Lacrime bianche
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lacrime bianche

Abstract: «Non t'arrabbiare con me, donna, se scalcio nel sonno... potrei sognare cose che ti farebbero piangere il cuore.» È un lamento, ma risuona come una maledizione. Il blues di una voce che si contorce cercando tra gli spiriti più oscuri la forza necessaria per urlare, con l'ultimo fiato rimasto, una condanna. Qualcuno ha cantato questa storia nella notte per renderla immortale, e ora il mondo non può far altro che ascoltare ancora e ancora la frusta cadere, il mondo non può far altro che sanguinare. Quando Seth, giovane e ambizioso musicista, registra accidentalmente lo splendido canto di uno sconosciuto in un parco di Manhattan, non ha idea di aver appena scoperchiato un vaso di Pandora ricolmo di odio, soprusi e ossessione. In fondo, la decisione del suo amico Carter di diffondere in rete quell'audio spacciandolo per un inedito blues del 1920 gli sembra solo una beffa innocente. Ciò che i due non immaginano è che li contatterà un misterioso collezionista convinto che quel blues, il disco perduto di Charlie Shaw, sia esistito davvero, e che la sua scomparsa sia segnata da un destino di morte e dannazione. Per Seth e Carter scoprire la verità diventerà allora un tormento, una missione che li risucchierà dai quartieri cool a periferie dominate da violenza e povertà, fino al Mississippi, alla ricerca di un fantasma senza nome sotto il cui velo si nasconde la rabbia dell'America.


Titolo e contributi: Lacrime bianche / Hari Kunzru ; traduzione di B. Alessandro D'Onofrio

Pubblicazione: Milano : Il saggiatore, 2018

Descrizione fisica: 331 p. ; 22 cm

Serie: La cultura ; 1199

EAN: 9788842824947

Data:2018

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2018
  • Target: adulti, generale
Testi (105)
  • Genere: fiction

Sono presenti 1 copie, di cui 1 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
Castiglione delle Stiviere - sede Palazzo Pastore XX 823.92 KUN HAR CS-9081296 In prestito 14/01/2019
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.