Questa estate sarà per voi del tutto nuova, strana forse, piena di leggerezza, di aspettative, anche di timori per il nuovo che arriverà.

Godetevela tutta, ma cercate di non renderla vuota. Accogliete, senza obblighi stavolta, i libri, come vostri compagni, nelle ore di ozio che sono tutte per voi.

Siete approdati al regno mitico della letteratura, nel tempo in cui si trovano storie che non dimenticherete e che non finiranno mai di raccontarvi qualcosa.

Storie che saranno le vostre grandi alleate. Sceglietene anche una sola, leggetela piano, poche pagine al giorno, oppure provatene tante, divoratele.

 

I libri di scienza e natura sono da sfogliare sdraiati sul pavimento fresco del salotto o su un prato, all’ombra di un albero. Anche questi raccontano storie, storie più grandi di noi ma che è un piacere scoprire e conoscere a poco a poco.

L’estate è il momento giusto!

 

Trovati 15 documenti.

Vado per mare, vado per terra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Travers, Pamela Lyndon <1899-1996>

Vado per mare, vado per terra / P. L. Travers ; traduzione di Marta Barone ; illustrazioni di Gertrude Hermes

Milano : Rizzoli, 2016

Bur ragazzi

Abstract: 1940. Sabrina e suo fratello James salgono su una nave. Vanno in America, scappano dai bombardamenti, separati dai loro genitori. Non sanno quando torneranno a Londra, quanto durerà la guerra, che cosa potrebbero trovare o non trovare più alloro ritorno. In un mondo nuovo, tra incontri con personaggi magici e posti eccitanti da scoprire, capiscono cosa significa lasciare ciò che amano, ma anche come sopravvivere. Un romanzo tenero e incantato che, con le parole semplici e perfette di una bambina di undici anni, racconta cose di ogni tempo, anche del nostro: lo sradicamento, la nostalgia, la paura, la guerra, la vita. Età di lettura: da 10 anni.

Il giro del '44
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cinquetti, Nicola <1965->

Il giro del '44 / Nicola Cinquetti

Bompiani, 2019

Abstract: Giro d’Italia, giugno 1940. Martino segue trepido le tappe della gara insieme al nonno e al suo migliore amico. Sono tutti tifosi di Gino Bartali, ma c’è un giovane che sembra insidiarlo con una leggerezza di levriero: Coppi Fausto da Castellania. Che vincerà alla sua prima partecipazione. Ma c’è poco da gioire: il giorno dopo la fine del Giro l’Italia entra in guerra. 1944. Martino e la sua famiglia sono sfollati in campagna. Noia. Per fortuna lui ha portato la sua bici. Che gli viene rubata subito da una ragazzina perfida a capo di una banda di teppisti locali. Non è un buon inizio. Senza mai smettere di fantasticare su un suo personale Giro d’Italia disegnato dalla geografia dei libri di scuola, tra singolari commerci e movimenti oscuri di bande partigiane, osservando senza troppo capire, Martino si trova ad affrontare la realtà, più dura che mai, e cresce tutto in una volta. Un romanzo sulla vita e sulla guerra, sugli eroi di quando eravamo bambini, che restano sempre con noi, e su quella gara con la G maiuscola che è metafora di tutte le salite e di tutte le discese che punteggiano le nostre vite.

L'uccellino rosso
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lindgren, Astrid <1907-2002>

L'uccellino rosso / Astrid Lindgren ; traduzione di Laura Cangemi ; illustrazioni di Anna Pirolli

Milano : Iperborea, 2019

I miniborei ; 13

Abstract: Due fratellini orfani e costretti a lavorare duramente nella stalla inseguono un giorno un uccellino rosso arrivando alle porte di «Pratofiorito», un luogo incantato pieno di bambini che giocano felici e con una mamma che prepara per tutti cibi deliziosi. La piccola Malin vive in un brutto ospizio per poveri, ma sa che se riuscirà a piantare un tiglio suonatore e ad avere un usignolo canterino tutto intorno a lei diventerà bello come nelle favole. Dopo aver recitato un'antica filastrocca, Stina Maria finisce prigioniera dei «sottoterrestri», il popolo magico di cui il nonno le ha tanto raccontato e che abita nelle viscere della terra. Costretto a letto dalla malattia, Nils si ritrova in sogno tra le mura del castello dipinto nella sua stanza e si lancia in un'epica avventura per salvare il re rinchiuso nella torre. A volte dolce rifugio, a volte prodigiosa risorsa per affrontare una realtà troppo dura, è il regno della fantasia a diventare il fido alleato di questi piccoli eroi, trasformando anche la sorte più avversa in una storia piena di meraviglie. Età di lettura: da 6 anni.

