Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Target di lettura Ragazzi, età 11-15
× Paese Italia
× Target di lettura Giovani, età 16-19
× Nomi Catamo, Luciana
× Nomi Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura <Mantova>
× Materiale Manoscritto, lett. grigia
× Materiale A stampa

Trovati 83328 documenti.

The Gray Man
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Greaney, Mark

The Gray Man

Newton Compton Editori, 28/06/2022

Abstract: "Spietato, veloce e risoluto: esattamente ciò che un thriller dovrebbe essere."Lee ChildCourt Gentry è un ex agente segreto, conosciuto nell'ambiente dello spionaggio internazionale anche come "l'Uomo Grigio". Un soprannome che si è guadagnato negli anni di servizio alla CIA, diventando una leggenda vivente delle operazioni sotto copertura, calandosi silenziosamente da un ruolo all'altro e poi, dopo aver compiuto l'impossibile, svanendo nel nulla senza lasciare tracce dietro di sé. Oggi però esistono sistemi molto più efficaci di Gentry, e persino un agente speciale come lui è diventato inutile. Ecco perché è giunto il momento della resa dei conti. Gentry riuscirà a scampare alla vendetta e a dimostrare che non esiste una zona grigia tra uccidere per vivere e uccidere per restare in vita?Da questo romanzo il film evento Netflix con Ryan Gosling e Chris EvansNumero 1 del New York Times"Un libro che ha l'effetto di un proiettile in pieno petto. Un esordio da non perdere."James RollinsQuesto libro è stato precedentemente pubblicato con il titolo Tre giorni per un delittoMark GreaneyLaureato in Scienze Politiche e Relazioni internazionali, ha condotto molte ricerche per scrivere il suo romanzo d'esordio The Gray Man (precedentemente pubblicato con il titolo Tre giorni per un delitto), il primo della serie dedicata all'ex agente della CIA soprannominato "l'Uomo Grigio". Da questo romanzo il film evento Netflix con Ryan Gosling e Chris Evans. Insieme a Tom Clancy ha firmato diverse opere, tra cui il bestseller I giorni del falco, arrivato al numero uno della classifica del "New York Times". Vive a Memphis, Tennessee.

Sbronzi. Come abbiamo bevuto, danzato e barcollato sulla strada della civiltà
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Slingerland, Edward - Zago, Francesco

Sbronzi. Come abbiamo bevuto, danzato e barcollato sulla strada della civiltà

UTET, 28/06/2022

Abstract: Federico il Grande di Prussia aveva un problema: i suoi soldati avevano preso l'abitudine di bere caffè. "Questo deve essere impedito. Il mio popolo deve bere birra. Sua maestà fu cresciuta con la birra, e così i suoi antenati e i suoi ufficiali." Ma quale comandante preferirebbe un esercito alticcio a uno sveglio e pieno di caffeina? Il sovrano prussiano in realtà aveva compreso che la birra era un collante particolarmente efficace, fondamentale per il morale delle sue truppe. E Federico non era il solo; già da migliaia di anni in molti avevano intuito come la mente sobria, razionale e calcolatrice fosse un ostacolo per la socialità fra i gruppi, vero motore dell'evoluzione. Tuttavia, se l'alcol da un lato migliora i rapporti umani, dall'altro comporta il lento avvelenamento del corpo... ma allora perché in migliaia di anni non abbiamo mai abbandonato questa abitudine nociva? Sbronzi dipana il groviglio di leggende urbane e aneddotica varia per fornire la prima spiegazione rigorosa e scientificamente fondata del nostro amore per l'alcol. Attingendo dall'archeologia, dalle neuroscienze, dalla letteratura e dalla genetica, Edward Slingerland dimostra che il nostro amore per l'ebbrezza non è un errore evolutivo, ma piuttosto ci ha permesso di affrontare una serie di sfide squisitamente umane: migliora la creatività, allevia lo stress, aiuta a costruire la fiducia, e ha compiuto il miracolo di far cooperare tra loro le tribù primitive, giocando un ruolo cruciale nella formazione delle prime società. Non avremmo la civiltà senza l'ebbrezza. E allora brindiamo all'abbandono dionisiaco insieme a Tacito, George Washington e Lord Byron; visitiamo orge annaffiate di vino nell'antico Egitto; cerchiamo l'ispirazione nella whiskey room di Google; fermiamoci ad ascoltare le testimonianze del Burning Man Festival. Perché la storia del bere è, in fin dei conti, la storia dell'umanità. "Un libro che è un vivacissimo banchetto. Una controreplica rinfrescante ed erudita a un pregiudizio radicato." — The New York Times "Slingerland dimostra oltre ogni ragionevole dubbio quanto l'alcol abbia plasmato fin dalle origini la società degli uomini." — The Wall Street Journal

