrimonio, contratto di lavoro, quello che presiede alla prostituzione, fino ad arrivare al recente contratto di maternità surrogata. Attraverso la riflessione sulle contraddizioni e i paradossi che riguardano le relazioni tra i sessi, questo libro getta una luce rivoluzionaria sui fondamentali problemi politici della libertà e della subordinazione.

Una terribile libertà
0 0 0
Libri Moderni

Una terribile libertà : ritratto di Annemarie Schwarzenbach / Dominique Laure Miermont ; traduzione di Tina D'Agostini

Milano : Il Saggiatore, 2015

La cultura ; 946

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Annemarie Schwarzenbach ha attraversato la sua epoca come una meteora, la cui scia infuocata è visibile ancora oggi. Scrittrice eclettica di romanzi e raccnti, reportage e articoli politici, fotografa di talento e archeologa, non ha mai smesso di fuggire dalla gabbia dorata costruita attorno a lei da una famiglia borghese e da una madre troppo ambiziosa, troppo amorevole e troppo dura. La sua evasione si è trasformata in un viaggio interminabile, a partire dalla Berlino degli anni trenta, vissuta al fianco degli enfants terribles Klaus ed Erika Mann, con cui ha condiviso l'insaziabile aspirazione a una libertà senza compromessi, l'inesauribile ricerca di assoluto, la lotta contro l'ingiustizia sociale e il nazismo, la sete di esperienze, di eccessi e di scrittura. Un incurabile istinto migratorio l'ha condotta lontano dall'Europa: dalla Russia alla Persia, dagli Stati Uniti della Grande depressione al Congo; una galleria di volti e paesaggi, catturati dalla penna e dalla macchina fotografica, rincorrendo domande ineludibili e incontri fugaci e profondissimi. Un vagabondaggio che si è spinto in ogni luogo e con qualsiasi mezzo, giungendo alle montagne e ai deserti dell'Afghanistan, a bordo di una Ford, in compagnia di Ella Maillart: due donne sole e braccate da un'angoscia che non concede tregua, fra tende di cavalieri dal turbante bianco e steppe che si stendono a perdita d'occhio, agli antipodi dell'Europa dove stava per divampare la guerra.

Ho cambiato il mio destino
0 0 0
Libri Moderni

Ho cambiato il mio destino / Rachel Mwanza, e Mbépongo Dédy Bilamba ; traduzione di Maria Elisabetta Craveri

[S.l.] : Corbaccio, 2015

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: In un paese in cui la fede religiosa si mescola alle superstizioni più retrive, può succedere che una nonna si convinca che la propria nipotina sia una strega e la cacci di casa, condannandola a vivere in strada. E ciò che è successo a Rachel Mwanza, che all'età di nove anni si è ritrovata sola, indifesa, senza affetti e senza nemmeno un posto dove dormire nelle vie di Kinshasa. Shegué, così in Congo chiamano i bambini di strada. Per quattro anni Rachel ha sopportato la miseria, la malattia, la fame e la violenza... e ha imparato a difendersi e a lottare, fino al giorno in cui la vita le ha offerto una chance, che da adolescente coraggiosa e combattente ha saputo cogliere al volo: un casting girato per le vie della città in cui Rachel si è imposta su oltre duecento ragazzine ottenendo il ruolo di protagonista nel film sui bambini-soldato Rebelle - War Witch del regista Kim Nguyen. La sua interpretazione ha rivelato al grande pubblico lo straordinario talento di Rachel e le ha fatto vincere l'Orso d'argento al festival di Berlino, insieme ad altri numerosi riconoscimenti fra cui una nomination agli Oscar. Ma la cosa di cui Rachel - che oggi vive in Canada - è più felice e orgogliosa è l'aver ricominciato a studiare e a frequentare la scuola, per poter diventare un'adulta in grado di combattere l'ignoranza e la miseria che hanno distrutto la sua infanzia, così come quella di milioni di bambini in tutto il mondo.

Madri, comunque
0 0 0
Libri Moderni

Madri, comunque / Serena Marchi

Roma : Fandango, 2015

Documenti

  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Ad affermare che niente contiene più stereotipi della maternità, si rischia di estremizzare un po' ma non ci si allontana troppo dalla verità. La narrazione intorno al miracolo della vita è sempre piena di enfasi, di momenti idilliaci e realizzazione totale. Quello che si dimentica spesso di raccontare però, è che l'esperienza della maternità non è univoca e universale, ma ci sono diversi modi per essere madri, tutti ugualmente validi, tutti con uguale dignità di esistenza. Serena Marchi, giornalista freelance, ha esplorato l'universo della maternità attraverso le sue protagoniste. Donne che si sentono madri fin da bambine e donne che lo diventano con calma, col passare dei mesi. Ragazze che decidono di non diventarlo mai o che non vedono l'ora di esserlo. Uomini che si ritrovano a fare le madri, uomini in transizione verso una nuova esistenza al femminile, madri di figli naturali e di figli adottivi, madri in affido e donne che permettono ad altre donne di diventare madri, madri violente e madri ferite a morte, donne che viaggiano fino in Ucraina per diventare madri e altre che restano in casa con un marito violento pur di non abbandonare i propri figli. Testimonianze in prima persona, un caleidoscopio di voci e di storie vere in presa diretta. Un universo variegato e multiforme che ci riporta alla realtà del materno. Madri magari non perfette, madri senza patente ma madri, comunque.