Bambole giapponesi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Godden, Rumer <1907-1998>

Bambole giapponesi / Rumer Godden ; traduzione di Marta Barone

Firenze [etc.] : Bompiani, 2017

AsSaggi di narrativa

Abstract: Fiore e Felicità sono due bamboline giapponesi che dopo uno scomodo viaggio dentro una scatola finiscono tra le mani di Nona. Anche lei dopo uno scomodo viaggio è finita dall'India all'Inghilterra, e non è per niente contenta. Le mancano i colori e i profumi di quando era piccola; in Inghilterra fa sempre freddo; gli zii sono tanto gentili con lei, ma i cugini sono strani e un po' pungenti, soprattutto Belinda. Fiore e Felicità vorrebbero tanto che una bambina gentile e intelligente si prendesse cura di loro; e conversando in sussurri, come fanno le bambole giapponesi, si confidano la speranza che Nona sia la bambina giusta. È proprio così, e lo scopriranno a poco a poco, quando Nona deciderà di dar loro quello che meritano: una casa di bambole giapponese da costruire e arredare, complice il cugino Tom e via via anche il resto della nuova famiglia. Perché avere una casa è importante per tutti, bambini e bambole; e quando non c'è, o non c'è più, bisogna essere capaci di inventarsela.

Il robot selvatico
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Brown, Peter <1979->

Il robot selvatico / scritto e illustrato da Peter Brown ; tradotto da Dida Paggi

Milano : Salani, 2018

Abstract: Rozzum unit 7134 è un robot femmina programmata per sopravvivere in qualsiasi condizione. Un giorno si sveglia su un'isola dopo il naufragio della nave su cui viaggiava. Con estrema fatica e determinazione, Razz impara il linguaggio degli animali e adotta una piccola paperella rimasta orfana con cui instaurerà un profondissimo legame. Proprio quando tutto sembra procedere bene, la Reco, la società che ha costruito Rozz, torna sull'isola minacciando di disattivarla a causa di un mal funzionamento. Grazie all'aiuto di Brightbill, il suo figlio papera, Rozz si salva dall'attacco ma decide in ultimo di assecondare il suo destino di robot e di lasciare l'isola con una navicella spaziale, forte adesso di tutti i ricordi acquisiti e dell'amore della sua papera, ben decisa un giorno a tornare nell'isola. Età di lettura: da 9 anni

Un amico segreto in giardino
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Newbery, Linda <1952->

Un amico segreto in giardino : romanzo / Linda Newbery ; illustrazioni di Pam Smy

Milano : Salani, 2012

Abstract: Nel giardino del nonno di Lucy si nasconde un grande segreto: è molto più vecchio di quanto si creda, più vecchio degli alberi, della terra e del cielo. Solo Lucy, il nonno e pochi altri riescono a vederlo: è Lob, una creatura dei boschi, e sembra fatto della stessa materia degli alberi e delle foglie. Quando il cottage del nonno viene venduto e Lob scompare, Lucy è tristissima: insieme al nonno ha perso anche la loro creatura segreta, colui che li aiutava a coltivare l'orto e il giardino. Lucy è ormai quasi convinta di averlo solo immaginato, eppure quando si trasferisce a Londra con la sua famiglia... Una storia impregnata di amore per la natura e di atmosfere magiche, che fa venire voglia di rimboccarsi le maniche e iniziare a zappare, seminare e annaffiare. Un nuovissimo Giardino segreto in cui rifugiarsi con la fantasia contemplando le meraviglie della natura. Età di lettura: da 8 anni.