Altri racconti
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Maestro, Marco

Altri racconti

edizioni la meridiana, 24/06/2022

Abstract: Un intreccio di storie legate da un filo sottile, teso dalla sorte che si diverte a sbeffeggiare i protagonisti movimentando le loro vite in modo bizzarro e imprevisto. Una gatta dispettosa fa cadere e rompere la creazione di un professore enigmista, segnando inesorabilmente l'inizio di una serie di vicende.Ancora una volta, Marco Maestro propone curiosi racconti che invitano il lettore ad ironiche riflessioni.

Art e Dossier N. 400 luglio/agosto 2022
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

AA.VV.

Art e Dossier N. 400 luglio/agosto 2022

Giunti, 25/06/2022

Abstract: NON DISPONIBILE PER KINDLE E-INK, PAPERWHITE, OASIS. Art e Dossier è l'appuntamento fisso con Pittura, Scultura, Design, Cinema, Fotografia, Mostre, Mercato... Le mostre e i musei più importanti, le tendenze e le innovazioni più originali, l'arte spiegata, commentata e raccontata dai migliori critici e storici. In più, ogni mese insieme alla rivista, il dossier da collezionare: la preziosa monografia dedicata a un artista o a un movimento artistico che, nel tempo, dà vita a una vera e propria biblioteca d'arte. Dossier del mese: Arte e giocoRivista mensile

101 cose da fare a Lisbona almeno una volta nella vita
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Navarra, Liliana

101 cose da fare a Lisbona almeno una volta nella vita

Newton Compton Editori, 24/06/2022

Abstract: Come ogni capitale, Lisbona è una città piena di fermento e di contraddizioni, a cui la modernità impone una forte spinta al cambiamento. Ma proprio come ogni altra capitale, anche quella portoghese conserva un'irriducibile capacità di mantenere intatte tradizioni e caratteristiche che, se esplorate, non possono che fare la felicità di qualunque turista. Liliana Navarra, napoletana adottata dal Portogallo, ci mostra una lunga serie di scorci e di attrazioni di Lisbona che non possono mancare nell'itinerario di un viaggiatore degno di questo nome. Dall'iconico Tram 28 all'ospedale delle bambole, dalla bellezza delle stazioni della metropolitana al divertimento assicurato nei container della Village Underground Lisboa: questo libro svela tutti gli aspetti di Lisbona che renderanno il vostro soggiorno in città assolutamente indimenticabile.Lisbona come non l'avete mai vista!La blogger italiana più famosa di Lisbona ci accompagna a scoprire i segreti e le meraviglie nascoste della cittàEcco alcune delle 101 esperienze:• Bere una Ginginha e un Eduardino nell'antica strada della perdizione• Visitare l'ospedale delle bambole più antico d'Europa• Andare a caccia di street art nei quartieri periferici• Assistere a un concerto gratuito nel palazzo dei nobili, massoni e libertini• Cercare il rinoceronte nella Torre di Belém• Dormire in una barca e immergersi nell'architettura contemporanea al Parque das Nações• Entrare nell'antica prigione della polizia politica del regime fascista• Pranzare tra opere d'arte in una casa nobiliare• Ascoltare il fado: da musica dei bordelli a patrimonio dell'umanità• Farsi una foto al tavolino con Fernando PessoaLiliana NavarraNapoletana, si è trasferita a Lisbona nel 2003. Laureata in comunicazione e con un dottorato in cinema portoghese, dal 2012 lavora nell'ambito del turismo e della promozione territoriale.

