Elogio dell'inconscio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Recalcati, Massimo <1959->

Elogio dell'inconscio

Abstract: Il progresso delle neuroscienze, l'uso degli psicofarmaci, le terapie brevi centrate sulla correzione del sintomo sembrano decretare la morte della psicoanalisi. La cura deve comprimersi il più possibile. Contro questa deriva cinica un pamphlet che sintetizza perché vivere senza inconscio sarebbe una catastrofe interiore. In un’epoca sempre più votata alla robotizzazione della vita, elogiare l’inconscio è un atto di resistenza. Invenzione di Freud – secondo la radicale lettura di Massimo Recalcati –, l’inconscio è infatti il luogo in cui il desiderio del soggetto si manifesta nella sua irriducibile singolarità, ritagliando costantemente uno spazio creativo, eccentrico, anomalo che nessuna pianificazione educativa può addomesticare. L’inconscio non smette di destabilizzare il conformismo sociale, l’uniforme imposta da quel che Jacques Lacan chiamava il «discorso del capitalista». È l’unico vero antidoto alla concezione dell’uomo come macchina e al culto narcisistico dell’io-padrone. Riconoscere l’esistenza del soggetto dell’inconscio significa anche mettere in scacco l’ideale prestazionale di un’identità forte, deporre ogni forma di fanatismo o dogmatismo totalitario e «sviluppare, come si direbbe in politica, una democrazia interna più vitale e più interessante, dove i confini siano in grado di garantire transiti e incontri sorprendenti». Con questo elogio, oggi ripubblicato in versione aggiornata e con una nuova Introduzione, Recalcati ci ricorda che non esiste un modello uguale per tutti cui dovremmo conformare le nostre vite. «Non cedere sul proprio desiderio», come insegnava Lacan, è piuttosto un dovere etico che impegna ciascuno di noi, singolarmente, in una responsabilità radicale. A volte, persino quella di fare amicizia con il nostro peggio.


Titolo e contributi: Elogio dell'inconscio : come fare amicizia con il proprio peggio / Massimo Recalcati

Nuova ed. aggiornata

Pubblicazione: Castelvecchi, 2024

Descrizione fisica: 138 p. ; 21 cm

EAN: 9788876155109

Data:2024

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Serie: Frangenti

Nomi: (Editore) (Autore)

Soggetti:

Classi: 154.2 Stati e processi subconsci e alterati. Subconscio [22]

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2024
  • Target: adulti, generale
Testi (105)
  • Genere: saggi

Sono presenti 6 copie, di cui 1 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
Gonzaga XX 154.2 REC MAS GZ-45434 Su scaffale Prestabile
Curtatone XX 154.2 REC MAS CU-17575 In prestito 11/05/2024
Ponti Sul Mincio XX 154.2 REC Mas PM-16313 Su scaffale Prestabile
Poggio Rusco Y S 154 REC PR-63265 Su scaffale Novità locale 30gg
Solferino XX 154.2 REC SF-15214 Su scaffale Prestabile
Cavriana XX 154.2 REC CV-17626 In prestito
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.