Alberi di strada
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Filippi Plotegher, Sara <1989->

Alberi di strada : manuale di convivenza con il verde urbano / Sara Filippi Plotegher ; da un'idea di Giorgio e Giulia Cordin

Quinto quarto, 2023

Abstract: Noi esseri umani non possiamo vivere senza gli alberi. Ci abbiamo provato, abbattendo il verde, costruendo ovunque, e ripiantando per vezzo o per comodità. Gli esseri vegetali, però, non sono un orpello né uno strumento, hanno una loro dignità, vivono la loro vita, sono portatori di bisogni e svolgono funzioni per sé stessi e per tutte le altre creature. 
Questi grandi alberi con cui condividiamo il sole, la terra e uno specifico ritaglio di tempo in vita sono i migliori amici che abbiamo sempre sognato: ogni tanto si litiga, ci si ignora, ci si sorprende, si fa pace e poi si torna a giocare insieme. E allora ripensiamo una convivenza fruttuosa: è più semplice di quanto immaginiamo.

Katitzi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Taïkon, Katarina <1932-1995>

Katitzi / Katarina Taikon ; traduzione di Laura Cangemi e Samanta K. Milton Knowles ; illustrazioni di Joanna Hellgren

Milano : Iperborea, 2018

I miniborei ; 4

Abstract: Allegra, avventurosa e piena di curiosità per ii mondo, Katitzi è una bambina rom di otto anni. Con il suo spirito libero, è l'eroina dell'istituto in cui vive, sempre pronta a sfidare la severa direttrice. Tutto cambia il giorno in cui, all'improvviso, arriva suo padre a prenderla. Katitzi scopre di avere una grande famiglia, che abita in un carrozzone, indossa vestiti da fiaba, suona il violino e la batteria e gestisce un vero luna park! Comincia così la sua nuova vita ricca di meravigliose sorprese, ma anche di tante difficoltà per lei difficili da capire. Insieme alle sorelle Rosa e Lena, Katitzi deve lavorare ogni giorno e prendersi cura dei fratelli minori, nati dal secondo matrimonio del padre con una donna svedese che sa solo lamentarsi e dare ordini. Ma perché non possono vivere in una casa vera? O fermarsi in un posto senza essere sempre cacciati? O andare a scuola come tutti gli altri bambini? si ostina a chiedersi Katitzi, che non è certo il tipo da arrendersi alle ingiustizie e rinunciare ai suoi sogni. Ispirandosi alla propria storia personale, Kata-rina Taikon ha scritto 13 libri sulle avventure di Katitzi e la sua famiglia rom. Dopo il successo negli anni '70, la serie è stata oggi riscoperta per la capacità di raccontare i pregiudizi e l'esclusione attraverso lo sguardo innocente e vivace di una bambina. Età di lettura: da 9 anni.

Il mondo senza api
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Harms, Hanna <1994->

Il mondo senza api / Hanna Harms ; traduzione dal tedesco di Roberta Scarabelli ; con una postfazione del prof. Jürgen Tautz

Giralangolo, 2023

Abstract: Abbiamo bisogno delle api. Il nostro futuro dipende da loro. Gli insetti impollinatori sono in pericolo. Pesticidi, monoculture, deforestazione e temperature in rapido aumento minacciano la loro sopravvivenza. Ma è impossibile immaginare un futuro senza di loro: un terzo degli alimenti del pianeta è frutto del lavoro di impollinazione di insetti come vespe, bombi, calabroni e farfalle. Hanna Harms, con questa graphic novel urgente e piena di poesia, racconta l'importanza delle api per il nostro ecosistema e i rischi che corriamo con la loro scomparsa

Nuvolario
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zambello, Sarah - Zanella, Susy <1978->

Nuvolario : atlante delle nuvole / Sarah Zambello, Susy Zanella ; revisione scientifica a cura del Centro Geofisico Prealpino

Nomos, 2020

Abstract: Che nuvola sarà quella che sta passando sopra la tua testa proprio in questo istante? Eh sì, anche le nuvole hanno un loro nome e appartengono a delle categorie... Quando guardi una nuvola cosa ti viene in mente? Un viaggio naso all'insù fra le tavole di Susy Zanella e le parole di Sarah Zambello per scoprire fatti scientifici sulle nuvole, la loro natura, composizione e classificazione, ma anche i tanti modi in cui hanno da sempre saputo affascinare l'umanità diventando protagoniste di arte, fotografia, letteratura, musica... Grazie a questo albo puoi fantasticare, giocare o rilassarti guardando il cielo, ma anche imparare a identificare e classificare le nuvole per comprenderne i segnali e prevedere così, come i meteorologi, l'arrivo di piogge, temporali... o cieli limpidi!