Le indagini imperfette
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Paganini, Andrea

Le indagini imperfette

Rubbettino Editore, 23/06/2022

Abstract: Metà aprile 1945. A pochi giorni dalla fine della Seconda guerra mondiale un uomo scompare in circostanze misteriose sulla frontiera tra Italia e Svizzera: un delitto raccapricciante tramato da perfidi impostori o un tragico episodio degli scontri tra partigiani e nazifascisti? Gli inquirenti si attivano, una coppia di sposi viene accusata d'omicidio e di truffa, la stampa informa l'opinione pubblica. Ma, quando le giustizie dei due Paesi si pronunciano, i verdetti finali discordano. Chi sono i veri colpevoli? E perché la verità dei fatti non coincide con quella consegnata alla storia? Seguendo passo passo le deduzioni di investigatori che non si accontentano facilmente, dodici lettori scandagliano un momento cruciale del nostro passato, riaprono un caso sepolto nell'oblio e scoprono che a volte la nuda realtà supera la più fervida fantasia. Perché la verità, a differenza della finzione, può anche essere inverosimile. Un giallo, nelle sue varianti del noir e del legal thriller, dai risvolti storici, filosofici e morali con, sullo sfondo, un paesaggio incantevole a far da contrasto all'orrore della caccia all'uomo nei montuosi e impervi territori limitrofi della Valtellina. Un'incredibile storia vera che esigeva d'essere raccontata.

La quinta frase. La fase di guarigione successiva a Ho'oponopono e Zero Limits
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Vitale, Joe

La quinta frase. La fase di guarigione successiva a Ho'oponopono e Zero Limits

Edizioni Il Punto d'incontro, 23/06/2022

Abstract: Ti amo, mi dispiace, ti prego perdonami, grazie, queste quattro semplici ma potenti frasi sono i pilastri di Ho'oponopono, che Joe Vitale ha condiviso nel suo libro Zero Limits, ottenendo un clamoroso successo internazionale e permettendo a molte persone di realizzare i loro desideri.La quinta frase ti porta a spingerti addirittura oltre, svelandoti una particolare affermazione di guarigione e pulizia ancora più potente.Questa frase, che Joe Vitale in passato ha rivelato soltanto a chi si trovava a un livello molto avanzato di Ho'oponopono, conferisce una dimensione del tutto nuova e risultati ancora più immediati all'antico metodo hawaiano di guarigione, saggezza e potere.Vengono inoltre condivisi nuovi segreti, intuizioni e metodi per ottenere risultati più rapidi, un risveglio più profondo e una vita di magia e miracoli. Grazie al suo metodo unico e straordinario, Joe Vitale cambierà il tuo modo di pensare e ti aiuterà a raggiungere tutti i risultati che hai sempre solo sognato di ottenere nella vita.Con La quinta frase quei sogni diventeranno possibili.La quinta frase contiene il materiale più innovativo che Joe abbia mai trattato. Come imparerai presto, non comunicherà queste idee avanzate come un inaccessibile guru spirituale. Né parlerà come un compagno di viaggio che sta facendo il cammino spirituale al tuo fianco.Praticare Ho'oponopono ti guida lungo il viaggio della vita, fornendoti gli strumenti necessari per spazzar via gli ostacoli e aprirti a infinite possibilità. Non lasciare che la mente inconscia comprometta gli sforzi che fai. Su di lei hai più controllo di quanto credi.

Atlante della felicità. 9 filosofie per una vita più serena e appagante
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Fleury, Manuela

