Cose che non si raccontano
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lattanzi, Antonella <1979->

Cose che non si raccontano

Abstract: Ci sono cose che non si raccontano perché le parole sono scogli nel mare. Ci sono cose che non si raccontano per vergogna, rabbia, troppo dolore, e perché se non le racconti, in fondo puoi sempre credere che non siano successe. Antonella e Andrea vogliono un figlio: adesso lo vogliono proprio, lo vogliono assolutamente. Ma è come se non ci fosse niente di semplice, nel desiderio più naturale del mondo: tutto ciò che può andare storto andrà storto, anche l’inimmaginabile. Non è mai il momento giusto per fare un figlio. Prima vogliamo vivere, viaggiare, lavorare. Antonella vuole diventare una scrittrice: la sua è un’ambizione assoluta, senza scampo. Per questo a vent’anni, per due volte, interrompe volontariamente la gravidanza. Quando anni dopo si sente invece pronta, con un compagno a fianco, è il suo fisico a non esserlo. E così inizia l’iter brutale dell’ostinazione, dell’ossessione, della medicalizzazione. Certi supplizi, le aspirazioni inconfessate, la felicità effimera e spavalda, la sofferenza e la collera. Si direbbe una storia già scritta, ma qui non c’è nulla di consueto: è come raccontare da dentro una valanga, con la capacità incredibile, rotolando, di guardarsi e non crederci, e sfidarsi, condannarsi, sorridersi per farsi coraggio. In un crescendo di indicibile potenza narrativa, Antonella Lattanzi descrive (sulla sua pelle) la forza inesorabile di un desiderio che non si ferma davanti a niente, ma anche i sensi di colpa, l’insensibilità di alcuni medici, l’amicizia che sa sostenere i silenzi e le confidenze più atroci, il rapporto di coppia sempre sul punto di andare in frantumi, la rabbia ferocissima verso il mondo (e le donne incinte). Tenendo il lettore stretto accanto a sé, incollato alla pagina, con un uso magistrale del montaggio, capace di creare una suspense da thriller. La cosa strabiliante è che pur raccontando una storia eccezionale, e cruda, questo romanzo riesce in realtà a parlare in modo vero, e profondamente attuale, di tutte le donne – madri e non madri – che in un punto diverso della loro vita si sono chieste: desidero un figlio? qual è il momento giusto? dovrò rinunciare a me stessa, alle mie ambizioni? e perché tutte restano incinte e io no?


Titolo e contributi: Cose che non si raccontano / Antonella Lattanzi

Pubblicazione: Einaudi, 2023

Descrizione fisica: 207 p. ; 23 cm

EAN: 9788806259457

Data:2023

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Editore) (Autore)

Soggetti:

Classi: 853.92 Narrativa italiana. 2000- [22]

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2023
  • Target: adulti, generale
Testi (105)
  • Genere: fiction

Sono presenti 17 copie, di cui 14 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
Castel Goffredo XX 853.9 LAT ANT CG-48861 In prestito
Casalmoro XX N 853.92 LAT CM-7187 In prestito 03/08/2024
Commessaggio L I LAT COS CO-7161 Su scaffale Prestabile
Monzambano XX 853.92 LAT MZ-13569 In prestito 02/08/2024
Guidizzolo XX 853.92 LAT GU-39391 Su scaffale Prestabile
Medole XX 853 LAT ME-17856 In prestito 30/07/2024
Asola XX 853.92 LAT ANT AS-38169 In prestito 16/07/2024
Moglia XX NARRATIVA ITALIANA LAT ANT MO-31118 Su scaffale Prestabile
Porto Mantovano XX NARRATIVA ITALIANA LAT COS PA-27782 In prestito 13/08/2024
Castiglione delle Stiviere - Arturo Sigurtà XX SENTIMENTI LAT COS CS-9091587 In prestito 03/08/2024
Viadana A N RI LAT COS VD-105483 In prestito 27/05/2024
Sermide XX 853.92 LAT SM-44889 In prestito
Felonica XX 853.92 LAT FE-29068 In prestito
Rodigo XX 853.92 LAT ANT RD-14931 In prestito 27/07/2024
Borgo Virgilio - sede di Virgilio XX 853.92 LAT COS VG-35271 In prestito 03/08/2024
Revere XX 853 LAT COS RV-8654 In prestito 13/08/2024
Suzzara Piazzalunga N LATTA COS SZ-80278 In prestito
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.