Sguardi nella Natura
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zovi, Daniele <1952-> - Dall'Oglio, Giuliano <1967->

Sguardi nella Natura / Daniele Zovi, Giuliano Dall'Oglio

Ronzani, 2022

Abstract: Un vero “taccuino di campo” che ci stimola a esplorare e a rispettare un mondo parallelo che a volte comincia a pochi metri dalle nostre case e spesso si sovrappone a quello urbanizzato, ricordandoci ancora una volta che gli esseri umani non sono i soli abitanti della Terra. Libro che raccoglie esperienze ed emozioni di due amici appassionati di animali selvatici, raccontate con un linguaggio adatto a tutti, grazie alla penna di Daniele Zovi e alla matita di Giuliano Dall’Oglio. In queste pagine sono descritti con parole e disegni gli incontri con alcuni tra i più rappresentativi animali che abitano i boschi e le montagne d’Italia, osservati nel loro ambiente naturale durante le escursioni in solitaria dei due autori. Si potranno conoscere alcuni dei motivi che hanno portato a una spontanea espansione di specie fino a pochi anni fa presenti solo in alcune zone d’Italia, come è avvenuto per il lupo appenninico. Si scopriranno le motivazioni che hanno consentito la sopravvivenza di altre specie animali che abitano da sempre vicino ai centri urbani, come la volpe e lo scoiattolo. In questo percorso ideale nell’ambiente naturale che occupa una gran parte del nostro Paese si scopriranno, tra gli altri, i comportamenti della volpe e del lupo, del picchio e del gallo forcello, del cervo e della marmotta.

Là fuori
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dias, Maria Ana Figueiredo Peixe <1976-> - Rosário, Inês Teixeira do <1973->

Là fuori : guida alla scoperta della natura / Maria Ana Peixe Dias, Inês Teixeira do Rosário ; traduzione di Daniele Petruccioli ; illustrazioni di Bernardo P. Carvalho ; edizione italiana a cura di Elena Gatti

Milano : Mondadori, 2016

Abstract: Là fuori è uno splendido volume di 361 pagine scritto da due biologhe e naturaliste portoghesi con l'obiettivo di parlare di natura in maniera rigorosa ma al contempo coinvolgente. Il libro, pubblicato dall'editore portoghese Planeta Tangerina, si è aggiudicato il premio della Fiera di Bologna (edizione 2015) come miglior opera prima. Mondadori lo porta da noi e affida la cura del volume a Elena Gatti che ha l'arduo compito di adattare il testo in modo tale da inserire dei riferimenti al contesto naturalistico italiano. Il libro è composto da sei capitoli centrali che spaziano dagli anfibi agli alberi, dalle rocce ai mammiferi, ai rettili, fiori, stelle e luna, nuvole e vento... Il testo è arricchito dalle bellissime illustrazioni affidate a Bernardo Carvalho. (s.b.)

Il mistero dell'universo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Schutten, Jan Paul <1970->

Il mistero dell'universo : all'origine del nulla e del tutto / Jan Paul Schutten ; illustrazioni di Floor Rieder ; traduzione dal francese di Luciano Làdavas ; rilettura scientifica dell'edizione italiana di Luca Perri