Atlante della felicità. 9 filosofie per una vita più serena e appagante

Edizioni Il Punto d'incontro, 23/06/2022

Abstract: Ti sei mai chiesto cos'è davvero la felicità? Alcuni popoli hanno trovato delle risposte. Prendi per esempio i danesi e il loro famoso concetto di hygge, un approccio alla vita totalmente privo di stress in cui la felicità è data dal sapersi godere i piccoli piaceri della quotidianità: una casa calda e confortevole, una passeggiata nella natura, una colazione diversa dal solito, un caffè con gli amici... Oppure il wabi-sabi giapponese, che vuol dire trovare la bellezza nell'imperfezione, per accettare serenamente il senso di impermanenza della vita e apprezzare di più il momento presente. E poi ho'oponopono, la nota pratica hawaiana che permette di riconciliarsi con se stessi, cancellare ricordi e sentimenti negativi e aprirsi alla felicità. E ancora i 4 accordi toltechi di don Miguel Ruiz, efficaci insegnamenti di crescita personale in grado di trasformare radicalmente la nostra vita. Manuela Fleury ti accompagna passo a passo attraverso le filosofie più efficaci, alcune poco note ma altrettanto interessanti (friluftsliv, lagom, sisu, jugaad...), illustrandole con chiarezza e mostrandoti come applicarle alla tua vita di ogni giorno con risultati sorprendenti.Friluftsliv: l'arte norvegese di entrare in connessione con la naturaLagom: l'equilibrio svedese, né troppo, né troppo pocoHygge: una fumante tazza di tè nel calore della propria casaWabi-sabi: la bellezza imperfetta e impermanente del GiapponeSisu: il coraggio e la determinazione di affrontare ogni sfidaHo'oponopono: riconciliazione, purificazione e perdonoAccordi toltechi: l'antica saggezza per trasformare la propria esistenzaIkigai: trovare il proprio scopo, la propria motivazione di vitaJugaad: l'arte indiana di arrangiarsi con poco e ideare soluzioni creative

La trasformazione digitale del trattamento sanitario
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Parisi, Giuseppe

La trasformazione digitale del trattamento sanitario

Ledizioni, 22/06/2022

Abstract: Il volume intende diffondere e facilitare la conoscenza e l'approfondimento di un tema che negli ultimi anni ha alimentato conversazioni e discussioni nei contesti giuridici, governativi e morali, sia in Italia sia all'estero: l'impatto delle nuove tecnologie sul trattamento sanitario.La costante crescita dell'uso di dispositivi sempre più evoluti in ambito medico-sanitario ha aperto gli scenari a vantaggi inimmaginabili fino a pochi anni fa, ma ha anche suscitato un dibattito sia etico sia giuridico, soprattutto sull'utilizzo dei sistemi di Intelligenza Artificiale in relazione al trattamento di dati particolari come quelli sanitari.L'impiego dell'IA e degli altri strumenti in ambito medico deve sempre essere a supporto di obiettivi ed esigenze personali per ciascun paziente. Un approccio frenetico e privo di bilanciamenti ad un tema così delicato non può che trasformare in una barriera i preziosi mezzi di cui disponiamo.Etica, responsabilità e consapevolezza, ora più che mai, giocano un ruolo centrale in questa costante e delicata evoluzione.

Umbria in treno
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

AA.VV.

Umbria in treno

Giunti, 22/06/2022

Abstract: "I regionali da vivere" è la nuova collana Giunti che, in collaborazione con Ferrovie dello Stato, vi darà l'ispirazione per andare alla scoperta del nostro straordinario Paese in treno, mezzo di trasporto ecologico, pratico e rilassante. Di regione in regione e di fermata in fermata, ci si muoverà lungo le linee ferroviarie andando in cerca di bellezze nascoste e curiosità, raggiungibili comodamente a piedi in un raggio di 3 km dalle stazioni. Il vostro viaggio sarà una favola: scegliete dove volete andare, salite in carrozza… e via!Incastonata nel centro della Penisola, l'Umbria raccoglie un insieme di equilibri perfetti: alle colline si susseguono fondovalle marcati da fiumi quali il Tevere, il Nera, il Topino o da specchi d'acqua come il Trasimeno, mentre le dorsali montuose prendono il sopravvento nei settori orientale e meridionale, senza però turbare la continuità del paesaggio. Borghi e città ricchi di storia rimandano all'epoca protostorica degli Etruschi, ai fasti dell'impero romano e alle successive dominazioni longobarde e bizantine, seguite poi dalla feconda stagione dei Liberi Comuni. Storia, arte e architettura si sono unite nei secoli per cesellare "città-gioiello" come Perugia, Assisi, Foligno e Gubbio senza tralasciare le magnifiche cattedrali di Orvieto e Spoleto dove si sono sfidati i talenti artistici di Beato Angelico, Luca Signorelli, Filippo Lippi e Pinturicchio. Il tutto in una regione capace di offrire una dimensione perfetta di "sostenibilità" a base di natura e ritmi tranquilli grazie ai sei magnifici parchi naturali della regione che offrono anche suggestioni spirituali e lasciti artistici di prim'ordine. Ultima ma non ultima, e costante di ogni regione d'Italia, anche l'enogastronomia umbra lascia un segno indelebile grazie a una norcineria irresistibile all'olio e ai vini bianchi e rossi, inseparabili compagni di viaggio alla scoperta del cuore verde d'Italia.Gli itinerari: Ancona-Foligno • Foligno-Roma • Chiusi-Perugia • Firenze-Terontola-Foligno • Terontola-Chiusi-Roma

Abruzzo in treno
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

AA.VV.

Abruzzo in treno

Giunti, 22/06/2022

Abstract: "I regionali da vivere" è la nuova collana Giunti che, in collaborazione con Ferrovie dello Stato, vi darà l'ispirazione per andare alla scoperta del nostro straordinario Paese in treno, mezzo di trasporto ecologico, pratico e rilassante. Di regione in regione e di fermata in fermata, ci si muoverà lungo le linee ferroviarie andando in cerca di bellezze nascoste e curiosità, raggiungibili comodamente a piedi in un raggio di 3 km dalle stazioni. Il vostro viaggio sarà una favola: scegliete dove volete andare, salite in carrozza… e via!È una terra ricca di attrattive quella che si distende tra le maggiori vette dell'Appennino e le spiagge della costa adriatica. La geografia ha concentrato qui il Gran Sasso d'Italia e la Majella, le aree più impervie, selvagge e maestose del sistema montuoso che attraversa il nostro Paese. Ne consegue un paesaggio ricco di rilievi e di colline, capace di concedere alla pianura solo la stretta fascia costiera del litorale. La zona interna è dominata da L'Aquila, capoluogo e città simbolo della rinascita della regione dopo il disastroso terremoto del 2009. Ma ai magnifici boschi si accompagnano per tutta la regione conche come quella del Fucino nella Marsica, vette, eremi, chiese, castelli e ma soprattutto una miriade di piccoli borghi abbarbicati su crinali e colline, depositari di tradizioni secolari fatte di dedizione alla terra, di religiosità e di un senso di comunità a prova di globalizzazione.Gli itinerari: Ancona-Pescara • Avezzano-Cassino • Avezzano-Sulmona • Pescara-Roma • Pescara-Teramo • Pescara-Termoli • Sulmona-L'Aquila

No, no e no! Lili
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Troiano, Rosalba - Giorgetti, Caterina

No, no e no! Lili

Giunti, 22/06/2022

Abstract: Oggi Lili ha fatto una scoperta: ha imparato a dire no! E non fa altro che ripeterlo a ogni domanda. No, no e no! "Lili è proprio ostinata" pensa il papà, ma mamma Tip e Lili hanno una soluzione e con un giro di parole riescono a convincerla a rispondere!

Caro ciuccio, ciao ciao! Lili
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Troiano, Rosalba - Giorgetti, Caterina

Caro ciuccio, ciao ciao! Lili

Giunti, 22/06/2022

Abstract: Alla ludoteca Lili incontra la sua amica Leni che è venuta insieme alla mamma e alla sorellina piccola. Mia è tenerissima, ma a un certo punto inizia a strillare. Non c'è niente che possa calmarla, se non il suo ciuccio. Mentre osserva la scena Tip si porta la mano alla bocca per cercare il suo ciuccio, ma non c'è. Chissà dove l'avrà dimenticato... Non importa, ormai è una topina grande e il ciuccio è per i piccoli!

Cucù cucù, Lili non c'è più! Lili
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Troiano, Rosalba - Giorgetti, Caterina

Cucù cucù, Lili non c'è più! Lili

Giunti, 22/06/2022

Abstract: Mamma Tip ha portato Tip e Lili ai giardini dove ad aspettarli c'è Jodi, il loro amichetto. Tip e Jodi iniziano e giocare a nascondino e Lili li osserva mentre si divertono a nascondersi e trovarsi. "Che bello questo gioco" pensa e, senza dire niente a nessuno, decide di nascondersi anche lei...