L'Ippocampo, 2022

Abstract: Quanto è grande l'Universo? Potremo mai coglierlo nella sua interezza? Come si sono formati il Sole, i pianeti e le stelle? Che cos'è lo spazio-tempo? Esistono gli universi paralleli? L'uomo è un puntino nello spazio sconfinato, simile a certi insetti dalla vita breve, che vivono un giorno o poco più, e che nascono magari in un mattino d'agosto, rischiando di non conoscere mai la pioggia, di non riuscire neppure a immaginarla. Vediamo solo un minuscolo frammento dell'Universo, ne cogliamo appena l'infinitesima parte. Con questo libro viaggeremo indietro nel tempo fino a un momento molto vicino alla nascita dell'Universo, incontrando il Big Bang, i buchi e le antiparticelle, Einstein la sua celebre formula E=mc2... Grazie alle scoperte dei nostri antenati e degli scienziati contemporanei, ogni giorno progrediamo nella conoscenza del più grande fra tutti i misteri: l'origine del nulla e del tutto.

I figli del mastro vetraio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gripe, Maria <1923-2007>

I figli del mastro vetraio / Maria Gripe ; traduzione di Laura Cangemi ; illustrazioni di Harald Gripe

Milano : Iperborea, 2018

Abstract: Nell'antico paese di Penuria vivono i fratellini Pietro e Chiara insieme alla mamma Sofia e al papà Alberto, che nella sua piccola bottega di vetraio realizza i più bei vasi e bicchieri della regione. Ma proprio quando la famiglia va a venderli alla grande fiera di primavera, Pietro e Chiara vengono rapiti dal Sovrano della Città dei Desideri. Comincia così la loro avventura in un palazzo incantato, pieno di meraviglie, giocattoli e leccornie, ma sospeso in un'inguaribile solitudine, governato da una Sovrana che a forza di avere tutto ciò che vuole ha perso ogni gioia di sognare, e dalla malvagia tata Nana con il suo triste uccellino in gabbia, il cui canto penetrante può frantumare ogni cristallo. Fino a quando a Palazzo arriva Svolazza Beltempo, una misteriosa vecchietta con un lungo cappotto e un cappello ornato di farfalle, che tesse tappeti magici in cui può leggere il futuro. Insieme a lei l'inseparabile Savio, il corvo da un occhio solo, che ha perso l'altro nel pozzo della saggezza e ora può vedere solo il bene della vita... Il mondo delle fiabe e dei miti nordici rivive in questo racconto per ragazzi, che attraverso la suspense dell'avventura e una galleria di personaggi narra l'eterna lotta tra il bene e il male, e con la forza dei grandi classici sa parlare a lettori di ogni età. Età di lettura: da 11 anni.

Elise e il cane di seconda mano
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Reuter, Bjarne <1950->

Elise e il cane di seconda mano / Bjarne Reuter ; traduzione di Eva Valvo ; illustrazioni di Kirsten Raagaard

Iperborea, 2020

Abstract: Elise vive sola con il padre a Copenaghen: lui suona il violino ai matrimoni, ai funerali e davanti ai grandi magazzini, mentre la mamma lavora in Brasile per costruire un ponte sospeso nel mezzo della giungla. Elise sente tanto la sua mancanza, ma dopo mille insistenze riesce a convincere il papà a realizzare il suo più grande desiderio: avere un cane. E poco importa se i soldi in casa scarseggiano, perché lei si innamora a prima vista di un bastardino grassottello in offerta, con le gambe storte, un occhio che guarda da una parte e uno dall'altra. Un buffo cane di seconda mano, un bel po' usurato, che però sembra sorriderle e avere qualcosa di speciale. Solo una volta a casa, nella sua cameretta, Elise scopre che il suo cane è davvero speciale e parla proprio come una persona: si chiama McAduddi, per gli amici Duddi, e viene da un villaggio di marinai della Scozia. Cominciano così le bizzarre avventure di Elise e del suo nuovo fedele amico, dalle strade di Copenaghen a un vecchio mulino abitato dai fantasmi, dalle canzoni del pizzaiolo Giorgio ai braccialetti magici del mercante Potifar. Elise è audace, ostinata, sempre piena di risorse; Duddi è saggio e fifone, arguto e tenero, dotato di uno humour esilarante. Insieme a loro e a una galleria di personaggi strampalati ma profondamente umani ci immergiamo in una storia poetica e spassosa, che racconta il coraggio, l'amicizia e la forza portentosa che sa darci la fantasia.