Le biblioteche nel sistema del benessere. Uno sguardo nuovo
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Faggiolani, Chiara - Faggiolani, Chiara

Le biblioteche nel sistema del benessere. Uno sguardo nuovo

Editrice Bibliografica, 22/06/2022

Abstract: Questo libro nasce in un momento del tutto particolare, caratterizzato da una assoluta novità rispetto al passato: una straordinaria disponibilità di dati che riguardano le biblioteche e che consentono di esercitare uno sguardo nuovo, che sposta prima di ogni altra cosa il raggio d'azione delle biblioteche stesse e impone una ridefinizione dei confini della disciplina che di biblioteche si occupa.A partire dalle priorità della nostra contemporaneità – come espresse dall'Agenda 2030 dell'Onu e in generale dal paradigma del benessere equo e sostenibile – il libro racconta le biblioteche italiane in una visione sistemica, come mezzo per la crescita personale e culturale dei cittadini, ma senza nasconderne le criticità.L'approccio è bottom up e fortemente interdisciplinare: le evidenze – diverse per fonte di dati e metodologia di ricerca – sono alla base dell'interpretazione di esperti in diversi ambiti disciplinari: geografia, statistica sociale, management, economia aziendale, naturalmente biblioteconomia.Il libro si rivolge a tutti gli operatori della cultura – certamente anche studenti e studiosi di biblioteche ma non solo – per offrire un contributo concreto rispetto all'obiettivo fortemente condiviso di dimostrare e raccontare il ruolo della cultura in un'ottica di benessere, qualità della vita e sviluppo sostenibile.

Lettere a casa
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Mezey, Katalin - Ruspanti, Roberto

Lettere a casa

Rubbettino Editore, 21/06/2022

Abstract: Durante le drammatiche giornate della rivoluzione d'Ungheria del 1956 e all'indomani della repressione sovietica, le frontiere del Paese si spalancarono temporaneamente dando modo a molti di fuggire. Tra questi anche la quattordicenne Gabi e sua mamma Szilvi, quest'ultima smarrita tra il ricordo di un vecchio amore e il dolore per la tragica morte del figlio. Assieme raggiungono la Germania dell'Ovest, accolte dalla sorella di Szilvi. A partire dall'anno della caduta del muro di Berlino, il 1989, la storia si dipana a ritroso attraverso le lettere di Gabi indirizzate all'amica Ili, rimasta in patria: lettere mai spedite e che saranno consegnate alla destinataria soltanto molti anni dopo. Da esse traspaiono i tormenti, le speranze, le illusioni e le delusioni di una ragazza che deve affrontare, con la fragilità tipica della sua età, non solo le difficoltà dell'essere profughi, ma anche il dramma mentale della madre. Un romanzo che affronta, con lo sguardo di una giovanissima ragazza, il tema di chi deve ricominciare una vita all'estero in un momento difficile della propria esistenza e del proprio Paese e che ci fa scoprire come il destino spesso realizzi ciò che resiste dei sogni giovanili e come gli esuli riescano, nonostante le avversità, a mettere radici in una terra straniera.

L'etica è donna
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Iacobacci, Nicoletta

L'etica è donna

Edizioni Mondo Nuovo, 21/06/2022

Abstract: L'autrice affronta i concetti storici di patriarcato e matriarcato, il problema dell'ectogenesi, il concetto di identità di genere e la generazione degli zoomers, il transumanesimo e la posizione della Chiesa al riguardo. Inoltre esamina il tema dell'intelligenza artificiale e il perché essa sia piena di pregiudizi verso le donne, chiedendo ad un sistema di Open AI di commentare i capitoli del libro per cercare di dimostrare quanto i sistemi che utilizziamo nel nostro quotidiano siano di parte. Infine, dando voce a filosofi, artisti, scienziati, intellettuali, imprenditori e colleghi che hanno intrapreso il suo stesso viaggio, azzarda ad indicare una nuova (o antica?) condotta morale applicata alle tecnologie esponenziali.

L'imperatore d'America. Storia favolosa del vagabondo che si fece re
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Buonanno, Errico

L'imperatore d'America. Storia favolosa del vagabondo che si fece re

UTET, 21/06/2022

Abstract: Il 17 settembre 1859 uno strano proclama appare sui giornali di San Francisco: il signor Joshua Abraham Norton abolisce la repubblica e si autoincorona Norton i, Imperatore degli Stati Uniti d'America. Di lì a poco diventa una celebrità cittadina, salutato da tutti mentre pattuglia le strade con la sua buffa divisa militare e il cappello ornato di piume di gallo. Ma chi è questo eccentrico vagabondo? Ebreo inglese d'origine, emigrato in Sudafrica da bambino, Norton era arrivato come tanti in California per il sogno della corsa all'oro, diventando persino un ricco imprenditore, finché un affare sbagliato l'aveva spedito sul lastrico. Era insomma solo l'ennesima vittima del sogno americano, almeno fino al giorno di quella bizzarra, cerimoniosa autoincoronazione. Imprevedibilmente, infatti, i cittadini gli danno corda: le tipografie stampano bond imperiali con la sua faccia (e i negozianti li accettano di buon grado); gli studi fotografici sfornano ritratti ufficiali da distribuire come cartoline; tutti parlano dei suoi editti imperiali in cui scioglie i partiti per corruzione, o propugna profeticamente il voto alle donne e i diritti civili per gli afroamericani. L'autoproclamato Imperatore riesce persino a fermare un linciaggio razzista tra le strade di Chinatown (o almeno così tramandano le cronache, sempre più leggendarie). Quando nel 1880 muore collassando per strada in una pozzanghera, in tasca gli trovano pochi spiccioli, ma anche un telegramma dello zar Alessandro ii che si complimenta per le sue imminenti nozze con la regina Vittoria. Forse è falso, forse no, ma poco importa: al suo funerale partecipano diecimila persone, e la città pullula di bandiere a mezz'asta. Sulla sua tomba, tuttora meta di pellegrinaggi, è scritto: NORTON I, IMPERATORE DEGLI STATI UNITI D'AMERICA E PROTETTORE DEL MESSICO. Errico Buonanno racconta questa storia vera che sembra una fiaba, un grande apologo sul potere esplosivo della fantasia: quando tutto ci crolla intorno, è possibile comunque inventarsi un impero, e convincere il mondo intero a crederci. "Per essere felici, bisogna essere virtuosi. Non sono gli eserciti piumati, non l'oro, ma la virtù a fare il re." - Joshua Abraham Norton, Imperatore degli Stati Uniti d'America e Protettore del Messico

Gelatini. Il gelato buono e sano per tutte le età... e ti basta un frullatore
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Ramina, Verdiana - Bellomo, Stella

Gelatini. Il gelato buono e sano per tutte le età... e ti basta un frullatore

Edizioni Gribaudo, 20/06/2022

Abstract: Il piacere di assaporare la frutta fresca combinato con la soddisfazione di gustare un goloso, coloratissimo gelato fatto in casa: ecco la formula magica di un libro che piacerà a grandi e piccini. Bastano l'attrezzatura di una normale cucina e allegri stampini per preparare in casa le facilissime ricette elaborate da una dietista e da una food blogger. Vi divertirete a realizzare gelatini belli da vedere, buoni da mangiare e adatti anche per i più piccoli. Una pratica legenda permetterà di individuare a colpo d'occhio le ricette per tutti i giorni, quelle per le grandi occasioni, quelle da consumare con moderazione, quelle vegane e quelle indicate durante lo svezzamento. Cosa state aspettando? Sfogliate il libro, fatevi tentare dalle fotografie e provate tutte le ricette!

Traiettorie di sguardi. E se gli altri foste voi?
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Makaping, Geneviève

Traiettorie di sguardi. E se gli altri foste voi?

Rubbettino Editore, 20/06/2022

Abstract: Traiettorie di sguardi denuncia il razzismo nell'Italia contemporanea, sottolineando il modo in cui diverse forme di disuguaglianza − razza, colore, genere, classe − si intersecano e si rafforzano a vicenda. Facendo riferimento alle proprie esperienze personali, Geneviève Makaping rovescia lo sguardo abituale dell'antropologia − quello che nell'etnografia coloniale è rivolto dai colonizzatori alle popolazioni indigene − e osserva la maggioranza bianca dalla propria posizione di donna nera: "Guardo me stessa che guardo loro che da sempre mi guardano". Tale ribaltamento di prospettiva invita le persone bianche in Italia a non identificare sé stesse con la "normalità" e a osservare che cosa voglia dire sentirsi costantemente "altri". Traiettorie di sguardi è un libro originale e incisivo, che stimola una riflessione individuale e collettiva sulla questione del razzismo strutturale attraverso il racconto di accadimenti quotidiani. Ma soprattutto interroga i lettori sui meccanismi di inclusione ed esclusione presenti nella società italiana.